Raimondo Catalano, allenatore Fidelis Andria
Raimondo Catalano, allenatore Fidelis Andria
Sport

Fidelis, contro il Sorrento serve continuità. Catalano: «Squadra in crescita»

Campani in serie positiva da 10 turni. Fischio d'inizio ore 14.30 al "Degli Ulivi"

Continuità. È ciò che serve alla Fidelis Andria per risalire in classifica e lasciarsi definitivamente alle spalle un periodo difficile. Domenica scorsa, sul pesante campo di Nocera Inferiore, i biancazzurri hanno compiuto un primo, importante passo per ricominciare a correre: vittoria roboante con 5 reti rifilate alla Nocerina, un successo che ha interrotto una serie negativa di cinque sconfitte consecutive. Certo non basta una vittoria per essere completamente sereni, perché la classifica del girone H è corta e basta un passo falso per farsi risucchiare nella zona arancione. Ma i tre punti conquistati dalla Fidelis a Nocera hanno sicuramente riportato morale alla squadra, che comincia sempre di più ad amalgamarsi alle idee del tecnico Catalano.

I federiciani sono chiamati a confermarsi nelle prestazioni e nei risultati: domani al "Degli Ulivi" (fischio d'inizio ore 14.30) arriva il Sorrento, quinto in classifica e grande sorpresa del girone H. I campani sono in serie positiva da ben 10 turni, nei quali hanno subito soltanto due reti dimostrando notevole solidità. Un avversario tosto per la Fidelis, ma il successo di Nocera ha suonato la sveglia in casa biancazzurra. Per la gara di domani, tutti a disposizione di mister Raimondo Catalano eccetto lo squalificato Massa.

«Su un campo difficile come quello di Nocera abbiamo ottenuto una vittoria importante con una grande prestazione. Per noi è una notevole iniezione di fiducia - ha dichiarato in conferenza stampa il tecnico biancazzurro - ma non possiamo pensare di aver risolto i problemi con una sola partita: è l'inizio di un percorso che richiede tanti miglioramenti. Domani giochiamo contro una squadra solida ed esperta, che ha vinto in casa di Foggia e Taranto e pareggiato in inferiorità numerica contro il Bitonto domenica scorsa. E' un avversario da prendere con le pinze, ma noi dobbiamo dimostrare di essere in crescita». Infine un elogio ai supporter andriesi: «Tanti tifosi ci hanno seguito a Nocera con il rischio che la gara non si giocasse a causa della pioggia: è questo lo spirito che mi piace, vorrei che la squadra assumesse questo atteggiamento battagliero in campo».

In occasione della Giornata Internazionale per l'Eliminazione della Violenza contro le Donne, celebrata il 25 novembre, anche quest'anno la Fidelis Andria collabora con il Centro Antiviolenza "Riscoprirsi" (Centro Antiviolenza Riscoprirsi), presente ad Andria dal 2009, ed organizzando un momento di sensibilizzazione durante la gara contro il Sorrento, durante l'intervallo tra il primo e il secondo tempo. Si rinnova così una bella e proficua collaborazione tra la Fidelis ed il Centro Antiviolenza Riscoprirsi e si rinnova l'impegno della società a promuovere iniziative di prevenzione e contrasto alla violenza di genere, nonché a mostrare vicinanza a tutte le donne che subiscono ogni forma di violenza. Il suggerimento è quello di chiedere aiuto ai servizi preposti oltre a ricordare loro che la violenza non è il destino delle donne.
  • Fidelis Andria
Altri contenuti a tema
Nuovo tracollo della Fidelis Andria: il Casarano vince 4-2, biancazzurri in crisi nera Nuovo tracollo della Fidelis Andria: il Casarano vince 4-2, biancazzurri in crisi nera Doppiette per Favetta e Mincica, per i federiciani a segno Palazzo e Montemurro
Calciomercato, l'attaccante Mark Gulic approda alla Fidelis Andria Calciomercato, l'attaccante Mark Gulic approda alla Fidelis Andria Giunto il transfer per il 22enne sloveno, che vestirà la maglia numero 9
La Fidelis Andria si scioglie nel finale: il Gladiator sbanca il "Degli Ulivi" 0-2 La Fidelis Andria si scioglie nel finale: il Gladiator sbanca il "Degli Ulivi" 0-2 Rekik e Di Paola regalano ai campani tre punti pesanti in chiave salvezza
Per la Fidelis Andria un nuovo scontro salvezza al "Degli Ulivi". Favarin: «Settimana difficile» Per la Fidelis Andria un nuovo scontro salvezza al "Degli Ulivi". Favarin: «Settimana difficile» Buone notizie per il tecnico: tutti a disposizione per la sfida contro il Gladiator domani pomeriggio
Atto intimidatorio contro la Fidelis Andria: esplode bomba carta sull'auto di Fabio Moscelli Atto intimidatorio contro la Fidelis Andria: esplode bomba carta sull'auto di Fabio Moscelli Forze dell'Ordine al lavoro per risalire all'autore del vile gesto
E' scomparso Vincenzo Attimonelli, imprenditore del settore tessile manifatturiero E' scomparso Vincenzo Attimonelli, imprenditore del settore tessile manifatturiero Uomo dalle innate capacità manageriali, lascia la moglie ed i suoi tre figli
Diluvio di gol al "Monterisi": Fidelis Andria battuta 6-3 dal Cerignola Diluvio di gol al "Monterisi": Fidelis Andria battuta 6-3 dal Cerignola Spettacolo nel derby, i biancazzurri tentano la rimonta dopo tre reti di svantaggio ma sbagliano molto in difesa
Fidelis, parla l'esterno Ruben Nives: «Contento di essere tornato, Andria piazza importante» Fidelis, parla l'esterno Ruben Nives: «Contento di essere tornato, Andria piazza importante» Il promettente classe 2000 ha esordito da titolare domenica scorsa contro la Gelbison
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.