disavventura di un professionista andriese
disavventura di un professionista andriese
Vita di città

Bloccato per oltre un'ora e mezza a causa di parcheggio selvaggio. La disavventura di un professionista andriese

E' accaduto all'uscita da una cerimonia funebre, nella zona antistante la Basilica della Madonna dei Miracoli

Una spiacevole disavventura per un professionista andriese, quella accaduta nei giorni scorsi ad Andria. All'uscita da una cerimonia funebre, ha trovato la sua autovettura bloccata nel parcheggio antistante la Basilica della Madonna dei miracoli, da due autovetture che lasciate irregolarmente anteriormente e posteriormente alla propria auto, gli hanno impedito di poter raggiungere i suoi familiari.

"La cosa più assurda non è solo il fatto che l'inciviltà dei nostri concittadini causa problemi agli altri, ma che avendo chiesto l'intervento delle Forze dell'ordine queste mi hanno risposto o che erano impegnate per altri servizi o che non era di propria competenza e che bisognava chiamare la Polizia Locale, cosa fatta ma senza alcun esito, perché dalla sede del Comando mi facevano sapere non avevano auto di servizio disponibili".

Purtroppo il professionista ha dovuto attendere ben un'ora e mezza prima di vedersi liberato dalle auto irregolarmente parcheggiate, in quanto i conducenti erano in chiesa a seguire la Santa Messa, che era seguita al funerale. Per poco una ordinaria giornata non si è trasformata in ben altro.

Sul punto abbiamo chiesto consulto ad un amico legale il quale ci ha chiarito che, fermo restando che per quel parcheggio non è ben chiara la titolarità, avendo la provincia Bat delimitato un'area che bisognerebbe appurare concretamente se possa essere di propria esclusiva pertinenza e quindi essere preclusa all'utilizzo pubblico, vi sarebbe una mancanza del Comune a non aver delimitato correttamente tutta l'area destinata a parcheggi davanti alla Basilica tanto cara agli andriesi.

Parcheggiare può sembrare un gesto banale, fatto in automatico senza stare lì a pensarci troppo. Il parcheggio, però, nasconde un reato disciplinato non solo dal codice penale ma anche da alcune sentenze della Cassazione.
Secondo la Corte di Appello di Palermo, in una sentenza del 2016, chi-con la propria auto- blocca l'entrata o l'uscita di un garage, di un cortile, etc. etc.… non solo commette un illecito ammnistrativo per violazione del Codice della strada ma, rischia di ritrovarsi in un procedimento penale.
Chi con il suo parcheggio selvaggio blocca il passaggio di un'altra auto, rischia di realizzare il reato di violenza privata previsto dall'art. 610 c.p. che prevede la reclusione fino ad anni 4 per "Chiunque, con violenza o minaccia, costringe altri a fare, tollerare od omettere qualche cosa". Nel caso specifico chi parcheggia l'auto bloccando il passaggio di un'altra, priva la persona offesa della libertà di movimento. Ma vi è dell'altro, in quanto sulla vicenda è intervenuta anche la Cassazione.
Infatti, nel 2018, la Cassazione con la sentenza n. 5358/18 del 5 febbraio 2018, ha specificato che il reato di violenza privata si configura anche se l'auto che blocca il passaggio di un'altra, lo fa anche per pochi minuti. Per il legislatore è sufficiente che si realizzi il fatto che impedisce il movimento di un'altra auto per far sì che si configuri il reato di violenza privata.

Per quello che ci compete, oltre a dare notizia di questo spiacevole episodio affinché sia da monito per tutti noi automobilisti a mantenere sempre un corretto e disciplinato stile di guida, anche quando si parcheggia ed aver invitato il professionista andriese a limitarsi a questa segnalazione, ci rivolgiamo a chi di competenza a compiere gli opportuni controlli anche fuori dalle zone più centrali, affinché la sanzione comminata sia da monito a prestare attenzione circa le regole di civiltà e rispetto, prima ancora che di rilievo amministrativo/penale.
  • Comune di Andria
  • polizia municipale andria
  • polizia stradale
  • Parcheggi
  • polizia locale
  • parcheggio selvaggio
Altri contenuti a tema
Associazione compagni di viaggio: "Il Comune provveda al più presto al recupero della palestra della scuola Fermi" Associazione compagni di viaggio: "Il Comune provveda al più presto al recupero della palestra della scuola Fermi" "Nel pavimento è stata appurata la presenza di fibre di amianto, dannose alla salute se respirate, dunque la struttura è inagibile"
Insegnante condannata per maltrattamenti: dopo la sentenza d’appello la parola al legale ed ai genitori dei bambini Insegnante condannata per maltrattamenti: dopo la sentenza d’appello la parola al legale ed ai genitori dei bambini Per l’avvocato difensore, Riccardina Falcetta: “Si è affermata la verità e ristabilita la giustizia”
Via Monte Faraone e via Vecchia Spinazzola: "Cartoline da Andria, tra crateri stradali e discariche a cielo aperto" Via Monte Faraone e via Vecchia Spinazzola: "Cartoline da Andria, tra crateri stradali e discariche a cielo aperto" "Spettacolo indegno di un paese civile, con politici e uffici comunali che si disinteressano degli appelli dei cittadini"
Anche Andria presente alla manifestazione nazionale di Forza Italia in programma a Napoli Anche Andria presente alla manifestazione nazionale di Forza Italia in programma a Napoli Oggi 20 e domani 21 maggio, con la capogruppo Donatella Fracchiolla, il direttivo cittadino ed un nutrito numero di simpatizzanti e militanti
Armato di ascia tenta di aggredire contendente davanti all'uscita dei bambini da edificio scolastico: intervento coraggioso di una vigilessa Armato di ascia tenta di aggredire contendente davanti all'uscita dei bambini da edificio scolastico: intervento coraggioso di una vigilessa E' accaduto intorno alle ore 13.30 in via Murge. L'uomo è stato condotto presso il Comando della Polizia Locale di Andria
A Castel del Monte una puntata della "Settimana della Biodiversità pugliese" A Castel del Monte una puntata della "Settimana della Biodiversità pugliese" Iniziativa presso la Fondazione Bonomo per la ricerca in Agricoltura
Calcio a 5: i Carabinieri della Compagnia di Andria battono 8 a 2 la compagine della Asl Bt Calcio a 5: i Carabinieri della Compagnia di Andria battono 8 a 2 la compagine della Asl Bt La schiacciasassi Asl Bt si ferma davanti alla paletta dei Carabinieri. Ed il 5 giugno attesa per il quadrangolare di calcio a 5 interforze
Vigili del Fuoco, tornano a Barletta dopo incendio di sterpaglie ad Andria ed intervengono in incidente sulla SS 170 Vigili del Fuoco, tornano a Barletta dopo incendio di sterpaglie ad Andria ed intervengono in incidente sulla SS 170 Sul posto la Polizia Locale di Barletta ed un'ambulanza del 118. Un ferito lieve condotto al "Dimiccoli"
© 2001-2022 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.