turismo
turismo
Turismo

Corsi di formazione per operatori di turismo esperienziale, pubblicato l’Avviso della Regione Puglia

Si potranno presentare progetti formativi volti a qualificare le competenze in ambito di turismo esperienziale e sostenibile

Migliorare le capacità professionali degli operatori del turismo, qualificare le loro competenze in materia di turismo esperienziale e consolidare l'attenzione degli stessi sulle tematiche della sostenibilità ambientale. Sono le finalità principali dell'avviso pubblicato oggi dalla Regione Puglia relativo alla 'Progettazione e realizzazione di corsi di formazione per operatori di turismo esperienziale'".

A partire da oggi, 17 novembre, fino al 18 dicembre 2023, gli organismi di formazione regionali pubblici e privati, quali Enti formativi accreditati, Università pugliesi e ITS Regionale della Puglia, potranno presentare progetti formativi volti a qualificare le competenze in ambito di turismo esperienziale e sostenibile di professionisti occupati presso imprese pugliesi come, ad esempio, guide turistiche, ambientali, accompagnatori turistici, addetti all'incoming e all'accoglienza, all'intermediazione, ai trasporti e ai servizi per il turismo. I corsi potranno rivolgersi anche a disoccupati in grado di documentare esperienze professionali pregresse in ambito turistico. Saranno oggetto di valutazione gli accordi partenariali con imprese turistiche o strutture ricettive operanti in Puglia che prevedono l'attivazione di un contratto di lavoro per i partecipanti che risultino inattivi.

"Coniugare formazione e turismo significa dare centralità sia al lavoro dei nostri operatori che ai turisti che desiderano sempre più vivere esperienze immersive e attente alla sostenibilità in Puglia - dichiara l'assessore al Turismo della Regione Puglia, Gianfranco Lopane -. In questo senso, l'avviso rappresenta una preziosa opportunità per qualificare e personalizzare il viaggio all'insegna dei prodotti turistici pugliesi, ma anche un esempio di come le politiche pubbliche possano supportare il privato nel rispondere alle sfide del presente. Le carenze di personale nel turismo e di professionalità sufficientemente formate per le esigenze del mercato trovano in questa iniziativa una risposta concreta per creare progetti utili a migliorare le competenze delle professionalità, ma anche per stimolare occupazione. I corsi - conclude Lopane - coinvolgeranno potenzialmente fino a 70 operatori: uno strumento importante che trae maggior valore dal dialogo tra soggetti formativi e imprese".

La struttura proponente dell'avviso è la Sezione Sviluppo Innovazione Reti del Dipartimento Turismo e Cultura della Regione Puglia. Così il dirigente della Sezione, Mauro Paolo Bruno: "Grazie anche alla collaborazione con il Dipartimento di Politiche del Lavoro, Istruzione e Formazione e al supporto di Pugliapromozione, avvieremo percorsi di formazione sul turismo esperienziale e sostenibile. Tra le varie finalità, i corsi rafforzeranno la capacità degli operatori di coinvolgere e coordinare l'expertise di settore, i tour operator e le imprese locali. Le candidature avverranno in modalità on line in modo da facilitare il più possibile l'iter di redazione del progetto."

Le istanze, infatti, dovranno essere presentate utilizzando l'apposita piattaforma on-line accessibile dall'indirizzo https://moduli.regione.puglia.it/ a partire dalle ore 12.00 del 17 novembre fino alle ore 12:00 del 18 dicembre 2023.

Gli interventi del presente avviso sono finanziati dal Fondo Sperimentale per la Formazione Turistica Esperienziale assegnato alla Regione Puglia con Decreto 10 giugno 2021 della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero per il Sud e la Coesione Territoriale, di concerto con il Ministero del Turismo a valere su risorse del FSC 2014-2020. Alla Regione Puglia sono stati assegnati 350mila euro ed il costo complessivo massimo riconoscibile per discente è pari a 5mila euro per l'intero corso, per cui si intende garantire la formazione di almeno 70 operatori del territorio regionale.


Ulteriori dettagli al link: https://www.regione.puglia.it/web/turismo-e-cultura/-/avviso-pubblico-progettazione-e-realizzazione-di-corsi-di-formazione-per-operatori-di-turismo-esperienziale-1
  • regione puglia
  • Turismo
Altri contenuti a tema
Visite ed esami per pazienti oncologici prenotati direttamente dal medico Visite ed esami per pazienti oncologici prenotati direttamente dal medico Mozione consigliere Pagliaro: “La Regione lo disponga per tutte le Asl”
Addario (Pd): "Per il nuovo ospedale di Andria arrivano le prime certezze" Addario (Pd): "Per il nuovo ospedale di Andria arrivano le prime certezze" A giugno nuovo accordo di programma tra Governo e Regione. La Asl Bt entro l’estate indizione gara di esecuzione sul 1° livello di progettazione
Due leggi regionali promulgate in materia sanitaria Due leggi regionali promulgate in materia sanitaria I testi delle leggi sono stati inviati al Bollettino Regionale per la pubblicazione
In Puglia é primavera, con mandorli fioriti a febbraio. SOS siccità nei campi In Puglia é primavera, con mandorli fioriti a febbraio. SOS siccità nei campi Preoccupata Coldiretti Puglia, in relazione agli effetti di un inverno "bollente"
Sanità: “Contro carenza di personale, attingere da graduatorie Asl Bat e Foggia in scadenza” Sanità: “Contro carenza di personale, attingere da graduatorie Asl Bat e Foggia in scadenza” Lo chiede Massimiliano Stellato, consigliere regionale di Italia viva
Sottoscritte convenzioni Gal Puglia e Regione: al via la strategia per lo sviluppo locale Sottoscritte convenzioni Gal Puglia e Regione: al via la strategia per lo sviluppo locale Assegnata una dotazione complessiva di 5,5 milioni di euro
Fratelli d'Italia: «Sanità ad Andria e nella Bat, basta con le passerelle!» Fratelli d'Italia: «Sanità ad Andria e nella Bat, basta con le passerelle!» «Il nuovo ospedale di Andria è ormai una nebulosa! Venne presentato in pompa magna il 16 luglio 2021 dallo stesso Emiliano»
Nuovo ospedale di Andria, 6 milioni per l'accessibilità a carico della Regione Nuovo ospedale di Andria, 6 milioni per l'accessibilità a carico della Regione Risolto un problema non di poco conto
© 2001-2024 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.