Cinghiale investito
Cinghiale investito
Cronaca

Cinghiale investito e sgozzato sulla Murgia, il video diventa virale

La denuncia del Movimento Ambientalista Puglia: «Episodio barbaro, immotivato e di inaudita violenza»

Negli ultimi tempi la presenza di cinghiali sulla Murgia andriese e nei territori limitrofi è sempre maggiore e per molti sta diventando un problema da non sottovalutare. Ma se anche la loro presenza può essere pericolosa, e qualcuno potrebbe essere esasperato, la legge punisce l'uccisione immotivata di animali. Da qualche giorno però via whatsapp gira il video di una efferata uccisione di un esemplare di tali animali selvatici.

«Nelle prossime ore verrà presentata una denuncia contro ignoti per l'episodio dell'uccisione di un cinghiale, avvenuto con modalità efferate e crudeli, probabilmente nel territorio del Parco nazionale dell'Alta Murgia - sottolinea in una nota i, presidente del Forum Ambientalista Puglia, Michele Di Lorenzo - L'uccisione è stata documentata tramite un video che sta circolando su whatsapp. Nel video si vede una autovettura che insegue un branco di cinghiali in aperta campagna. L'inseguimento dura fino a quando un cinghiale non viene colpito dall'auto. Dopo aver ferito l'animale, l'autore dell'inseguimento scende dall'auto e, verificate le sue condizioni, rimonta in auto e lo investe nuovamente. Passa più volte sul cinghiale fino a bloccarlo sotto una ruota dell'auto. A questo punto, il conducente scende dall'auto e sgozza l'animale, inerme ed ancora vivo, con una lama. Si tratta di un episodio barbaro, immotivato e di inaudita violenza. L'art. 544 bis del codice penale punisce chiunque per crudeltà o senza necessità cagiona la morte di un animale. È necessario reagire con estrema durezza nei confronti di questi episodi criminali. Sollecitiamo gli enti competenti ad agire concretamente per impedire che condotte simili si possano ripetere».
  • cinghiali
Altri contenuti a tema
Parco Nazionale dell’Alta Murgia e ARIF insieme per la cattura dei cinghiali Parco Nazionale dell’Alta Murgia e ARIF insieme per la cattura dei cinghiali Firmata ieri mattina la convenzione, presso l'Azienda dell'ARIF "Cavone" a Spinazzola
Cattura dei cinghiali nel Parco Nazionale dell'Alta Murgia: presentazione del Piano di Gestione Cattura dei cinghiali nel Parco Nazionale dell'Alta Murgia: presentazione del Piano di Gestione Sono stati montati e già dislocati nel territorio del Parco, 6 "Corral", recinti per la cattura dei cinghiali la cui presenza è sempre più massiccia
Ancora un grave incidente stradale a causa dei cinghiali Ancora un grave incidente stradale a causa dei cinghiali E' accaduto sulla Corato Altamura, coinvolti degli ambulanti, una nota di Savino Montaruli
Cinghiale investito sulla ex sp 231 presso lo svincolo di Casale Martinelli Cinghiale investito sulla ex sp 231 presso lo svincolo di Casale Martinelli Rallentamenti alla circolazione. Provvidenziale intervento dei carabinieri del nucleo radiomobile
Danni da fauna selvatica, il consiglio regionale approva la legge ​ Danni da fauna selvatica, il consiglio regionale approva la legge ​ La dotazione finanziaria prevista per il finanziamento della legge ammonta per il 2018 a 250 mila euro
La Puglia come la Lombardia, subito la legge per abbattere i cinghiali La Puglia come la Lombardia, subito la legge per abbattere i cinghiali Lo chiede Coldiretti Puglia mentre cresce il malessere degli imprenditori agricoli
Contenimento cinghiali: parte l'azione prevista dall'Ente Parco Contenimento cinghiali: parte l'azione prevista dall'Ente Parco Individuazione, segnalazione ed eventuale cattura degli ungulati a causa di una anomala espansione
1 Fauna selvatica, nuovo rinvio disegno di legge regionale Fauna selvatica, nuovo rinvio disegno di legge regionale Coldiretti preoccupata per la situazione in cui versano molti territori, tra cui quello di Andria
© 2001-2018 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.