vendita di ortofrutta
vendita di ortofrutta
Vita di città

Comune di Andria: dal 1° maggio in vigore le nuove regole sull’ortofrutta

Lo ricorda l’ex assessore Matera. Ecco tutte le disposizioni dell'ordinanza

Domani, 1° maggio, entreranno in vigore le nuove regole sull'ortofrutta. La notizia è stata diffusa stamani, dall'ex Assessore alla Polizia locale ed Attività Produttive, Pierpaolo Matera, mediante la sua pagina Fb.

"Entrerà in vigore domani l'ordinanza da me voluta come ex Assessore alla Polizia Locale ed Attività Produttive, con un percorso condiviso tra Comune, Asl, Organizzazioni Sindacali di categoria e consulta comunale, che fissa le regole di vendita per esercenti a sede fissa ed itinerante dei prodotti ortofrutticoli". – spiega l'Avv. Matera – "E' la prima ordinanza della Bat e ad essa si conformeranno anche gli altri comuni per volontà della Asl Bat, prendendo esempio proprio da Andria. È uno dei risultati più importanti per la tutela della salute dei nostri figli e di tutti noi, per rendere, come si stava facendo, Andria una città moderna, piu' ordinata e civile. Adesso, anche senza una guida politica e senza alcun alibi, toccherà alle Forze dell'Ordine, in primis alla nostra Polizia Locale, fare rispettare le nuove regole senza se e senza ma!"

L'ordinanza, in generale, prevede che possono essere esposti senza protezione solo i prodotti a buccia spessa - come ananas, cocomeri, meloni, banane - che si consumano sbucciati. Devono invece essere coperti tutti gli altri sui bancali per proteggerli da polveri e da altri agenti inquinanti. Inoltre, l'esposizione deve avvenire ad almeno un metro da terra ed è vietata la vendita di merce su automezzi collocati a ridosso degli esercizi commerciali. Le regole valgono anche per gli ambulanti: i tir o i furgoni sui quali viene esposta la merce devono essere aperti solo su un lato che non deve coincidere con quello di scappamento dei gas. la violazione dell'accordo prevede multe da cento a 500 euro.

Ecco nel dettaglio le disposizioni:
1) Gli esercenti commerciali in sede fissa di frutta e verdura, possono esporre nei limiti degli spazi autorizzati, al di fuori dei locali di vendita sia su suolo pubblico, sia su suolo privato, sia su suolo privato aperto al pubblico transito solo prodotti a buccia spessa (quali ad es. ananas, cocomeri, meloni, banane,agrumi, ecc) che si consumano previo depellamento; è tassativamente vietata l'esposizione all'esterno del locale di prodotti orticoli;
2) Gli operatori commerciali in sede fissa, oltre ad attenersi scrupolosamente a quanto previsto dalle procedure del manuale di autocontrollo basate sul sistema HACCP, dovranno assicurare una copertura che protegga gli alimenti dalle ricadute di polveri o da altri agenti inquinanti, con protezioni anche di tipo fisso o mobile (Es. tenda parasole, ecc). I mezzi di protezione usati all'esterno devono essere mantenuti puliti e deve essere evitata la possibile dispersione di polvere. Inoltre la merce dovrà essere collocata su piani rialzati da terra per un'altezza non inferiore ad un metro;
3) E' vietata la vendita al di fuori degli spazi autorizzati all'interno e all'esterno dell'attività e segnatamente della merce collocata su automezzi parcheggiati a ridosso della sede dell'esercizio commerciale;
4) Per gli automezzi degli operatori del commercio su area pubblica di ortofrutta e degli imprenditori agricoli per la vendita dei loro prodotti in forma itinerante, è consentita l'apertura solo di un lato del veicolo e nessuna cassetta dovrà essere tenuta sull'area pubblica. Il lato consentito per l'apertura non deve coincidere con quello in corrispondenza del tubo di scarico. La sosta è consentita per il tempo strettamente necessario a servire la clientela così come previsto dall'art 31 comma 4 della LR 24/2015;
5) Gli imprenditori agricoli sono tenuti per la vendita dei propri prodotti ad utilizzare idonei banchi mobili con adeguati mezzi di copertura dei prodotti.
  • pierpaolo matera
Altri contenuti a tema
Centro destra andriese in cerca dei suoi ….due candidati sindaco Centro destra andriese in cerca dei suoi ….due candidati sindaco I primi incontri pre elettorali già ad iniziare dal prossimo 26 agosto per cercare i primi candidati consiglieri
Dehors, Matera: "Anche gli esercenti del centro storico fortemente penalizzati" Dehors, Matera: "Anche gli esercenti del centro storico fortemente penalizzati" Il nuovo regolamento avrebbe limitato sensibilmente la possibilità per vie dove manca il marciapiede
Dehors di viale Crispi a rischio smantellamento Dehors di viale Crispi a rischio smantellamento "Ulteriori esercenti danneggiati dal nuovo regolamento", la critica dell'ex assessore Pierpaolo Matera
Regolamento dehors, polemico l'ex ass. Matera: "Passo indietro contro gli esercenti" Regolamento dehors, polemico l'ex ass. Matera: "Passo indietro contro gli esercenti" Secondo l'ex amministratore "Non si può essere succubi della Sovraintendenza"
Anche l'on. D'Ambrosio (M5S) parteciperà alla Marcia per la Legalità e, a proposito della Villa comunale ricorda...! Anche l'on. D'Ambrosio (M5S) parteciperà alla Marcia per la Legalità e, a proposito della Villa comunale ricorda...! "Secondo il vecchio progetto, la Villa Comunale avrebbe avuto una recinzione, che avrebbe consentito di controllare più agevolmente tale enorme spazio"
La barbarie della vendita di frutta e verdura nelle strade nel botta e risposta di Matera e Nespoli La barbarie della vendita di frutta e verdura nelle strade nel botta e risposta di Matera e Nespoli Tra foto e video si consuma un altra polemica tra ex esponenti della passata amministrazione di centro destra
Puzza di immondizia bruciata. Ex ass. Matera: "Solo con il drone possiamo combattere gli incivili" Puzza di immondizia bruciata. Ex ass. Matera: "Solo con il drone possiamo combattere gli incivili" Auspica che al più presto la Polizia locale si possa dotare di questo strumento tecnologico
Ass. Matera: "Riprendere da subito i controlli con l'etilometro" Ass. Matera: "Riprendere da subito i controlli con l'etilometro" L'esponente della passata amministrazione Giorgino chiede che tale strumento sia rimesso subito in funzione"
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.