dr. Sabino Zinni
dr. Sabino Zinni
Politica

Elezioni politiche: il notaio Sabino Zinni candidato al Collegio uninominale della Camera per il Pd

"È un tempo questo che va vissuto senza rinunciare a coltivare l'ambizione di un domani migliore", sottolinea il co fondatore del movimento Andria Bene in Comune

Sono state 48 ore di incontri, riunioni e trattative, ma alla fine il centrosinistra del nord barese è riuscito a trovare un autorevole nome che ha potuto ricomporre la tormentata vicenda delle candidature Pd alle prossime elezioni politiche.

Dopo il duro comunicato degli esponenti dei circoli di Andria e di Barletta, di dirigenti di primo piano del partito di Letta, l'annunciato ricorso da presentare alla direzione nazionale da parte di Ruggiero Mennea e Fabiano Amati è arrivata questa mattina, la clamorosa rinuncia di Fabrizio Ferrante. Il Partito Democratico ha quindi chiesto la disponibilità del notaio Sabino Zinni, esponente di primissimo piano del movimentismo del centro sinistra pugliese, già consigliere regionale, tra i più suffragati nelle scorse elezioni regionali, risultando tra i primi dei non eletti, co fondatore di Andria Bene in Comune, a candidarsi nel collegio uninominale di Andria. Sfida che Sabino Zinni ha voluto accettare, così da sancire per la Città di Andria, forse per la prima volta nel panorama elettorale politico cittadino, la partecipazione di due candidati alla Camera del Pd: Giovanni Vurchio nel listino proporzionale e Sabino Zinni in quello uninominale.

Ecco il messaggio che il notaio Sabino Zinni ha voluto consegnare alla stampa, con le motivazioni che lo hanno portato ad accettare questa candidatura, sottoscritta nel primo pomeriggio di oggi, venerdì 19 agosto.

«L'invito rivoltomi dal PD di candidarmi alla Camera nelle elezioni politiche del prossimo 25 settembre, pur giungendo inaspettato, ha sollecitato in me la consapevolezza piena dei tempi difficili che il Paese sta vivendo e, soprattutto, di quanto il futuro imponga un impegno dal quale nessuno possa sottrarsi. Men che mai chi, per formazione etica e professionale, ha fatto della responsabilità il cardine della propria esistenza.
È un tempo questo che va vissuto senza rinunciare a coltivare l'ambizione di un domani migliore: è questa speranza, nonostante tutto, che mi induce a fare la mia parte anche in questa circostanza.
Mi sento onorato dell'invito a candidarmi che mi è stato rivolto, e che accetto con grande entusiasmo. Il mio ringraziamento va al segretario nazionale del PD Letta ed a quello regionale Lacarra, agli uomini ed alle donne che, come me, vivranno questa sfida elettorale motivati da valori condivisi con il popolo del centrosinistra. In particolare mi sento vicino ai candidati Camera del listino proporzionale del mio territorio, Piemontese, Ciliento, Vurchio e Shady Alizadeh con i quali condividerò l'obiettivo di portare alla vittoria il centrosinistra.
Un ringraziamento particolare a Fabrizio Ferrante che, pur indicato quale candidato dalla Direzione Nazionale del PD, ha inteso con la sua rinuncia favorire una più equilibrata rappresentanza territoriale all'interno della BAT.
Infine ringrazio fin d'ora quanti vorranno offrire la propria collaborazione ed il proprio consenso alla mia persona
».
  • Comune di Andria
  • partito democratico andria
  • Pd
  • Sabino Zinni
  • giovanni vurchio
  • Andria Bene in Comune
  • elezioni politiche 2022
Altri contenuti a tema
Rischio terremoti: dalla Puglia e da Andria in Montenegro per una esercitazione europea Rischio terremoti: dalla Puglia e da Andria in Montenegro per una esercitazione europea Nel Modulo Europeo di Protezione civile l'Associazione di Protezione civile "Naturalista Federiciana Verde” di Andria
Forza Italia Andria: «Dopo anni deludenti ritroviamo lo smalto dei giorni migliori» Forza Italia Andria: «Dopo anni deludenti ritroviamo lo smalto dei giorni migliori» Il coordinatore cittadino Francesco Lullo: «Abbiamo sconfitto il PD, gli scettici e anche il “fuoco amico”»
Elezioni politiche, sindaco Bruno: «Dal voto una grande responsabilità che va onorata» Elezioni politiche, sindaco Bruno: «Dal voto una grande responsabilità che va onorata» Il Primo Cittadino commenta anche l'afflusso alle urne: «C'è disaffezione, bisogna reagire e invertire la tendenza»
Politiche 2022, ecco i 40 parlamentari eletti in Puglia Politiche 2022, ecco i 40 parlamentari eletti in Puglia Nomi eccellenti nell'elenco, da Salvini a Carfagna passando per Fitto e Boccia
Elezioni politiche, Caldarone: «L’apocalisse non è ora» Elezioni politiche, Caldarone: «L’apocalisse non è ora» Nota dell'ex sindaco di Andria
Michele Coratella (M5S): "Anche se non ho vinto sono contento del risultato personale" Michele Coratella (M5S): "Anche se non ho vinto sono contento del risultato personale" Era candidato al Senato per l'uninominale
1 Elezione a deputato di FdI per Riccardo De Corato, l'ex vicesindaco di Milano nato ad Andria Elezione a deputato di FdI per Riccardo De Corato, l'ex vicesindaco di Milano nato ad Andria A distanza di nove anni dal suo ultimo mandato parlamentare. Si è dimesso da assessore alla Sicurezza della Lombardia
Elezioni politiche, Vurchio: «Il mio impegno verso questo territorio resta forte» Elezioni politiche, Vurchio: «Il mio impegno verso questo territorio resta forte» «Ora bisognerà allargare la base elettorale ai giovani e capire le cause dell'assenteismo al voto»
© 2001-2022 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.