Nicola Montepulciano
Nicola Montepulciano
Vita di città

L’ambientalista Nicola Montepulciano: «Alcune proposte per evitare sprechi inutili»

Una riflessione dell'ecologista e ricercatore andriese

Già nei primi giorni di insediamento dell'attuale Consiglio comunale ci sono state richieste per provvedimenti di vario genere, che le precedenti amministrazioni avrebbero dovuto prendere ma non hanno voluto o potuto. La sindaca Bruno ha risposto, chiaro e tondo, che non ci sono soldi e non si può fare molto. Allora rivolgo alcune proposte di provvedimenti da prendere e sui relativi costi.

Quanto costa spegnere quei lampioni del parco-giochi nella ex villa comunale? Da molti mesi restano accesi notte e giorno. Quanto costa consentire l'accesso ai cani padronali solo nell'area sgambamento e non in tutta l'ex villa ora diventata canile comunale? Quanto costa far osservare l'uso della museruola ai cani padronali come previsto dal Regolamento di Polizia Veterinaria (art. 38)? Quanto costa vietare l'accesso nella ex villa alle biciclette e motocicli? Quanto costa impedire che si calpestino le aiuole? Quanto costa fare multe a chi non rispetta quanto indicato nel pannello esposto nella ex villa? Quanto costa ordinare a chi l'ha creata l'eliminazione di quella immonda carbonaia che sta vicinissima al passaggio a livello di c.so Cavour?

Questo, che io sappia, è abbandono di rifiuti molto grave e degrada di molto il livello di civiltà della nostra città(!). Bel biglietto da visita, come suol dirsi. Forse si aspetta che i giovani di 3Place tolgano anche questo incredibile sconcio? Per molto meno, in un'altra città vera, un andriese pagò una salatissima multa.
P JPGP JPGP divieti villa comunale JPG
  • Nicola Montepulciano
Altri contenuti a tema
Niente botti di Capodanno: rispetto per chi vive il dolore a causa del covid Niente botti di Capodanno: rispetto per chi vive il dolore a causa del covid Una riflessione dell'ecologista andriese Nicola Montepulciano. Appello al Sindaco Bruno per una apposita ordinanza
1 Vendita azienda Papparicotta: un ecosistema unico dalle enormi potenzialità per i giovani Vendita azienda Papparicotta: un ecosistema unico dalle enormi potenzialità per i giovani Lo storico ecologista andriese Nicola Montepulciano, interiene con un suo commento su questa paventata cessione
Pini ed eucalipti: mille ottime ragioni per non piantumarli Pini ed eucalipti: mille ottime ragioni per non piantumarli Una riflessione di Nicola Montepulciano, storico ecologista andriese
1 Alberatura stradale e Forestazione urbana Alberatura stradale e Forestazione urbana Dallo storico ecologista e ricercatore locale Nicola Montepulciano riceviamo e pubblichiamo questa analisi del verde pubblico     
Le alluvioni: altra conseguenza dei disboscamenti in Puglia insieme alla siccità Le alluvioni: altra conseguenza dei disboscamenti in Puglia insieme alla siccità Una riflessione di Nicola Montepulciano, storico ecologista andriese
L’ecologista Nicola Montepulciano: «Occorre il rimboschimento per facilitare le precipitazioni» L’ecologista Nicola Montepulciano: «Occorre il rimboschimento per facilitare le precipitazioni» Il ricercatore andriese spiega l'importanza del verde per favorire la presenza di acqua e contrastare la siccità
Perché la siccità: storia del territorio, cause e soluzioni Perché la siccità: storia del territorio, cause e soluzioni Una riflessione di Nicola Montepulciano, storico ecologista andriese
1 Necessaria l'estirpazione degli ailanti di via Padre Niccolò Vaccina e viale Gramsci Necessaria l'estirpazione degli ailanti di via Padre Niccolò Vaccina e viale Gramsci L'ecologista andriese Nicola Montepulciano ricostruisce questa vicenda botanica, allertando sulla pericolosità dell'attuale condizione
© 2001-2021 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.