progetto “Senza sbarre”
progetto “Senza sbarre”
Religioni

Don Marco Pagniello, direttore della Caritas italiana visita la masseria San Vittore

«Il progetto “Senza sbarre”, un esperimento di giustizia riparativa da replicare altrove»

Molta soddisfazione ma anche tanta speranza negli animi di chi ieri, sabato 13 aprile era alla masseria San Vittore, situata a pochi da Castel del Monte, sede del progetto diocesano "Senza Sbarre".

L'occasione era la visita di don Marco Pagniello, direttore della Caritas italiana, che ha portato parole di speranza e di grande conforto agli ospiti residenziali e semiresidenziali, come anche ai tanti volontari ed amici di questo innovativo progetto di rieducazione e socializzazione di "giustizia riparativa", che vede come instancabili "motori di carità" don Riccardo Agresti e don Vincenzo Giannelli.

Ad accompagnare don Marco c'erano il Vescovo diocesano Mons. Luigi Mansi, con il direttore della Caritas di Andria don Mimmo Francavilla. Il direttore della Caritas nazionale, appena giunto in questo lembo di territorio andriese dell'altopiano murgiano, ha potuto constatare come un sogno di riscatto sia diventato una splendida realtà. Don Marco ha avuto parole di compiacimento -che non erano di circostanza- per questo esperimento di giustizia riparativa «da replicare altrove», come ha tenuto a sottolineare ai presenti dopo aver visionato gli ultimi lavori eseguiti alla vasta struttura, dai capannoni ed alloggi ristrutturati, alla foresteria ormai in fase di completamento. Qui i ragazzi detenuti ed ex detenuti, imparano ad impastare, a produrre taralli oltre a governare gli animali presenti ed ai dieci e passa ettari di terreno coltivato con le colture orticole ed i secolari ulivi presenti. Un vero e proprio spiraglio di luce evangelica, nel sistema penitenziario pugliese, dominato dal sempre più grave sovraffollamento delle carceri, esperimento che adesso la Caritas vorrebbe enucleare in altre realtà italiane.

Un progetto che ricordiamo ha potuto contare sulla vicinanza di tante istituzioni laiche e religiose, da chi ha creduto, in primis il giudice Giannicola Sinisi, che la rieducazione della pena poteva diventare un valido esempio di riscatto sociale in questo lembo dell'agro di Andria, ai tanti "Amici di San Vittore Onlus - Progetto Senza Sbarre", che non hanno fatto mancare la loro vicinanza, anche con il sostegno morale oltre a quello economico.
progetto “Senza sbarre”progetto “Senza sbarre”progetto “Senza sbarre”progetto “Senza sbarre”
  • Diocesi di Andria
  • don riccardo agresti
  • mons. luigi mansi
  • Progetto Senza Sbarre
Altri contenuti a tema
Don Vito Miracapillo parla della sua lunga esperienza missionaria e sociale in Brasile Don Vito Miracapillo parla della sua lunga esperienza missionaria e sociale in Brasile Evento organizzato da Italia Nostra di Andria, venerdì 24 maggio alle ore 19.30, presso la chiesa di Sant' Anna in via Flavio Giugno 19
Il ricordo di Giovanni Falcone il 23 maggio alla Corte d’Appello di Bari Il ricordo di Giovanni Falcone il 23 maggio alla Corte d’Appello di Bari Conferiti riconoscimenti a familiari di vittime pugliesi della mafia
Folla di fedeli alla processione della Madonna dell'Altomare Folla di fedeli alla processione della Madonna dell'Altomare Giovani, anziani, donne ed intere famiglie per questo rito di fede ed autentica vocazione popolare
Festival della Legalità: apertura con Tilde Montinaro e sul progetto della diocesi di Andria “Senza Sbarre” Festival della Legalità: apertura con Tilde Montinaro e sul progetto della diocesi di Andria “Senza Sbarre” Domani cerimonia di conferimento Cittadinanza Onoraria alla Dott.ssa Isabella Fusiello
Madonna dell'Altomare: oggi la processione per le vie della città Madonna dell'Altomare: oggi la processione per le vie della città Tanti i fedeli che parteciperanno a questo tradizionale rito, di fede ed autentica vocazione popolare
L’attesa è finita! Sabato 25 maggio 2024 riapre la Biblioteca diocesana “San Tommaso d’Aquino” L’attesa è finita! Sabato 25 maggio 2024 riapre la Biblioteca diocesana “San Tommaso d’Aquino” Circa 1000 mq di spazi riqualificati, pensati fin dal primo momento per tutte quelle persone che li abiteranno
Riconoscimento Fondazione Intesa Sanpaolo per il restauro delle ante reliquario del Museo Diocesano San Riccardo Riconoscimento Fondazione Intesa Sanpaolo per il restauro delle ante reliquario del Museo Diocesano San Riccardo Effettuato dai restauratori Luigi Valerio Iaccarino e Giuseppe Zingaro, titolari dello "Studio Arte Restauro" di Andria
(R)Estate Insieme 2024: 5^ edizione del progetto della Caritas diocesana (R)Estate Insieme 2024: 5^ edizione del progetto della Caritas diocesana C come Curiosando! È la curiosità il fil rouge dell’esperienza che viene proposta per l’estate 2024
© 2001-2024 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.