Don Riccardo Agresti sale in cattedra all'Università di Bari
Don Riccardo Agresti sale in cattedra all'Università di Bari
Attualità

Don Riccardo Agresti sale in cattedra all'Università di Bari con il progetto "Senza Sbarre"

Porta la sua testimonianza al corso di Pedagogia Generale e Sociale della professoressa Antonia Rubini

Carcere e reinserimento sociale. Don Riccardo Agresti da Andria porta la sua testimonianza all' Ateneo barese. "Il carcere senza sbarre è possibile ma, prima di tutto, la rieducazione", è questo il titolo del seminario tenutosi venerdì scorso, 10 novembre presso l'Università di Bari nell'ambito del corso di Pedagogia Generale e Sociale, tenuto dalla docente biscegliese Antonia Rubini.

Protagonista dell'incontro con i numerosi studenti del primo anno del corso di Scienze dell'Educazione e della Formazione è stato infatti don Riccardo Agresti, coordinatore con don Vincenzo Giannelli di "Senza sbarre", progetto diocesano che si occupa di avvicinare al mondo del lavoro detenuti ed ex-detenuti attraverso l'uso di una forma detentiva alternativa, il cui fine è il reinserimento socio-lavorativo attraverso un'azienda di produzione artigianale di taralli, commercializzati in Italia e all'estero ma adesso anche pasta fresca (solo su ordinazione) e nelle prossime previsioni anche prodotti caseari, appena saranno restaurati delle antiche stalle e magazzini del complesso che in contrada San Vittore, a pochi chilometri dal maniero federiciano, ospita questa realtà vitale.

Don Riccardo ha portato esperienze dirette, ha spiegato quanto inadeguato sia il sistema carcerario italiano -avendo egli stesso frequentato per lunghi anni l'istituto penitenziario di Trani- e quanto siano fondamentali, nell'attuazione di ciò che la Costituzione stessa stabilisce, progetti come quello di "Senza Sbarre", prova concreta che un'alternativa esiste ed è altrettanto efficace.
"La teoria che si traduce in pratica è un pilastro fondamentale della disciplina pedagogica" ha dichiarato la prof.ssa Antonia Rubini che, per questo, ha invitato in aula don Riccardo con la sua testimonianza di come sia possibile trasformare la pena detentiva da afflittiva a rieducativa attuando concretamente i principi dell'articolo 27 della nostra Costituzione.

"Voi siete la novità, la rivoluzione, l'entusiasmo": così gli studenti e le studentesse sono stati invitati da don Riccardo "a intercettare i bisogni delle periferie, siano esse territoriali o esistenziali, e a schierarsi tra le fila di coloro che sanno con certezza che il più grande investimento è ripartire da chi ha sbagliato, affrontando con loro un percorso che li accompagni ad un reinserimento sociale, educativo e lavorativo totale".
Don Riccardo Agresti sale in cattedra all'Università di BariDon Riccardo Agresti sale in cattedra all'Università di BariDon Riccardo Agresti sale in cattedra all'Università di BariDon Riccardo Agresti sale in cattedra all'Università di BariDon Riccardo Agresti sale in cattedra all'Università di BariDon Riccardo Agresti sale in cattedra all'Università di Bari
  • Diocesi di Andria
  • don riccardo agresti
  • università degli studi di bari
  • carcere di trani
  • Progetto Senza Sbarre
Altri contenuti a tema
“DIRECTION HOME con Le voci del tempo”: ad Andria la storia di Adriano Olivetti musiche di Bob Dylan “DIRECTION HOME con Le voci del tempo”: ad Andria la storia di Adriano Olivetti musiche di Bob Dylan Venerdì 3 maggio 2024 alle ore 20:30 presso l'auditorium “Mons. G. Di Donna”
I vescovi della Puglia dal Papa: con loro anche Mons. Mansi I vescovi della Puglia dal Papa: con loro anche Mons. Mansi Ascolto ma anche consigli del Pontefice ai presuli che rischiano di sentirsi schiacciati da un mondo “che accelera sempre di più”
In distribuzione il numero di aprile di "Insieme" della Diocesi di Andria In distribuzione il numero di aprile di "Insieme" della Diocesi di Andria Disponibile in tutte le parrocchie di Andria, Minervino e Spinazzola, ed in alcune librerie e cartolerie
Don Marco Pagniello, direttore della Caritas italiana visita la masseria San Vittore Don Marco Pagniello, direttore della Caritas italiana visita la masseria San Vittore «Il progetto “Senza sbarre”, un esperimento di giustizia riparativa da replicare altrove»
Mons. Renna ospite della scuola di politica della diocesi di Andria Mons. Renna ospite della scuola di politica della diocesi di Andria "La democrazia che verrà" il tema dell'incontro che si è svolto nell'auditorium della parrocchia Sacro Cuore di Gesù
Don Marco Pagniello, Direttore di Caritas Italiana ad Andria in visita alla Masseria San Vittore Don Marco Pagniello, Direttore di Caritas Italiana ad Andria in visita alla Masseria San Vittore Ad attenderlo, con Don Riccardo Agresti ci saranno anche il Vescovo Mons. Luigi Mansi ed il direttore di Caritas Andria, Don Mimmo Francavilla
Eletta Maria Selvarolo, Presidente dell'Azione Cattolica Diocesana di Andria Eletta Maria Selvarolo, Presidente dell'Azione Cattolica Diocesana di Andria "Accanto ad una nuova nomina sorgono timori, sensazioni di inadeguatezza di fronte ad un incarico molto complesso, delicato, impegnativo"
Il progetto diocesano "Senza Sbarre" giunge in Capitanata Il progetto diocesano "Senza Sbarre" giunge in Capitanata Martedì 23 aprile, ore 18 presso la sala del Tribunale, Palazzo Dogana a Foggia. Ci saranno Don Riccardo Agresti ed il Giudice Giannicola Sinisi
© 2001-2024 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.