Discariche a cielo aperto date alle fiamme: accade su via Corato
Discariche a cielo aperto date alle fiamme: accade su via Corato
Cronaca

Discariche a cielo aperto date alle fiamme: accade su via Corato a circa un km dal centro abitato

L'aria irrespirabile ammorba la zona, mentre continua lo sversamento di rifiuti di ogni tipo

Discariche a cielo aperto che vengono sistematicamente date alle fiamme: succede a circa un chilometro dal centro abitato di Andria, su via Corato, esattamente in contrada Macchie di Rosa, di fronte all'istituto "Quarto di Palo", alle spalle di una casa funeraria.

Quello che testimoniano le immagini che pubblichiamo è quello che è accaduto ieri sera, venerdì 11 settembre, poco dopo le ore 20.00.

"Sistematicamente vengono appiccati fuochi che sono alimentati da plastiche e Dio solo sa che altro viene abbandonato lungo la strada vicinale che dalla parte retrostante il cimitero porta a via Corato. I fumi nauseabondi e le alte colonne di fumo inondano poi tutta la zona urbana vicina a contrada Macchie di Rose: siamo a meno di 1 km, in linea d'aria, dal centro della città. E' mai possibile che non vengano adottati provvedimenti di alcun genere?"

E' il disperato appello di una famiglia che abita nella zona che rendiamo pubblico, sperando in interventi decisivi da parte delle autorità preposte: una situazione pericolosa dal punto di vista dell'igiene e della salute pubblica.
Discariche a cielo aperto date alle fiamme: accade su via CoratoDiscariche a cielo aperto date alle fiamme: accade su via CoratoDiscariche a cielo aperto date alle fiamme: accade su via CoratoDiscariche a cielo aperto date alle fiamme: accade su via CoratoDiscariche a cielo aperto date alle fiamme: accade su via CoratoDiscariche a cielo aperto date alle fiamme: accade su via Corato
  • Comune di Andria
  • Rifiuti
  • incendio andria
  • discarica
Altri contenuti a tema
Ufficio Tributi: chiusura il 21 ottobre per formazione dipendenti Ufficio Tributi: chiusura il 21 ottobre per formazione dipendenti Non sarà possibile garantire il servizio di risposta telefonica ai contribuenti
La condanna del Sindaco Bruno per gli incivili che insozzano Andria La condanna del Sindaco Bruno per gli incivili che insozzano Andria Le foto del banchetto davanti alla chiesa del Carmine, nei pressi del santuario di Maria Santissima dell’Altomare
Sindaco Giovanna Bruno: «La saggezza dei nostri anziani e l'inciviltà di chi insozza la scalinata della Madonna del Carmine» Sindaco Giovanna Bruno: «La saggezza dei nostri anziani e l'inciviltà di chi insozza la scalinata della Madonna del Carmine» L'ormai quotidiano appuntamento serale del Primo cittadino che raccomanda a tutti il rispetto delle regole anti covid 19. Il VIDEO
Giornata diocesana per la Custodia del Creato in programma venerdì 23 ottobre Giornata diocesana per la Custodia del Creato in programma venerdì 23 ottobre Appuntamento presso l’Opera diocesana “Giovanni Paolo II”, in via Bottego, 36 ad Andria
Due feriti in un incidente in via Lissa all'intersezione con via Custoza Due feriti in un incidente in via Lissa all'intersezione con via Custoza E' accaduto intorno alle ore 13. Sul posto 118 e Polizia Locale
AndriaMultiservice: sospeso il previsto presidio sotto Palazzo di Città per lunedì 19 ottobre AndriaMultiservice: sospeso il previsto presidio sotto Palazzo di Città per lunedì 19 ottobre L'Unione Sindacale di Base: "Oggi bisogna costruire una Città forte e nuova che rafforzi la Partecipata"
Incidente sulla strada tangenziale, nei pressi dello svincolo per l'A/14 Incidente sulla strada tangenziale, nei pressi dello svincolo per l'A/14 Toyota Yaris finisce sotto un tir. Ferito il conducente dell'auto. Traffico bloccato per sversamento di gasolio sulla carreggiata
Dopo diciotto anni di calvario si è spenta la vita di Emanuele Dopo diciotto anni di calvario si è spenta la vita di Emanuele Funerali domani 16 ottobre alle 10:30 in Cattedrale. Dal 16 novembre del 2001 era in coma vegetativo
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.