Volante della Polizia di Stato
Volante della Polizia di Stato
Cronaca

Coniugi denunciati per simulazione di reato e resistenza a pubblico ufficiale

Un ex sorvegliato speciale è fuggito alla vista dei poliziotti mentre la moglie ha finto di aver subito il furto dell'autovettura

Pensavano di averla fatta franca, ma l'occhio del "grande fratello" li ha inchiodati alle loro responsabilità.
Un ex sorvegliato speciale è stato denunciato a piede libero per resistenza alla Forza pubblica, mentre la moglie è stata anch'essa denunciata ma per simulazione di reato per una vicenda che ha avuto inizio ieri sera, nei pressi di via Castel del Monte.

Gli agenti di una volante del locale Commissariato della Polizia di Stato, scorgevano all'interno di una autovettura un volto noto, a cui gli era stato revocato il permesso di guida. Gli agenti di P.S., cercano quindi di avvicinarsi all'autovettura, dove si trovava l'uomo solo alla guida e iniziano a seguirlo, attendendo di intervenire in un momento in cui il traffico veicolare sarebbe stato più regolare.

Ma ecco che l'uomo, accortosi di essere seguito dalla "volante" della Polizia di Stato inizia a darsi alla fuga con l'autovettura a velocità sostenuta, imboccando anche alcune strade cittadine contromano. Gli agenti iniziano così un inseguimento a sirene spiegate e con i lampeggianti accesi, cercando di bloccare l'autovettura con a bordo l'uomo.

La corsa del fuggitivo si arrestava in una traversa di via Corato, quando l'uomo decide di abbandonare l'auto e darsi alla fuga a piedi. Gli agenti di P.S. che non avevano mollato l'autovettura del fuggitivo, anch'essi si lanciano ad un inseguimento a piedi, ma l'uomo riesce a far perdere le proprie tracce.

I poliziotti, avendo avuto entrambi riscontri visivi circa la possibile identità dell'uomo, decidono di recarsi alla casa del sospettato e qui trovano il suo papà. Alla domanda degli agenti di dove fosse il figliuolo, l'uomo risponde di non sapere dove fosse andato e di non avere il numero di cellulare dello stesso. Riconosce però che la macchina che si era data alla fuga alla vista della Polizia fosse la sua, ma che questa era in uso della nuora, ovvero la moglie del sospettato.

Gli agenti di P.S., messisi in contatto con la donna, questa riferisce che l'autovettura era stata da poco rubata e che la stessa era alla Caserma dei Carabinieri per sporgere regolare denuncia di furto.

Mentre la donna veniva invitata a recarsi presso il locale Commissariato di P.S. per formalizzare lì la prevista denuncia di furto, alcuni poliziotti riuscivano a procurarsi dei filmati nei quali, si riconosceva nitidamente la persona del sospettato scendere dalla macchina e darsi alla fuga.

Giunta al Commissariato di P.S., la donna -una 20enne di Andria- interrogata dagli agenti di P.S., coordinati dal vice Questore Gerardo Di Nunno, cadeva in palesi contraddizioni e pertanto, di fronte a tali evidenti riscontri, veniva denunciata a piede libero per simulazione di reato, oltre ad una pesante sanzione pecuniaria, mentre il marito, un 22enne già noto alle Forze dell'ordine nel frattempo rintracciato, veniva denunciato a piede libero per resistenza alle Forze dell'ordine. Il veicolo è stato sottoposto a sequestro giudiziario.
  • polizia
  • Polizia di Stato Andria
  • commissariato
Altri contenuti a tema
Ancora danni per forte vento: rischio caduta bulbo luminescente in via Firenze e calcinacci in via Indipendenza Ancora danni per forte vento: rischio caduta bulbo luminescente in via Firenze e calcinacci in via Indipendenza Sul posto Polizia Locale, l'AndriaMultiservice ed i Vigili del Fuoco da Barletta
Il forte vento crea disagi alla circolazione: numerosi gli alberi abbattuti Il forte vento crea disagi alla circolazione: numerosi gli alberi abbattuti Dal pomeriggio di ieri e per tutta la notte mobilitato il personale della Soc. AndriaMultservice
Santa Pasqua: controlli anche nelle chiese per i riti della Settimana Santa Santa Pasqua: controlli anche nelle chiese per i riti della Settimana Santa Anche le provincie Bari e Bat interessate dal piano di controlli disposto dal Ministero dell'Interno
Spacciatore che agiva nel centro storico arrestato dalla Polizia di Stato Spacciatore che agiva nel centro storico arrestato dalla Polizia di Stato L'intervento nell'ambito dell'attività di controllo del territorio e dei luoghi della movida andriese
Tentativo di furto di mezzi agricoli sventato dalle guardie giurate della Vegapol Tentativo di furto di mezzi agricoli sventato dalle guardie giurate della Vegapol I malviventi, dopo aver praticato un foro dal muro di cinta hanno cercato di forzare il portone d'ingresso facendo scattare il sistema antirapina
Auto rubate pronte per compiere colpi, ritrovate a ridosso di Castel del Monte. Il VIDEO Auto rubate pronte per compiere colpi, ritrovate a ridosso di Castel del Monte. Il VIDEO Erano occultate all'interno di un pascolo semiarborato. La scoperta della Polizia di Stato grazie all'ausilio di un elicottero
Sventato furto di mezzi pesanti in un cantiere su via Trani Sventato furto di mezzi pesanti in un cantiere su via Trani Abbattuta una recinzione di cemento armato. Intervento della Vigilanza giurata e della Polizia di Stato
Fiamme in una abitazione in via Torino per lo scoppio di un televisore Fiamme in una abitazione in via Torino per lo scoppio di un televisore E' accaduto intorno alle ore 20.20. Sul posto Polizia di Stato, Locale, Vigili del fuoco e 118
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.