Istituto Colasanto di Andria
Istituto Colasanto di Andria
Scuola e Lavoro

Istituto "Colasanto" di Andria: martedì al via i lavori di riqualificazione

Ben 850mila euro per un ampio intervento di sistemazione dall'interno all'esterno. Termine dei lavori previsto per il mese di Dicembre 2013

Avranno inizio martedì 25 giugno i lavori di recupero e risanamento ambientale dell'istituto scolastico "Giuseppe Colasanto" di Andria, sito in via Paganini, per un importo complessivo di oltre 850.000,00 euro. Nella stessa giornata a partire dalle ore 9.30, intanto, il Presidente della Provincia di Barletta - Andria - Trani, Francesco Ventola, l'Assessore provinciale all'Edilizia Scolastica, Domenico Campana, ed il Sindaco di Andria, Nicola Giorgino, si recheranno in visita all'Istituto "Colasanto" in occasione dell'inizio dei lavori.

Gli interventi da eseguire al piano terra (livello zero) consisteranno nella demolizione delle murature esistenti per consentire la realizzazione di porte e finestre, nella rimozione dello strato di stabilizzato, nella costruzione di una scala interna in cemento armato e di un vespaio aerato utile ad ottenere la protezione delle strutture e strati sovrastanti dall'umidità. Sempre al piano terra è prevista una soletta armata, l'isolamento termico necessario per il contenimento energetico ed un isolamento termico ottimale, una pavimentazione con piastrelle, la muratura in tompagno rifinita internamente ed esternamente con intonaco, tramezzi per la suddivisione degli ambienti, impianto fognante ed idrico per i servizi igienici, impianto antincendio, impianto termico a pavimento radiante, controsoffitti nelle aree adibite a corridoi, oltre alla posa di infissi esterni in alluminio a taglio termico per raggiungere una classe energetica ottimale ed alla tinteggiatura interna ed esterna.

Al piano livello primo saranno demolite le murature esistenti nel vano destinato a spogliatoio e wc, nei pressi della palestra, per ottenere due vani ampi ed illuminati dall'esterno, da adibire presumibilmente secondo le esigenza del dirigente scolastico a segreteria e biblioteca mentre i laboratori; saranno realizzati nell'attuale biblioteca; verranno inoltre realizzate nuove muratore di tompagno, posti infissi esterni in alluminio dotati di vetro di sicurezza, porte interne, un impianto elettrico necessario all'illuminazione di nuove stanze e la tinteggiatura interna ed esterna. Nell'alloggio del custode saranno rimossi gli infissi esterni ed interni, demoliti tutti i tramezzi e le porzioni limitate dei muri di tompagno, per la creazione di nuovi vani finestra o porte-finestra; previsto anche lo svellimento della pavimentazione interna, la realizzazione di nuovi tramezzi, di impianto fognante ed idrico per i servizi igienici, di impianto termico, nuova pavimentazione interna, nuovi intonaci interni ed esterni, infissi in alluminio con vetro di sicurezza ed impermeabilizzazione del lastrico solare.

Nelle aree esterne verranno demolite le guardiole situate nelle vicinanze dei due ingressi dell'istituto, in quanto non necessarie ed in pessimo stato, il muro in calcestruzzo nelle immediate vicinanze dell'ingresso di via Don Franco, e verranno rimosse le opere in ferro esistenti (rampe e scale esterne, cancello carrabile e protezione in orsogrill), la vegetazione arborea ad alto fusto presente nelle aiuole (spesso causa di ristagno di umidità nella zona antistante il fabbricato e di caduta di fogliame con aggravio dei costi di pulizia). Sarà invece effettuato uno scavo di sbancamento nelle aiuole, un impianto di recupero e riuso delle acque pluviali, un nuovo muro di calcestruzzo di confine con via Don Franco (per rendere più comoda e sicura l'area durante la manovra dei veicoli), nuova viabilità (per consentire ai veicoli di raggiungere anche la parte posteriore dell'area esterna del plesso), nuova pavimentazione esterna che garantisca un comodo e regolare camminamento, nuove aree verdi, oltre alla manutenzione della pavimentazione esistente a tratti sconnessa nella zona antistante l'ingresso principale e la palestra ed alla manutenzione della scala esterna di emergenza.

«Il progetto - ha spiegato l'Assessore all'Edilizia Scolastica della Provincia di Barletta - Andria - Trani Domenico Campana - prevede la realizzazione nel seminterrato di ben otto aule della superficie media calpestabile di circa 56mq, un laboratorio per esercitazioni, un deposito a servizio dell'intero piano e due servizi igienici, di cui uno per i docenti ed uno per gli studenti. Quest'ultimo, nello specifico, sarà costituito da un servizio igienico per uomini, uno per donne ed uno, completamente indipendente dai precedenti, per disabili. L'attuale alloggio del custode sarà adibito a nuovi laboratori, dotati rispettivamente di due servizi igienici indipendenti. Secondo contratto - ha poi concluso l'Assessore Campana - le opere dovranno essere ultimate entro centottanta giorni naturali e consecutivi dalla data di consegna; pertanto, ragionevolmente e salvo imprevisti alla ripresa delle lezioni dopo le festività natalizie la scuola sarà operante al massimo livello».
    © 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.