Mario Draghi
Mario Draghi
Attualità

Covid, coprifuoco posticipato alle 23. Dal 21 giugno sarà abolito

La road map di Draghi, dopo il summit di oggi. Riaprono i centri commerciali nei week end

E' una vera e propria road map quella che è uscita oggi dal vertice di Palazzo Chigi, che secondo le intenzioni del premier Draghi, condurrà l'Italia alla ripartenza.

Importanti decisioni in vista delle prossime settimane, con il graduale allentamento delle restrizioni in vigore alla luce della situazione sanitaria. "La fiducia nella scienza e nelle sue evidenze è un faro irrinunciabile. I dati degli ultimi mesi hanno imposto scelte faticose, talvolta dolorose, oggi invece sono motivo di sollievo" ha affermato in una nota il ministro della Salute Roberto Speranza.

"Grazie alle misure adottate - aggiunge Speranza - alla cautela della stragrande maggioranza delle persone e all'impatto della campagna di vaccinazione possiamo proseguire il percorso graduale di riaperture. Iniziamo da subito portando il coprifuoco alle 23 fin da subito e definendo un percorso di ritorno all'attività per diversi settori vitali per il nostro Paese. Non dimentichiamo però la prudenza e l'attenzione alle norme fondamentali di prevenzione" ha concluso il ministro.

Lo slittamento di un'ora del coprifuoco partirà quasi sicuramente da mercoledì 19 maggio in base al momento di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del nuovo decreto.

Dall'entrata in vigore del decreto, il divieto di spostamenti dovuti a motivi diversi da quelli di lavoro, necessità o salute, attualmente previsto dalle ore 22.00 alle 5.00, sarà ridotto di un'ora, rimanendo quindi valido dalle 23.00 alle 5.00. A partire dal 7 giugno 2021, sarà valido dalle ore 24.00 alle 5.00. Dal 21 giugno 2021 sarà completamente abolito;

dal 1° giugno sarà possibile consumare cibi e bevande all'interno dei locali anche oltre le 18.00, fino all'orario di chiusura previsto dalle norme sugli spostamenti;
dal 22 maggio, tutti gli esercizi presenti nei mercati, centri commerciali, gallerie e parchi commerciali potranno restare aperti anche nei giorni festivi e prefestivi; anticipata al 24 maggio, rispetto al 1° giugno, la riapertura delle palestre;

dal 1° luglio potranno riaprire le piscine al chiuso, i centri natatori e i centri benessere, nel rispetto delle linee guide e dei protocolli;
dal 1° giugno all'aperto e dal 1° luglio al chiuso, sarà consentita la presenza di pubblico, nei limiti già previsti (25 per cento della capienza massima, con il limite di 1.000 persone all'aperto e 500 al chiuso), per tutte le competizioni o eventi sportivi (non solo a quelli di interesse nazionale);

dal 22 maggio sarà possibile riaprire gli impianti di risalita in montagna, nel rispetto delle linee guida di settore;

dal 1° luglio sale giochi, sale scommesse, sale bingo e casinò potranno riaprire al pubblico;
parchi tematici e di divertimento potranno riaprire al pubblico dal 15 giugno, anziché dal 1° luglio;
tutte le attività di centri culturali, centri sociali e centri ricreativi saranno di nuovo possibili dal 1° luglio;

dal 15 giugno saranno possibili, anche al chiuso, le feste e i ricevimenti successivi a cerimonie civili o religiose, tramite uso della "certificazione verde". Restano sospese le attività in sale da ballo, discoteche e simili, all'aperto o al chiuso;
dal 1° luglio sarà nuovamente possibile tenere corsi di formazione pubblici e privati in presenza.
  • Mario Draghi
Coronavirus

Speciale Coronavirus

Tutte le notizie sulla pandemia che ha cambiato il mondo

2220 contenuti
Altri contenuti a tema
Bollettino covid: registrati 63 nuovi casi e 3 morti in Puglia. Nella Bat solo 7 contagi Bollettino covid: registrati 63 nuovi casi e 3 morti in Puglia. Nella Bat solo 7 contagi Il consueto bollettino regionale sull'andamento dei contagi
Trasporto pubblico: con la Puglia in zona bianca aumenta la capienza massima Trasporto pubblico: con la Puglia in zona bianca aumenta la capienza massima Buone notizie per i pendolari: prima fissata al 50, oggi passa a 80% per l'aumento della mobilità
Covid, in Puglia registrati 92 casi positivi su oltre 8mila test Covid, in Puglia registrati 92 casi positivi su oltre 8mila test Il numero degli attualmente positivi in regione scende a poco più di 7mila
Dal 28 giugno senza mascherina all'aperto in zona bianca Dal 28 giugno senza mascherina all'aperto in zona bianca Lo comunica il Ministro Speranza attraverso un post
Covid, nel bollettino odierno non si registrano casi positivi nella provincia Bat Covid, nel bollettino odierno non si registrano casi positivi nella provincia Bat In Puglia 19 casi su oltre 4mila test, registrati anche quattro decessi
Appena 45 casi positivi in Puglia da covid, solo 5 nella Bat Appena 45 casi positivi in Puglia da covid, solo 5 nella Bat Si registra un solo decesso, in provincia di Bari
Covid, scende il numero dei positivi: in Puglia 61 casi su oltre 7mila test Covid, scende il numero dei positivi: in Puglia 61 casi su oltre 7mila test Sono stati registrati anche tre decessi, tutti nella provincia Bat
Green pass europeo, arriva la certificazione per viaggiare Green pass europeo, arriva la certificazione per viaggiare Scaricabile dal 1° luglio. Il documento renderà più semplice viaggiare da e per tutti i Paesi dell'Unione europea
© 2001-2021 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.