pronto soccorso
pronto soccorso
Attualità

Concorso unico regionale per l'assunzione di mille infermieri, ma prima mobilità interregionale

Si terrà entro il 31 dicembre p.v. e sarà affidato alla Asl di Bari

"Si terrà in Puglia entro il 31 dicembre del 2019 il concorso unico per infermieri, è una modalità innovativa, sperimentata a Foggia con il concorso unico per gli Operatori Socio Sanitari, che prevede una sola graduatoria regionale.
Stiamo parlando di numeri importanti che attualmente sono in fase di definizione, anche alla luce della recente approvazione da parte della Giunta Regionale dei piani dei fabbisogni per ciascuna azienda. Una bella notizia per migliaia di infermieri e infermiere che, con la loro umanità e la loro professionalità, costituiscono una delle basi fondamentali del nostro sistema sanitario.
Un respiro di sollievo per i reparti degli ospedali e una boccata di ossigeno anche per tutte quelle famiglie che assistono i propri congiunti e che spesso si trovano a dover supplire la mancanza di personale infermieristico. Arriviamo a questo risultato grazie al piano di riordino ospedaliero e alla riduzione della spesa farmaceutica, che hanno consentito di trovare il denaro per effettuare queste assunzioni. Nessun taglio nella spesa sanitaria, dunque, ma solo eliminazione degli sprechi, dei buchi dell'organico e migliore organizzazione".

Lo ha annunciato il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano.

Le modalità sono state approfondite nel corso della riunione con i dieci direttori generali delle aziende sanitarie pugliesi, convocata dal direttore del Dipartimento regionale Politiche per la Salute, Vito Montanaro. Un lungo confronto che ha visto la partecipazione anche di dirigenti e tecnici del Dipartimento.

"Il concorso unico regionale sarà centralizzato e affidato ad un'unica azienda - ha spiegato il direttore regionale del Dipartimento Vito Montanaro - e la Asl individuata è la Asl Bari perché ha già una piattaforma informatica pronta all'uso, avendo appena svolto il concorso per infermieri a tempo determinato. Abbiamo quindi una struttura già predisposta, con una procedura già collaudata. Il supporto tecnico potrà essere fornito sia dall'Azienda Policlinico di Bari sia dall'IRCCS di Castellana Grotte. Il concorso unico prevederà una percentuale da destinare alla mobilità extraregionale".

"Il concorso unico - ha però precisato il Direttore del Dipartimento - sarà preceduto da una procedura di mobilità infraregionale, con sospensione del trasferimento degli infermieri fino al completo espletamento del concorso, in modo da evitare di lasciare buchi in organico. In altre parole, solo quando arriverà l'infermiere assunto per concorso, il collega che ha partecipato alla mobilità, potrà andare via. Anche questa procedura di mobilità, differente dunque da quella concorsuale, sarà affidata, con grande probabilità, alla Asl Bari".

La graduatoria del concorso unico sarà regionale, con opzioni sulle sedi prescelte espresse dai candidati e scorrimento della graduatoria che sarà valida per tre anni.

Ovviamente, a breve si procederà a riattivare il tavolo di confronto con le organizzazioni sindacali.

Nel corso della riunione con i direttori generali, Montanaro ha anche condiviso le informazioni in relazione al tavolo di verifica periodica sull'attuazione del programma operativo che si terrà giovedì prossimo a Roma, presso il Ministero Economia e Finanze.

Ulteriori e più dettagliate informazioni saranno disponibili, appena possibile, sul sito sanita.puglia.it

--
  • Sanità
  • regione puglia
  • michele emiliano
  • Infermieri e assistenti sanitari
Altri contenuti a tema
Cavalcavia sulla S.P. 1 Trani-Andria: la Regione stanzia 4 mln di euro Cavalcavia sulla S.P. 1 Trani-Andria: la Regione stanzia 4 mln di euro Lo annuncia il consigliere Caracciolo: ""Finiscono i disagi per gli operatori delle aziende presenti sul territorio e per tutti i cittadini"
Prof.ssa Dora Guarino: "Il ruolo e l’importanza della figura dello psicologo nella scuola" Prof.ssa Dora Guarino: "Il ruolo e l’importanza della figura dello psicologo nella scuola" Intervista alla dirigente scolastica del 3° Circolo “Riccardo Cotugno” sulla legge regionale che ha introdotto la presenza dello psicologo scolastico
In Puglia riprende l'attività venatoria: lo ha deciso l'esecutivo regionale In Puglia riprende l'attività venatoria: lo ha deciso l'esecutivo regionale L’impegno della giunta regionale è adesso quello di dotarsi di un nuovo Piano Faunistico-venatorio
Italia 5 Stelle, anche da Andria il 12 e 13 ottobre a Napoli per la grande festa del M5S Italia 5 Stelle, anche da Andria il 12 e 13 ottobre a Napoli per la grande festa del M5S Grazia Di Bari e Michele Coratella guideranno la delegazione di Andria pentastellata. Incontri con gli esponenti di governo
La Regione destina 530mila euro di risparmi per la ricerca sulle malattie rare La Regione destina 530mila euro di risparmi per la ricerca sulle malattie rare È la legge n. 15/2018 ad avere previsto di destinare il contributo di solidarietà ad obiettivi di carattere sociale
Bene l'export per i prodotti dell'agroalimentare pugliese. In calo solo l'olio d'oliva Bene l'export per i prodotti dell'agroalimentare pugliese. In calo solo l'olio d'oliva Sono i dati riferiti al primo semestre del 2019, ma già si guarda ad una ripartenza degli scambi con l'estero per il nostro olio
Anche la Regione scende in campo contro l'abbandono dei rifiuti: Andria tra i comuni "attenzionati" Anche la Regione scende in campo contro l'abbandono dei rifiuti: Andria tra i comuni "attenzionati" Giro di vite contro gli sporcaccioni. Elevate multe ed aperti procedimenti penali nei confronti di altre questioni attinenti la tutela ambientale
La Regione replica a Coldiretti sui rimborsi agli agricoltori per la xylella: "domande corrette ammesse a finanziamento" La Regione replica a Coldiretti sui rimborsi agli agricoltori per la xylella: "domande corrette ammesse a finanziamento" Personale dedicato esaminerà altre domande pervenute per le quali vi sono altri finanziamenti
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.