Infermieri
Infermieri
Bandi e Concorsi

Corsi per Operatore Socio Sanitario: al via il bando

Presentazione delle domande dal 19 febbraio al 6 marzo 2018

Con Determinazione del Dirigente della Sezione Formazione Professionale n.59 del 24 gennaio 2018, pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 17 del 1 febbraio 2018, la Regione Puglia ha adottato l'Avviso Pubblico relativo ai "Percorsi formativi per il conseguimento della qualifica di Operatore Socio Sanitario (O.S.S.)".

Che cosa è?
È un bando pubblico con cui la Regione Puglia, con l'obiettivo di rispondere all'incremento della domanda di personale qualificato per l'assistenza di base alle persone non autosufficienti, finanzia percorsi formativi – della durata di 1000 ore - finalizzati al conseguimento della qualifica di "Operatore Socio Sanitario".

A chi si rivolge?
Il bando, in questa prima fase, si rivolge agli enti di formazione che, alla data di presentazione della candidatura relativa all'Avviso, siano inseriti nell'Elenco Regionale degli Organismi Accreditati della Formazione Professionale. Oltre ad essere accreditati, gli enti di formazione dovranno possedere ulteriori requisiti come, ad esempio, l'aver maturato due anni di esperienza nel campo dei percorsi formativi per il sociale, più gli altri requisiti contenuti nell'Avviso.

Modalità e termini per la presentazione delle domande da parte degli Enti di Formazione. Gli enti di formazione che vorranno candidarsi all'Avviso e quindi erogare il corso di formazione potranno presentare la domanda, unicamente in via telematica, tramite la procedura disponibile sul portale Sistema Puglia al link www.sistema.puglia.it/SistemaPuglia/oss2017. La procedura sarà attiva a partire dalle ore 12.00 del 19 febbraio 2018 e sino alle ore 14.00 del 6 marzo 2018.

La fase di valutazione
A seguito della chiusura della piattaforma, prevista per il 6 marzo 2018, la Regione Puglia avvierà la procedura di ammissibilità e valutazione delle domande pervenute secondo i rigorosi criteri contenuti nel bando, e selezionerà gli enti di formazione che potranno erogare il corso. La Regione approverà sei graduatorie, una per provincia, indicando i progetti e gli Enti vincitori del contributo, fino alla concorrenza delle risorse disponibili.

Dopo che succede? Quando potranno candidarsi i cittadini?
Gli enti di formazione vincitori dell'Avviso sottoscriveranno un Atto Unilaterale d'Obbligo con la Regione Puglia, con una serie di doveri da
rispettare tra cui l'obbligo di pubblicità dell'avvio della fase di selezione dei cittadini che vorranno candidarsi alla frequenza del corso, i criteri della selezione e i requisiti che i cittadini devono avere che, ad ogni modo, saranno:
•essere disoccupati / inoccupati;
•aver assolto all'obbligo scolastico;
•aver compiuto il 17° anno di età alla data di iscrizione al corso.
Successivamente alla firma dell'Atto Unilaterale d'Obbligo gli Enti di Formazione avvieranno la fase di selezione delle persone, su cui la Regione Puglia vigilerà nel rispetto dell'Avviso, dell'Atto Unilaterale d'Obbligo e di tutti gli atti che l'Istituzione Regionale predisporrà.

A chi posso chiedere informazioni?
Tutte le informazioni potranno essere chieste tramite la pagina internet dedicata, disponibile all'indirizzo http://www.sistema.puglia.it/SistemaPuglia/oss2017 nella sezione "Richiedi INFO".
  • Sanità
Altri contenuti a tema
Sanità: incarico direzionale al dottor Luigi Papa al presidio ospedaliero Bisceglie/Trani Sanità: incarico direzionale al dottor Luigi Papa al presidio ospedaliero Bisceglie/Trani Le congratulazioni dell'avv.to Laura Di Pilato, consigliere provinciale e comunale del Fronte Democratico
Agenzia 118 per l'emergenza urgenza: la contrarietà delle opposizioni Agenzia 118 per l'emergenza urgenza: la contrarietà delle opposizioni In Commissione sanità Forza Italia e M5S si sono astenuti con diverse motivazioni
Sanità, Regione verso un concorso unico per infermieri Sanità, Regione verso un concorso unico per infermieri Galante (M5S) a Emiliano : "Garantire parità di trattamento tra i candidati"
Oltre 110 mln per politiche sociali, 35 mln ad ambiente ed 11 alla Protezione civile: la giunta approva il Bilancio regionale 2019 Oltre 110 mln per politiche sociali, 35 mln ad ambiente ed 11 alla Protezione civile: la giunta approva il Bilancio regionale 2019 Ed il livello di indebitamento scende di altri 70 mln di euro rispetto allo scorso anno
Sanità nella Bat e liste d'attesa: a Palazzo di Città incontro con il Dg Delle Donne Sanità nella Bat e liste d'attesa: a Palazzo di Città incontro con il Dg Delle Donne Al centro della discussione il protocollo d'intesa stilato da Cgil, Cisl e Uil assieme alla direzione generale della Asl Bt
Regione, avvio della seconda fase del Tecnopolo per la Medicina di Precisione Regione, avvio della seconda fase del Tecnopolo per la Medicina di Precisione Si darà impulso alla ricerca traslazionale nel campo della medicina di precisione mediante approcci innovativi circa le nanotecnologie
Inaugurazione dell’Ambulatorio SPE.S. (SPEcialistico Solidale) “Mons. Raffaele Calabro” Inaugurazione dell’Ambulatorio SPE.S. (SPEcialistico Solidale) “Mons. Raffaele Calabro” Servizio di assistenza per quanti hanno difficoltà di accesso alle strutture pubbliche, convenzionate e private della sanità
Sanità, liste d'attesa. Il CIMO contro la proposta di blocco intramoenia in Puglia "Autospospendiamoci..." Sanità, liste d'attesa. Il CIMO contro la proposta di blocco intramoenia in Puglia "Autospospendiamoci..." Il sindacato dei medici ospedalieri, provocatoriamente, rivolge una clamorosa proposta
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.