I Carabinieri confiscano beni per un milione e mezzo di euro a un 51enne di Andria
I Carabinieri confiscano beni per un milione e mezzo di euro a un 51enne di Andria
Cronaca

I Carabinieri confiscano beni per un milione e mezzo di euro a un 51enne di Andria

Un patrimonio illecito che comprende una villa di lusso, tre appezzamenti di terreno, un'autovettura ed un motociclo

Questa mattina, sabato 10 settembre, i Carabinieri della Compagnia di Andria hanno dato esecuzione al decreto di applicazione della misura della confisca di beni n. 66/2016 registro generale misure di prevenzione n.14/2018 (decreto di confisca emesso in data 19 dicembre 2017 dal Tribunale di Trani, sezione misure di prevenzione) nei confronti di A. A., di anni 51, attualmente ristretto presso la casa circondariale di Foggia. Il decreto di confisca è divenuto definitivo il 31 agosto 2022 con sentenza emessa dalla Corte di Cassazione pronunciatasi su appello proposto dal prevenuto.

Le indagini patrimoniali hanno avuto inizio su delega della Procura della Repubblica di Bari – Direzione Distrettuale Antimafia, a seguito della condanna del prevenuto in via definitiva alla pena di 20 anni di reclusione per i reati di rapina aggravata, ricettazione, detenzione e porto di armi da guerra e tentato omicidio, in relazione all'assalto di due furgoni portavalori, avvenuto l'8 aprile 2013 in Lombardia, e alla condanna in via definitiva alla pena di 7 anni di reclusione per i reati di associazione a delinquere finalizzata alle rapine con sequestro di persona commesse nei confronti di autotrasportatori (tra settembre e novembre 2012), alla detenzione illecita di armi e munizioni.

I successivi accertamenti patrimoniali, avviati dai Carabinieri di Andria coordinati dalla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura di Bari, in ottemperanza alle indicazioni fornite dalla normativa antimafia di cui al d.lgs. n. 159 del 2011, hanno evidenziato come A. A. abbia nel tempo mantenuto un tenore di vita notevolmente superiore alle proprie reali possibilità economico-finanziarie e capacità reddituali, nonostante i modesti redditi dichiarati risultati al limite della soglia di sopravvivenza, facendo ritenere che le stesse fossero il frutto di attività illecite. Il nucleo familiare del proposto infatti, a fronte di una esigua capacità reddituale calcolata nel ventennio successivo alla data di matrimonio, ha accumulato un patrimonio considerato assolutamente sproporzionato rispetto agli stessi redditi.

Il provvedimento interessa la confisca a titolo definitivo, così come da pronuncia della Corte di Cassazione, di una villa di lusso (di cui, sin dal provvedimento genetico, era stata vietata la facoltà d'uso), completa di arredi, impianti tecnologici e suppellettili di pregio, tre appezzamenti di terreno, un'autovettura ed un motociclo, del valore complessivo stimato di circa un milione e 500 mila euro.
ImmagineImmagineImmagine
  • Carabinieri
Altri contenuti a tema
A lezione con i Carabinieri, numerosi gli incontri per la formazione della cultura della legalità A lezione con i Carabinieri, numerosi gli incontri per la formazione della cultura della legalità Continuano gli incontri tra Carabinieri e giovani alunni di diverse scuole della provincia
Intensificata anche ad Andria la presenza dei militari dell’Arma per la ricerca dell’evaso Intensificata anche ad Andria la presenza dei militari dell’Arma per la ricerca dell’evaso Si rafforzano i posti di controllo e le perquisizioni da parte dei Carabinieri del Comando Provinciale
Uno dei due evasi dal carcere di Trani, catturato alla periferia di Barletta Uno dei due evasi dal carcere di Trani, catturato alla periferia di Barletta Le ricerche stanno avvenendo a tappeto in tutto il territorio
Evasi da carcere di Trani: diffuse dai Carabinieri le foto segnaletiche con richiesta di collaborazione Evasi da carcere di Trani: diffuse dai Carabinieri le foto segnaletiche con richiesta di collaborazione In caso di avvistamento i cittadini sono invitati a contattare il numero di emergenza 112
Carabinieri ritrovano quattro auto rubate mentre ad Andria posti di controllo nel centro urbano Carabinieri ritrovano quattro auto rubate mentre ad Andria posti di controllo nel centro urbano I veicoli erano stati sottratti ad un'autofficina di Spinazzola
Rubati undici veicoli nella notte da un'autofficina: due recuperati questa mattina dai Carabinieri Rubati undici veicoli nella notte da un'autofficina: due recuperati questa mattina dai Carabinieri Il furto è avvenuto intorno alle ore 4 a Spinazzola
Tentativo di furto in un deposito tra Corato e Andria: intervento dei vigilanti e dei carabinieri Tentativo di furto in un deposito tra Corato e Andria: intervento dei vigilanti e dei carabinieri Ignoti malviventi avevano trafugato della merce caricandola su un camion, ma sono stati bloccati
Gaslighting, ovvero la violenza psicologica: l'invito dell'Arma dei Carabinieri a denunciare Gaslighting, ovvero la violenza psicologica: l'invito dell'Arma dei Carabinieri a denunciare Anche nella Bat personale della Benemerita pronto a raccogliere denunce a tutela delle vittime di violenza di genere
© 2001-2024 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.