carabinieri forestali
carabinieri forestali
Cronaca

Incremento dell'attività dei Carabinieri Forestali nella Bat durante il 2019

Ben 465 i reati perseguiti a fronte di 287 persone denunciate e 144 sequestri penali

Elezioni Amministrative 2020
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
Elezioni Regionali 2020
Sono dati impressionanti per la mole dell'attività svolta quelli dei Carabinieri Forestali che per l'anno 2019, ha visto un significativo bilancio in termini di attività di controllo dedicate a verificare le modalità d'uso del territorio e delle risorse naturali sottoposte all'azione antropica, nel rispetto dello sviluppo sostenibile e della conservazione della biodiversità.

Nella regione, le azioni ordinarie e specifiche dei Carabinieri Forestali, con il supporto dell'Arma territoriale, sono state adeguatamente rinforzate con un incremento dei controlli effettuati (+12.26 %), sebbene gli stessi siano stati orientati ad interventi ancora più mirati sul piano della prevenzione e diffusione della legalità ambientale, che si traducono in un maggior numero di reati perseguiti (+24.83 %) coniugati ad una significativa contrazione degli illeciti ammnistrativi accertati (-15.67 %), il tutto rispetto al 2018. È di tutta evidenza l'importanza strategica della diffusa e capillare azione di prevenzione attuata nel territorio regionale, che ha consentito di contenere i danni all'ambiente, al paesaggio, al patrimonio forestale ed alle aree protette. Particolarmente efficace è risultato, tra le diverse azioni di contrasto, il servizio di prevenzione e di emergenza ambientale 1515 dei Carabinieri Forestali, grazie al quale i cittadini possono direttamente segnalare le aggressioni al territorio, che complessivamente hanno riguardato n. 1.821 interventi, principalmente commesse in danno all'ambiente. Tra queste aggressioni destano ancora particolare impressione l'abbandono incontrollato di rifiuti, le discariche abusive e i traffici organizzati che, unitamente alle illecite forme di smaltimento e combustione dei rifiuti, sono tra le cause di più forte perturbazione per l'ambiente con particolare riferimento al delitto di inquinamento ambientale. Risultano ancora rilevanti le violazioni alla normativa paesaggistico-urbanistica ed edilizia che rendono sempre attuale l'esigenza di difesa del suolo anche dal punto di vista dell'assetto idrogeologico; come pure, sotto il profilo forestale, i tagli boschivi furtivi ed abusivi.

Appaiono soddisfacenti i risultati conseguiti in tema di tutela della fauna selvatica, grazie all'intensificazione del pattugliamento antibracconaggio, attraverso attività di appostamento e osservazione, con appositi servizi mirati nelle "zone umide" litorali nonché nelle zone interne del sub-appennino Dauno, del Gargano, della Murgia e delle Serre Salentine, con particolare attenzione alle aree naturali protette. Una menzione particolare merita l'attività svolta dai Carabinieri Forestali per il contenimento della diffusione del batterio Xylella fastidiosa, che è stata ulteriormente potenziata rispetto al 2018 con n. 5.572 controlli (+95,10%), tenuto conto che in Puglia gli alberi di olivo, oltre a costituire elemento caratteristico e peculiare del paesaggio rurale, rappresentano un patrimonio di inestimabile valore da proteggere e conservare anche sotto il profilo economico. Tra le strategie che i Carabinieri Forestali mettono in campo per la tutela dell'ambiente e delle foreste è di fondamentale importanza dal punto di vista della prevenzione, la capillare e mirata attività di educazione ambientale svolta principalmente tra la popolazione scolastica, che ha avuto il suo apice nella celebrazione della Giornata Nazionale degli Alberi.

Riassumendo, i servizi operativi dei Carabinieri Forestali sono stati attuati sia attraverso l'attività di istituto ordinaria che con lo svolgimento di campagne di controllo dedicate, con i risultati complessivi che per la provincia Bat sono i seguenti:

I controlli
- 21.867 quelli effettuati
- 5.574 le persone controllate
- 2.520 i veicoli controllati
- 465 i reati perseguiti
- 287 le persone denunciate
- 144 i sequestri penali effettuati

Per quanto riguarda gli illeciti amministrativi sono stati
- 633 quelli accertati
- 687.870,59 l'importo notificato
- 29 i sequestri amministrativi


I Controlli svolti a livello regionale
Nel corso dell'anno 2019 i Carabinieri Forestali nei differenti settori di intervento hanno effettuato 76.737 controlli, (+12,26%) rispetto al 2018; i veicoli controllati sono stati pari a 5.794 (+57,96%), mentre in calo sono le persone controllate (-11,07%).

I Reati su base regionale
Nel 2019 gli illeciti penali perseguiti sono risultati in netto aumento (+24,83%) come anche le persone denunciate (+14,69%) e i sequestri effettuati (+4,62%).

Gli Illeciti Amministrativi in Puglia
Gli illeciti amministrativi complessivamente accertati nell'anno 2019 sono diminuiti rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente (- 15,67%). I settori in cui si sono registrati dati maggiormente significativi sono: tutela delle aree protette (+71,11%), discariche e rifiuti (+8,69%) e incendi (+24,68%). Gli importi notificati nell'anno in esame, sono stati di oltre 2 milioni di euro, in diminuzione (-24,02) rispetto al 2018.
  • Provincia Bat
  • ambiente
  • Carabinieri Forestali
Altri contenuti a tema
Verso un cambiamento di mentalità: ripulite le panchine di via Manara Verso un cambiamento di mentalità: ripulite le panchine di via Manara In azione i ragazzi del Progetto RED 3.0 (Reddito di Dignità) che collaborano con il settore Ambiente del Comune di Andria
Anche la Murgia osservata speciale della campagna 2020 anti incendi boschivi Anche la Murgia osservata speciale della campagna 2020 anti incendi boschivi Già oltre 700 gli episodi verificatisi quest'anno. Carabinieri forestali: «Individuate 13 aree sensibili sul territorio»
In contrada Centaro Muridano nuova discarica a cielo aperto In contrada Centaro Muridano nuova discarica a cielo aperto La zona, situata nei pressi di via Barletta, è ormai ricolma di rifiuti di ogni tipo
Cambio di temperature: arriva il maltempo sulla Bat Cambio di temperature: arriva il maltempo sulla Bat Allerta meteo da parte della Protezione Civile
Di Bari (M5S) scrive a Lodispoto per avere informazioni su tutti gli edifici scolastici della provincia Di Bari (M5S) scrive a Lodispoto per avere informazioni su tutti gli edifici scolastici della provincia Dopo la chiusura dell'istituto "Cassandro-Fermi-Nervi" di Barletta
Ancora dati positivi per la Puglia: oggi nessun contagio e decesso da covid 19 Ancora dati positivi per la Puglia: oggi nessun contagio e decesso da covid 19 E' il terzo giorno consecutivo. Sono 3.843 i pazienti guariti mentre 145 sono i casi attualmente positivi
Interventi anti inquinamento: la Regione destina alle province € 3 mln Interventi anti inquinamento: la Regione destina alle province € 3 mln Il finanziamento consentirà di svolgere attività di indagine per individuare i responsabili dei danni causati all'ambiente
Dal governo Conte € 975mila per le politiche familiari nella Bat: ad Andria € 265mila Dal governo Conte € 975mila per le politiche familiari nella Bat: ad Andria € 265mila Ad annunciarlo in un post, il parlamentare pentastellato andriese Giuseppe D'Ambrosio
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.