bomba ad Andria
bomba ad Andria
Politica

Deposita in Commissione antimafia la richiesta di audizione sulla situazione ad Andria

Iniziativa della consigliera del M5S e Delegata alle Politiche Culturali Grazia Di Bari: "Conoscere le misure che si stanno mettendo in campo"

"Come avevo annunciato all'indomani dell'esplosione dell' ordigno in via Don Riccardo Lotti davanti ad un negozio di surgelati, ho depositato in Commissione regionale di studio e inchiesta sul fenomeno della criminalità organizzata in Puglia una richiesta di audizione per avere un quadro chiaro della situazione in città e nell'intera provincia, conoscere le misure che si stanno mettendo in campo e se vi sia una interlocuzione con il Governo nazionale". Lo dichiara la consigliera del M5S e Delegata alle Politiche Culturali Grazia Di Bari, che ha chiesto di audire la Prefetta Rossana Riflesso; la Sindaca di Andria Giovanna Bruno; il Procuratore Capo di Trani Renato Nitti, un rappresentante di Confcommercio Puglia; il Presidente di CNA Puglia Daniele Antonio Del Genio; il Presidente di Confartigianato Puglia Francesco Sgherza.
"Quello del 23 giugno - continua Di Bari - è solo l'ultimo di una serie di episodi, almeno cinque, che si sono verificati nei primi sei mesi del 2023. La situazione va affrontata lavorando a più livelli. Ieri per impegni in Consiglio regionale non ho potuto prendere parte alla riunione dell'osservatorio sulle tensioni economico sociali istituito dalla Prefetta Rossana Riflesso, ma sono certa che il lavoro dell'Osservatorio e il confronto in Commissione, che il presidente Perrini mi ha assicurato verrà calendarizzato prima possibile, daranno risultati importanti. Chi subisce richieste estorsive deve sapere di non essere solo: dobbiamo fare rete per far sì che i commercianti abbiano la forza di denunciare".
  • Comune di Andria
  • grazia di bari
  • esplosione
  • mafia
Altri contenuti a tema
Centro Zenith: "Momento importante oggi 23 febbraio 2024 per Andria" Centro Zenith: "Momento importante oggi 23 febbraio 2024 per Andria" Prof. Fortunato: "Nasce un importante argine al malaffare e alla criminalità"
Vurchio (Pd): "Contrapporre alla criminalità organizzata la Legalità organizzata" Vurchio (Pd): "Contrapporre alla criminalità organizzata la Legalità organizzata" Lo dichiara il Presidente del consiglio comunale
Antiracket FAI di Andria, Di Bari (M5S): “Segnale forte per la città. Importante fare rete per aumentare le denunce” Antiracket FAI di Andria, Di Bari (M5S): “Segnale forte per la città. Importante fare rete per aumentare le denunce” Presente oggi all’evento che si è tenuto nella sala consiliare del Comune di Andria
On. Matera (FdI): "Una bella giornata all’insegna della legalità per Andria" On. Matera (FdI): "Una bella giornata all’insegna della legalità per Andria" "Prima l’incontro con il nuovo questore della Bat, Fabbrocini, e poi inaugurazione dello sportello anti-racket"
“Rassegna teatrale in vernacolo”: pubblicata la manifestazione di interesse “Rassegna teatrale in vernacolo”: pubblicata la manifestazione di interesse Il Comune di Andria intende raccogliere tutte le manifestazioni di interesse
Ciclovia urbana: conferenza stampa per illustrare il progetto Ciclovia urbana: conferenza stampa per illustrare il progetto In programma oggi, giovedì 22 febbraio presso la sala giunta di Palazzo di Città
Gli auguri di buon lavoro al Questore Fabbrocini dalla CGIL Bat e dalla consigliera regionale Di Bari Gli auguri di buon lavoro al Questore Fabbrocini dalla CGIL Bat e dalla consigliera regionale Di Bari Nel giorno del suo insediamento ad Andria
UdC Andria: «Il Comune renda nota la possibilità di sottoscrivere alcune iniziative di legge popolare» UdC Andria: «Il Comune renda nota la possibilità di sottoscrivere alcune iniziative di legge popolare» Riguardano lo stop all’indottrinamento gender nelle scuole, il diritto alla libertà di pagamento in contanti e quello all’autoproduzione del cibo
© 2001-2024 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.