Museo del Confetto Mucci
Museo del Confetto Mucci
Turismo

Il Museo del Confetto "Mucci Giovanni" al centro dell'itinerario di Museimpresa e Touring Club Italiano

L'obiettivo è quello di rilanciare il turismo di prossimità, in sei particolari itinerari

Elezioni Amministrative 2020
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
Elezioni Regionali 2020
Dare valore al bello e al ben fatto in Italia, alla scoperta dei territori che per bellezza, storia, tradizioni, design, imprenditoria costituiscono la ricchezza culturale, artistica e sociale del Paese: è questo l'obiettivo del nuovo progetto Itinerari d'Impresa - Alla scoperta del bello e del ben fatto di Museimpresa, l'Associazione Italiana Archivi e Musei d'Impresa che riunisce musei e archivi di grandi, medie e piccole imprese italiane. In questa particolare selezione è stato inserito il Museo del Confetto "Mucci Giovanni".

La pandemia causata dal COVID-19 e le relative misure di distanziamento sociale adottate per il contenimento del contagio stanno mettendo a dura prova il comparto turistico e hanno completamente rivoluzionato le dinamiche del viaggio. Per l'estate 2020 il turismo di prossimità è il trend principale: ci si dedicherà a itinerari brevi, di territorio, viaggiando tra i propri confini, nazionali e regionali per riscoprire ciò che ci circonda in una bellezza diffusa e soprattutto vicino a casa.

Per questo Museimpresa, in collaborazione con Touring Club Italiano, ha progettato sei itinerari, in una singola regione o in più regioni confinanti. Ospitati nel sito rinnovato dell'Associazione gli itinerari sono dedicati ai musei e archivi d'impresa associati, sfruttando le sinergie già presenti sul territorio tra associati e altre realtà culturali locali. Ogni mese ne verranno lanciati due nuovi.
"L'impresa vive grazie al legame con il territorio, dal quale ne derivano i valori e la cultura stessa. Con il nostro progetto desideriamo far conoscere le realtà dei singoli associati collegati in un quadro più ampio di itinerario di scoperta, valorizzando le sinergie tra i singoli musei e archivi e il territorio di appartenenza attraverso il racconto della storia e dei valori d'impresa" ricorda Antonio Calabrò Presidente di Museimpresa.

I sapori del Sud- Le industrie alimentari del Sud Italia in un percorso che unisce Adriatico e Ionio, tra parchi naturali, borghi e spiagge.
L'itinerario attraversa Puglia, Basilicata e Calabria, affacciandosi sullo Ionio in un percorso privilegiato tra natura, borghi antichi, musei agroalimentari, archeologie della Magna Grecia e un tuffo nel blu del Mediterraneo. Andria è una delle prime tappe con il Museo del Confetto "Mucci Giovanni" aperto nel 2004 negli ambienti sottostanti l'antica confetteria, per raccontare la storia della famiglia, dei confetti e dell'azienda Mucci. Si passa ad Altamura e non si può non pensare al tipico pane. Proprio nel borgo medievale pugliese si trova il Museo del Pane di Vito Forte, dove è stato restaurato il forno antico per raccontare, con un'esperienza multisensoriale, la storia magica di questo successo imprenditoriale che è anche e soprattutto una delle tante storie di passione, abilità e cultura del nostro paese.
La terza tappa dell'itinerario approda in Basilicata a Pisticci, in un borgo adagiato sulle colline segnate dai calanchi, a circa 50 km da Matera dove si trova Essenza Lucano, il museo dell'omonimo amaro che nasce come estensione dello stabilimento produttivo sorto negli anni Sessanta. È uno spazio espositivo unico nel suo genere perché riesce fare rivivere gli oltre 125 anni di storia della famiglia Vena e del prodotto attraverso innovazione e tradizione, multimedialità e antichi sapori.
L'ultima tappa in Calabria, al Museo della Liquirizia Giorgio Amarelli inaugurato quasi vent'anni fa, proietta lo spettatore in un originale racconto espositivo che mette in mostra oggetti, documenti e foto di un passato che si spinge verso il futuro.
L'intero itinerario è disponibile cliccando qui https://museimpresa.com/itinerari/i-sapori-del-sud/.
  • museo del confetto andria
  • Turismo
Altri contenuti a tema
Buona la presenza di italiani negli agriturismi pugliesi, mentre arrivano anche tanti vip in questa estate 2020 Buona la presenza di italiani negli agriturismi pugliesi, mentre arrivano anche tanti vip in questa estate 2020 Purtroppo grandi assenti rimangono i turisti stranieri. Le ultime rilevazioni da parte di Coldiretti
Fattorie didattiche: Un estate da far trascorrere ai bambini nella massima sicurezza, ben 4 nell' agro di Andria Fattorie didattiche: Un estate da far trascorrere ai bambini nella massima sicurezza, ben 4 nell' agro di Andria Il contributo, previsto dal DL Rilancio, di 1.200 euro per la baby sitter in ogni famiglia, ora è spendibile anche nelle fattorie didattiche
Pro Loco: riconfermati per il prossimo quadriennio Cesare Cristiani Presidente e suo vice Michele Guida Pro Loco: riconfermati per il prossimo quadriennio Cesare Cristiani Presidente e suo vice Michele Guida La sede di via Vespucci n. 114 è sempre aperta a ricevere suggerimenti e disponibilità nell'organizzazione di eventi
Italia leader delle vacanze in agriturismo: Puglia tra le mete più gettonate Italia leader delle vacanze in agriturismo: Puglia tra le mete più gettonate Le preferite sono le strutture vicino al mare o immerse nel fresco della campagna
Il 43% degli italiani non può permettersi una vacanza: come reagiscono i giovani? Il 43% degli italiani non può permettersi una vacanza: come reagiscono i giovani? Bonus vacanze post Covid-19: l’iniziativa è un flop?
Parte il bonus vacanze 2020! Parte il bonus vacanze 2020! Tutte le informazioni sul Bonus vacanze 2020 previste dal Decreto Rilancio
Turismo in Puglia dopo il Covid, i vip americani non riescono ad arrivare nella nostra terra Turismo in Puglia dopo il Covid, i vip americani non riescono ad arrivare nella nostra terra A rischio c'è un sistema fatto di 612mila imprese con oltre 700 mila unità locali
Cala la presenza dei turisti USA in Puglia a causa della chiusura delle frontiere Cala la presenza dei turisti USA in Puglia a causa della chiusura delle frontiere Rappresentano il 12% delle presenze estere nelle masserie della nostra regione
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.