gli amici del centro Zenith
gli amici del centro Zenith
Associazioni

Covid-19, il Centro Zenith lancia un appello alle Istituzioni: “Non lasciateci soli”

Il professor Fortunato: “E’ necessario che la comunità abbia più luoghi e spazi per l'inclusione”

"L' esponenziale crescita dei contagi da variante coronavirus preoccupa tutti noi, mentre lo spettro di un nuovo lockdown si fa sempre più insistente.
Siamo preoccupati della possibilità di nuove chiusure localizzate o generalizzate. Da due mesi allo Zenith abbiamo ripreso le nostre attività in presenza e contemporaneamente nessun servizio permanente per le persone con disabilità ha mai ripreso a regime nella nostra città. Questa situazione ha incrementato il numero di ragazzi/e specialmente abili che chiede di poter partecipare alle nostre iniziative.

Da 22 anni il nostro imperativo categorico è stato sempre quello di non limitare assolutamente gli ingressi. Tuttavia in questo delicato momento storico per prudenza e responsabilità siamo un po' preoccupati. La parziale o totale assenza, o la momentanea chiusura di cooperative del terzo settore impegnate egregiamente nell'inclusione sociale, ha determinato una continua e incessante richiesta di accoglienza al nostro centro. Sebbene la nostra sede ( una villa confiscata nei pressi del santuario SS Salvatore) offra spazi sufficienti, la situazione sta diventando un po' critica.
Per questo motivo chiediamo un impegno ed un intervento di tutte le istituzioni perché l'inefficienza del sistema non continui a pesare interamente ed esclusivamente su noi o caregiver Familiari.

Noi continueremo il nostro quotidiano impegno per l'inclusione con l'entusiasmo che ci contraddistingue, cercando di dare risposte concrete a situazioni di difficoltà e tuttavia diventa necessario che la comunità abbia più luoghi e spazi per l'inclusione, riattivando percorsi collaudati che per anni sono stati fiore all'occhiello delle nostre politiche sociali", è il commento del responsabile del Centro Zenith di Andria, professor Antonello Fortunato.
  • centro zenith
  • Antonello Fortunato
Coronavirus

Speciale Coronavirus

Tutte le notizie sulla pandemia che ha cambiato il mondo

2017 contenuti
Altri contenuti a tema
Anche i medici odontoiatri saranno parte attiva della campagna vaccinale anti Covid 19 in Puglia Anche i medici odontoiatri saranno parte attiva della campagna vaccinale anti Covid 19 in Puglia Siglato anche nella nostra regione l’accordo che vede i medici odontoiatri tra i soggetti vaccinatori
Covid, nel bollettino odierno della regione 1.141 casi positivi su oltre 12mila tamponi Covid, nel bollettino odierno della regione 1.141 casi positivi su oltre 12mila tamponi Registrati anche 25 decessi, tre dei quali nella provincia Bat
L'annuncio di Emiliano: "Probabile da lunedì Puglia in zona arancione" L'annuncio di Emiliano: "Probabile da lunedì Puglia in zona arancione" "Siamo in zona rossa per i pranzi in famiglia a Pasqua"
Covid, seconda causa di morte dopo i tumori Covid, seconda causa di morte dopo i tumori Lo rileva l'Istat analizzando i numeri dei primi mesi della pandemia
Calcit Andria: «Bene gli hub dedicati ai malati oncologici. Ora accelerare con i medici di base» Calcit Andria: «Bene gli hub dedicati ai malati oncologici. Ora accelerare con i medici di base» La soddisfazione del Presidente Mariano dopo gli appelli dei giorni scorsi
Covid, in Puglia su 13.376 tamponi nuovi 1.180 positivi Covid, in Puglia su 13.376 tamponi nuovi 1.180 positivi Ben 216 nella Bat. Il dipartimento al lavoro per ricostruire la catena dei contagi
Scuola, in Puglia «avanti con la libertà di scelta» Scuola, in Puglia «avanti con la libertà di scelta» Lo ha comunicato Emiliano durante un incontro online con il gruppo Genitori pugliesi favorevoli alla DaD
La Puglia rossa, Emiliano scrive a Speranza: "Valuti riaperture dal 26 aprile" La Puglia rossa, Emiliano scrive a Speranza: "Valuti riaperture dal 26 aprile" Il governatore pugliese: "Operatori lamentano sostanziali disparità di trattamento rispetto ad altre attività commerciali consentite"
© 2001-2021 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.