polizia immigrazione
polizia immigrazione
Commento

Giordano (Sap): "Dall'11 dicembre 100 poliziotti lasceranno la Puglia"

“Non sappia la tua sinistra ciò che fa la tua destra” eppure appartengono allo stesso Ente!!!

"Tanto, è stato il vento che ha soffiato ultimamente - sottolinea in una nota il Segretario provinciale SAP Sindacato Autonomo Polizia Bat, Vito Giordano-, sul tema dei vincitori di concorso della Polizia di Stato in Puglia che il prossimo 11 dicembre 2023 lasceranno le proprie provincie della nostra regione per trasferirsi in altre città di tutta Italia. Tanti, sono stati i tentativi di portare a conoscenza dell'opinione pubblica, cosa produrrà la mancanza di 100 uomini, specializzatisi nel tempo alla conoscenza dei propri territori in special modo sotto l'aspetto degli assetti criminali presenti nei vari luoghi. Tanta vana vicinanza di politici che hanno dichiarato che avrebbero fatto di tutto per far si che questo "scempio" non accadesse. Ma, la realtà è ben altra. L'11 dicembre tutto è compiuto. 100 poliziotti si sposteranno per trasferirsi in tante città d'Italia, molti dei quali al centro nord lasciando la famiglia, figli, tanti dei quali minorenni o nella moltitudine dei casi con pochi mesi di vita. Lo stesso Ministero, che ha fatto "orecchie di mercante", non ha dato nessuna risposta in merito ad un ampliamento dei posti disponibili in tutta la regione Puglia (voglio ricordare a beneficio di tutti che le vacanze in Puglia totalizzano 70 disponibilità). Eppure le possibilità per garantire la loro permanenza ce ne sono, e tante. Quando si dice che "ciò che fa la dx, la sx non ne è a conoscenza", non è una frase aulica che veniva utilizzata tempo orsono, ma calza con quello che accade in un Ministero che è più garantista nei confronti di persone che lasciano la propria nazione per trovare "felicità" in un'altra (mi riferisco agli extracomunitari con molti dei quali sono molto amico). Vi riporto un esempio".

"Se per un genitore "extracomunitario" di un minore nato in Italia, non ci sono le condizioni per permanere sul suolo italiano, questi può richiedere la temporanea autorizzazione alla permanenza in Italia, prevista da una Legge del nostro Stato, in presenza di gravi motivi connessi allo sviluppo psico-fisico del bambino, perché la nuova situazione che si andrebbe a delineare, calzerebbe con una necessariamente situazione di emergenza o di circostanze contingenti eccezionali strettamente collegate alla sua salute. Si può così comprendere la possibilità di un qualsiasi danno affettivo, concreto, percepibile ed obbiettivamente grave che in considerazione dell'età o delle condizioni di salute ricollegabili al complessivo equilibrio psico-fisico del bambino, possono derivare o deriveranno certamente al minore, dall'allontanamento del familiare o dal suo definitivo sradicamento dall'ambiente in cui è cresciuto. Si tratta di situazioni di per sé non di lunga o indeterminabile durata, e non aventi tendenziale stabilità che pur non prestandosi ad essere preventivamente catalogate e standardizzate, si concretano in eventi traumatici e non prevedibili nella vita del fanciullo che necessariamente trascendono il normale e comprensibile disagio del rimpatrio suo o del suo familiare. Ora mi chiedo, se questo teorema è valido per un bimbo nazionalizzato italiano, perché non può essere considerato per un genitore, componente di una Grande Famiglia quale la Polizia di Stato, atteso che anche nel Pubblico Impiego, esiste una norma che garantisce ai dipendenti che ne fanno richiesta, con presenza familiare di figli minori di tre anni, di poter permanere nella sede più vicina dove risiede il nucleo familiare, senza oneri per la stessa amministrazione? Non svuotare gli uffici di polizia della nostra regione, unita all'armonia di una crescita sana con la presenza paterna accanto ad un neonato è garanzia di una formazione di una famiglia coesa e rispettosa di un vivere civile, che in questi ultimi tempi, ahimè! sta un po' scricchiolando. Eppure tutto questo appartiene allo stesso ente".
  • polizia
  • SAP - Sindacato Autonomo Polizia
Altri contenuti a tema
Sicurezza ed ordine pubblico: Tiani (Siap): "da D'Orsi infamie e calunnie contro i poliziotti, lo denunciamo” Sicurezza ed ordine pubblico: Tiani (Siap): "da D'Orsi infamie e calunnie contro i poliziotti, lo denunciamo” Durante la trasmissione televisiva "Quarta Repubblica"
Cerignola conferisce la cittadinanza onoraria al Vicequestore Loreta Colasuonno di Andria Cerignola conferisce la cittadinanza onoraria al Vicequestore Loreta Colasuonno di Andria Dirigente del Commissariato di Polizia da quasi dieci anni
Sen. Damiani (FI): "Auguri di buon lavoro al Questore Fabbrocini. Assicuro piena collaborazione istituzionale" Sen. Damiani (FI): "Auguri di buon lavoro al Questore Fabbrocini. Assicuro piena collaborazione istituzionale" Intervento del senatore di Forza Italia Dario Damiani sul nuovo incarico al vertice della Questura Bat
Questura di Andria, SAP Bat. "Al Questore che verrà, alle tante problematiche ed alle questioni irrisolte presenti" Questura di Andria, SAP Bat. "Al Questore che verrà, alle tante problematiche ed alle questioni irrisolte presenti" Lettera aperta al dottor Alfredo Fabbrocini, su vicende legate ad una migliore assegnazione del personale di Polizia
Una corona di fiori ad Andria in memoria di Giovanni Palatucci Una corona di fiori ad Andria in memoria di Giovanni Palatucci Poliziotto le cui gesta si ricordano il 10 febbraio di ogni anno
Una telefonata di buon mattino: "Pronto Polizia, abbiamo delle cose rubate che le appartengono" Una telefonata di buon mattino: "Pronto Polizia, abbiamo delle cose rubate che le appartengono" Il bottino recuperato da una "Volante" della Polizia di Stato ed i due "topi di garage" tratti in arresto
Ladri d'auto intercettati e messi in fuga dai vigilanti della Vigilanza Giurata Ladri d'auto intercettati e messi in fuga dai vigilanti della Vigilanza Giurata In due distinti episodi consumatisi nelle campagne della Città fidelis
Alfredo Fabbrocini nuovo Questore della Bat, è il secondo ad Andria Alfredo Fabbrocini nuovo Questore della Bat, è il secondo ad Andria Succede al primo Questore Pellicone, tasferito a Siracusa. Fabbrocini sarà ad Andria il 21 febbraio
© 2001-2024 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.