provincia Barletta Andria Trani. <span>Foto Vincenzo Cassano</span>
provincia Barletta Andria Trani. Foto Vincenzo Cassano
Politica

Elezioni provinciali, "Insieme per la Bat": "Sconcerto verso atteggiamenti volgari, ma fiducia nella Magistratura"

"Dichiariamo sin da ora per noi legittime tutte e tre le liste presentate, al contrario di altri", dichiarano De Mucci, Fucci e Lima

Arriva la prima nota ufficiale della lista provinciale di centro destra "Insieme per la Bat", dopo le note vicende legate alle polemiche che sono seguite alla presentazione ed all'esclusione di una delle tre liste che si misureranno il prossimo 31 ottobre (decisioni della magistratura permettendo) per il rinnovo del consiglio provinciale. Ecco il documento presentato dalle segreterie provinciali di Forza Italia (Luigi De Mucci), Noi con l'Italia (Benedetto Fucci) e Fratelli d'Italia (Raimondo Lima).

"Le forze politiche che rappresentano la lista unitaria "Insieme per la Bat", compilata per le elezioni del (solo) Consiglio Provinciale, Forza Italia, Noi con l'Italia e Fratelli d'Italia, esprimono il più vivo disappunto per tutto quello che si è determinato dopo la presentazione delle liste.

Non possiamo non evidenziare il nostro sconcerto di fronte ad atteggiamenti volgari, interventi inappropriati e pressioni al limite del decoro, fatte anche attraverso PEC rivelatrici di un'acredine e di una profonda incapacità di costruire legami. A questo si è aggiunto anche la richiesta da parte di utili idioti - di leniniana memoria - di cancellazioni di liste, fatta evidentemente con l'unico scopo di rimanere soli con il manovratore. E ancora, cambi di casacca senza nemmeno un preavviso e minacce di denunce in Procura e molteplici ricorsi al TAR!
Un teatrino messo in scena solo per distruggere e magari evitare il controllo di un consiglio autonomo.

Insomma, una sequela di azioni tendenti solo ad esautorare le forze politiche dal proprio ruolo di direzione, bloccare la ricomposizione di aggregazioni politiche e far prevalere la prepotenza di chi ama muoversi senza controllo alcuno.
In questo quadro desolante le forze politiche che si sono ritrovate sotto il simbolo "Insieme per la Bat" non hanno voluto alimentare polemiche, pur indignate davanti a una tale animosità e spregio delle regole politiche e democratiche.

Interveniamo oggi, alla vigilia delle decisioni del TAR, per dichiarare con fermezza il rifiuto di questo modo di fare politica e soprattutto della strumentalità di ciò che è stato messo in campo a discredito di forze politiche serie e di personale politico dedicatosi a questo impegno con spirito di servizio.

La nostra fiducia nella Magistratura Amministrativa e Ordinaria è completo, non abbiamo nulla da rimproverarci, ma sentiamo di rivendicare gli atti messi in campo.

Dichiariamo sin da ora per noi legittime tutte e tre le liste presentate, al contrario di altri che, non per eterogenesi dei fini ma probabilmente per convergenza deliberata dei fini, tentano miseramente di colpirci. Per questo ci batteremo, per rivendicare la nostra alterità rispetto alla bassezza che si è raggiunta in queste ore e di cui qualcuno dovrebbe cominciare a vergognarsi.
Siamo per l'unità, la disponibilità, l'apertura e la collaborazione ma altrettanto fermi di fronte alla degenerazione; per questo richiamiamo tutti, a cominciare dai vertici da qualche tempo un po' annebbiati, a lavorare per la costruzione di rapporti leali, pur nella divergenza di opinioni e vedute.
Tutto quello che si sta verificando favorisce, invece, gli inetti assenti che se la ridono. Costoro sappiano che noi a tutto questo non ci stiamo", conclude la nota a forma di De Mucci, Fucci e Lima.
  • Provincia Bat
  • raccolta firme provincia bari
  • on. benedetto fucci
  • consiglio provinciale bat
  • luigi de mucci
  • raimondo lima
  • elezioni provinciali
Altri contenuti a tema
Provincia, come cambia la massima assise della Bat nel post Giorgino Provincia, come cambia la massima assise della Bat nel post Giorgino Pasquale De Toma nominato vicepresidente dall'ex Primo cittadino poche ore prima della caduta dell'amministrazione comunale
Pasquale De Toma è il vice Presidente della Provincia Bat Pasquale De Toma è il vice Presidente della Provincia Bat La notizia resa nota dalla consigliera provinciale del Pd, Giovanna Bruno nel corso del consiglio comunale
Europee, la lista della Lega per la circoscrizione sud Europee, la lista della Lega per la circoscrizione sud Tra i diciotto candidati, nessuno della Bat, c'è (naturalmente) Matteo Salvini
3 Di Pilato (F.Dem.): "Giorgino ha rinegoziato il canone di locazione per la scuola IPSIA di via Barletta" Di Pilato (F.Dem.): "Giorgino ha rinegoziato il canone di locazione per la scuola IPSIA di via Barletta" E' stato portato a 996.000,00 euro rispetto a 1.431.060,00 euro con un risparmio pari a 435.060,00 euro
Lima (F.di I.): "No all’interruzione anticipata dell’amministrazione. Salvaguardare unità del centrodestra" Lima (F.di I.): "No all’interruzione anticipata dell’amministrazione. Salvaguardare unità del centrodestra" Il commento del segretario provinciale Bat e membro Direzione nazionale Fratelli d’Italia, Raimondo Lima
Un nuovo primato: Andria al primo posto per povertà Un nuovo primato: Andria al primo posto per povertà Vincenzo Caldarone, dottore commercialista e già sindaco di Andria sottolinea: "da anni non c’è una nuova importante iniziativa economica"
Conca (M5S) sollecita la provincia Bat affinché si decida a bandire la gara per il completamento della SP3 Conca (M5S) sollecita la provincia Bat affinché si decida a bandire la gara per il completamento della SP3 Chiesto al ministro Toninelli un progetto per realizzare una linea ferroviaria da Matera a Gravina
La Corte di Giustizia U.E. condanna la Regione per le 2 discariche di Andria, ma riconosce la conclusione dell'iter procedurale La Corte di Giustizia U.E. condanna la Regione per le 2 discariche di Andria, ma riconosce la conclusione dell'iter procedurale I chiarimenti dal Dipartimento mobilità, qualità urbana, opere pubbliche, ecologia e paesaggio della Regione
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.