canale Ciappetta Camaggio
canale Ciappetta Camaggio
Vita di città

Il canale Ciappetta-Camaggio sarà costantemente monitorato dal nucleo di vigilanza ambientale

Lo assicura il presidente del gruppo Pd in Regione Puglia Filippo Caracciolo. Riunione questa mattina a Palazzo di Città

"Il canale Ciappetta-Camaggio sarà costantemente monitorato dal nucleo di vigilanza ambientale. Dal tavolo tecnico di questa mattina ad Andria è emersa unità di intenti tra le istituzioni al fine di garantire al più presto l'avvio di un progetto pilota che permetterà un controllo capillare della zona ed il contrasto all'abbandono indiscriminato dei rifiuti". Così il presidente del gruppo Pd in Regione Puglia Filippo Caracciolo. Una riunione tecnica si è tenuta questa mattina a Palazzo di Città, ad Andria, presente tra gli altri la Sindaca Giovanna Bruno.

"Quando abbiamo accettato la scommessa di riunire intorno ad un tavolo tutti gli addetti ai lavori – afferma Caracciolo - nessuno pensava di arrivare ai risultati raggiunti oggi. Mai nessuno si era prodigato con caparbietà al fine di fare dialogare gli enti. Questo sta avvenendo e possiamo parlare di un progetto ambientale qualificato che vedrà protagonista la vigilanza ambientale anche con l'utilizzo di strumenti di ultima tecnologia".

"L'attivazione di questo progetto – spiega Caracciolo – si rende necessaria per contrastare l'abbandono indiscriminato di rifiuti che sta interessando in particolare il tratto di Barletta recentemente oggetto di una operazione di pulizia condotta dal Consorzio di Bonifica Terre d'Apulia".

"Nell'ambito dell'incontro – prosegue il presidente del gruppo Pd – si è anche affrontata la questione catastale. Lo scorso 19 aprile Asset Puglia ha pubblicato il decreto di espropriazione per pubblica utilità delle particelle rimaste in sospeso. Dal 18 giugno si potrà poi procedere alla trascrizione presso il catasto delle particelle annesse alla Regione Puglia".

"La discussione sarà ora aggiornata tra un mese. L'intento di questo tavolo è quello di rendere Ciappetta-Camaggio non più una criticità, ma una risorsa dal punto di vista ambientale e culturale da mettere a disposizione del territorio. Questo percorso è reso possibile dalla grande disponibilità di tutte le parti interessate a partire dai comuni di Andria e Barletta e per questo motivo le ringrazio. Dare risposte concrete ai cittadini - conclude Caracciolo – è un obbligo per tutte le istituzioni".
  • Comune di Andria
  • canalone ciappetta camaggio
Altri contenuti a tema
Il Consiglio comunale approva Rendiconto 2023 e il Documento Strategico sul Commercio Il Consiglio comunale approva Rendiconto 2023 e il Documento Strategico sul Commercio Entrambi con 17 voti favorevoli e 7 contrari. Il disavanzo arriva 28.551.296,53 euro
VIII edizione del Festival della Disperazione: proseguono gli incontri, le performance e gli spettacoli VIII edizione del Festival della Disperazione: proseguono gli incontri, le performance e gli spettacoli Il Festival è ideato e organizzato dal Circolo dei Lettori di Andria
Elettrosmog: Il Presidente del Consiglio Comunale ringrazia i cittadini per la loro presenza rispettosa e silenziosa Elettrosmog: Il Presidente del Consiglio Comunale ringrazia i cittadini per la loro presenza rispettosa e silenziosa Ieri durante i lavori del consiglio comunale
Fuochi d’artificio in via Vaglio ieri sera, a mezzanotte Fuochi d’artificio in via Vaglio ieri sera, a mezzanotte Nel "luna park a cielo aperto" in cui si è nuovamente trasformata questa parte del cento storico
Europee: 30,5% grande affermazione di Fratelli d’Italia ad Andria Europee: 30,5% grande affermazione di Fratelli d’Italia ad Andria "Ora al lavoro per un centrodestra locale forte ed unito"
Elettromagnetismo: i cittadini protestano presso la sala consiliare Elettromagnetismo: i cittadini protestano presso la sala consiliare Flash mob dei residenti di via Scipione l’Africano presso Palazzo di Città
Andria, processo al clan Pistillo: condanne per tutti gli imputati Andria, processo al clan Pistillo: condanne per tutti gli imputati Comune di Andria parte civile nel processo, sindaco Bruno: “Atto necessario”
“La mia scuola è differente”: ad Andria la premiazione del progetto di educazione ambientale “La mia scuola è differente”: ad Andria la premiazione del progetto di educazione ambientale Si terrà mercoledì 12 giugno alle ore 17, nel cortile dell’oratorio salesiano di Andria
© 2001-2024 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.