raccolta olive
raccolta olive
Territorio

Ed il caro bollette colpisce anche i produttori olivicoli: costi lievitati del 12%

Ad incidere, il prezzo del carburante, il costo dell'energia e i rincari di vetro (+15%) e carta (+70%)

Non solo i furti e le contraffazioni colpiscono il comparto olivicolo. Anche sui produttori di olio extravergine d'oliva, nonostante la campagna praticamente conclusa, si abbatte purtroppo la scure dei rincari di bollette e materie prime con un aumento complessivo del 12% dei costi medi di produzione.
Lo comunica Unaprol - Consorzio Olivicolo Italiano che, partendo dai dati elaborati dal Centro Studi Divulga, esprime grande preoccupazione per la congiuntura economica negativa che sta attraversando uno dei settori chiave dell'agroalimentare italiano, già provato da una produzione al di sotto delle aspettative e da prezzi di vendita spesso inadeguati a danno delle imprese agricole.
Ad incidere, il prezzo del carburante, praticamente raddoppiato nel giro di pochi mesi, il costo dell'energia e i rincari di vetro (+15%) e carta (+70%) necessari per imbottigliamento e confezionamento.
"Il rischio concreto è che questa impennata possa ripercuotersi anche sulle esportazioni – ammonisce il Presidente di Unaprol, David Granieri -. Per questo motivo siamo molto preoccupati, anche perché la situazione incerta causata dalla pandemia sta mettendo in crisi i consumi in canali importanti per i produttori come le catene alberghiere e i ristoranti".
  • oliva coratina
  • olio extravergine di oliva cultivar Coratina
  • agricoltura
  • olive
  • olivi
Altri contenuti a tema
Monitoraggio della mosca dell'olivo, bollettino fitosanitario del 26 settembre Monitoraggio della mosca dell'olivo, bollettino fitosanitario del 26 settembre A cura del servizio di assistenza tecnica della OP – OLEARIA AIPO PUGLIA
Alla Fondazione Bonomo Ricerca in Agricoltura, il via al corso di "Tecnico Superiore della valorizzazione del Patrimonio Enogastronomico" Alla Fondazione Bonomo Ricerca in Agricoltura, il via al corso di "Tecnico Superiore della valorizzazione del Patrimonio Enogastronomico" Della durata di 2000 ore, 800 di stage in aziende, il percorso è rivolto a diplomati e laureati ed è completamente finanziato, quindi gratuito per i partecipanti
Andria sarà tappa di uno dei sei percorsi di specializzazione regionale in ambito Agroalimentare Andria sarà tappa di uno dei sei percorsi di specializzazione regionale in ambito Agroalimentare A promuoverlo la Fondazione ITS, Istituto Tecnico Superiore Agroalimentare Puglia
Nubi sempre più minacciose sul futuro dell'olivicoltura di qualità Nubi sempre più minacciose sul futuro dell'olivicoltura di qualità Crescono i costi mentre scendono i ricavi delle imprese. Pesanti le ricadute per la Puglia
Si riduce di oltre un terzo la produzione di miele in Puglia a causa della siccità e del maltempo Si riduce di oltre un terzo la produzione di miele in Puglia a causa della siccità e del maltempo Le alte temperature e la mancanza di acqua con fioriture anticipate hanno portato gli sciami ad andare in luoghi più freschi
Andria e le tradizioni contadine: E’ tempo di serti di pomodori Andria e le tradizioni contadine: E’ tempo di serti di pomodori Andria, come Canosa ed altri centri dell'entroterra murgiano sono ancora in tanti a coltivare delle sane usanze...alimentari
Per il caro materie prime e dell'energia rischio default per tante aziende agricole Per il caro materie prime e dell'energia rischio default per tante aziende agricole A questa drammatica situazione si aggiunge la siccità che colpisce numerose colture intensive ed estensive
Puglia sferzata da temporali e grandinate: quella del 2022 è la peggior estate dell'ultimo decennio Puglia sferzata da temporali e grandinate: quella del 2022 è la peggior estate dell'ultimo decennio E' quanto emerge dall'analisi della Coldiretti Puglia, sulla base dei dati dell'European Severe Weather Database (Eswd)
© 2001-2022 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.