olio d'oliva
olio d'oliva
Politica

Fitto (FdI): "Dall'Europa altri 6,2 mln per aiutare l'olivicoltura tunisina"

"E’ concorrenza sleale. Abbiamo scritto alla Commissione U.E.”

"La Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo (BERS) ha concesso un prestito di 6,2 milioni di euro a Compagnie Générale des Industries Alimentaires (COGIA) per lo sviluppo dell'olivicoltura della Tunisia. I fondi europei permetteranno a Cogia di aumentare l'approvvigionamento, l'imbottigliamento e le esportazioni".

Lo sottolinea il presidente del gruppo europeo ECR-Fratelli d'Italia, on. Raffaele Fitto, che ha presentato un'interrogazione alla Commissione Europea su fondi per olivicoltura della Tunisia.
"Con quest'ultimo sono sei i progetti finanziati da BERS per l'olivicoltura di Tunisi dal 2017 ad oggi. Questo supporto alla filiera olivicola tunisina si aggiunge alle già diverse misure commerciali adottate nel recente passato in materia di quote e dazi al fine di facilitare l'accesso di olio di oliva prodotto in Tunisia nel mercato europeo. E' fondamentale intervenire a tutela del settore olivicolo italiano che sta attraversando un periodo di forte crisi caratterizzato da alti costi di produzione, bassi prezzi di vendita e rese produttive fortemente influenzate dalle avversità climatiche.
"Per questo motivo come delegazione di Fratelli d'Italia abbiamo chiesto alla Commissione Europea di poter effettuare una valutazione delle misure fino ad ora adottate per determinare eventuali effetti sul settore olivicolo europeo e valutare una sospensione temporanea dell'accordo tra Ue e Tunisia e di prevedere misure, in collaborazione con gli Stati europei, a tutela della qualità del prodotto e della salute dei consumatori, per garantire che i prodotti importati rispettino le regole tese ad assicurare gli standard di qualità e di produzione europei, e contrastare quindi fenomeni di concorrenza sleale"
  • olio andria
  • raffaele fitto
  • Olio Tunisino
  • olive
  • olivi
Altri contenuti a tema
Tra siccità ed incendi, in pericolo gli ulivi centenari di Andria Tra siccità ed incendi, in pericolo gli ulivi centenari di Andria Il Comitato Liberi Agricoltori Andriesi: "I tanti proprietari, a causa dell’annata di vuota che si apprestano ad affrontare, sono scoraggiati ad effettuare tali lavori perché molto costosi"
E' l'andriese Riccardo Cassetta il nuovo Presidente dell’Associazione Italiana dell’Industria Olearia E' l'andriese Riccardo Cassetta il nuovo Presidente dell’Associazione Italiana dell’Industria Olearia L'imprenditore oleario è attualmente vicepresidente di Confindustria Bari-Bat
“Città dell’olio”: appostati nuovi dieci cartelli stradali con il simbolo identitario di Andria “Città dell’olio”: appostati nuovi dieci cartelli stradali con il simbolo identitario di Andria Completato stamane l’installazione dei segnali di indicazione culturale nei vari ingressi della città
L'olio extravergine d'oliva pugliese è il prodotto agroalimentare più taroccato d'Italia L'olio extravergine d'oliva pugliese è il prodotto agroalimentare più taroccato d'Italia Ad affermarlo è Coldiretti Puglia, in base al rapporto 2021 dell'Ispettorato Repressione Frodi del Ministero delle Politiche Agricole
Schiaffo all'olivicoltura pugliese: in arrivo dalla Tunisia 57mila tonnellate di olio d'oliva senza dazi Schiaffo all'olivicoltura pugliese: in arrivo dalla Tunisia 57mila tonnellate di olio d'oliva senza dazi Coldiretti chiede che siano applicati gli stessi criteri di trasparenza e tracciabilità richiesti per l'olio italiano
Puglia ed Andria protagoniste ad Olio Capitale 2022 Puglia ed Andria protagoniste ad Olio Capitale 2022 Dal 13 al 15 maggio al Trieste Convention Center in Porto Vecchio del Salone degli Oli Extra Vergini tipici e di qualità
Controlli anche in Puglia per la tutela della produzione di olio d'oliva Evo Controlli anche in Puglia per la tutela della produzione di olio d'oliva Evo Il plauso alla Guardia di Finanza di Cia e Coldiretti
L’utilizzo dell’olio d'oliva EVOO nelle patologie del cavo orale L’utilizzo dell’olio d'oliva EVOO nelle patologie del cavo orale La parola alla dottoressa Antonia Sinesi, igienista dentale, intervenuta presso l'Azienda Agricola "Conte Spagnoletti - Zeuli"
© 2001-2022 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.