legambiente
legambiente
Vita di città

Biogas e biometano: "Andria ne parla" in un percorso di partecipazione

Questo pomeriggio in un incontro organizzato da Legambiente

"Andria ne parla". Questo pomeriggio, dalle ore 17.00 alle ore 20.30, nella Sala Consiliare del Comune di Andria, si terrà un incontro pubblico sul progetto ISAAC, finanziato nell'ambito del programma europeo Horizon 2020 e che ha come obiettivo principale l'abbattimento delle barriere non tecnologiche per la produzione e l'uso del biogas e del biometano ed ha interessato diverse regioni italiane tra cui la Puglia.

Lo scopo del progetto è la costruzione di un modello di comunicazione orientato a diffondere un'informazione equilibrata, sulla base dei benefici ambientali ed economici, tra tutti gli attori potenzialmente coinvolti a vario titolo nella produzione di biogas e biometano e tra questi anche i Comuni e la Regione Puglia. In questa regione tra l'altro, è stato recentemente avviato un percorso di progettazione partecipata con la cittadinanza di Andria su un impianto di biogas da Forsu che dovrebbe realizzarsi nel territorio.

Il processo di partecipazione "Andria ne parla", avviato da qualche mese nella città di Andria, per confrontarsi con i cittadini su queste tematiche, è giunto ormai al quarto incontro.
In questo evento pubblico, in particolare organizzato da Legambiente Comitato Regionale Pugliese Onlus, ci sarà la possibilità di ascoltare e confrontarsi con i tecnici della società GreenProject, la quale ha presentato un progetto di compostaggio nella città di Andria.
  • legambiente andria
  • legambiente puglia
Altri contenuti a tema
Ad Andria concorso fotografico per la Giornata Mondiale della Terra Ad Andria concorso fotografico per la Giornata Mondiale della Terra Al termine del contest ci sarà l’esposizione e la premiazione della fotografia migliore
Lions Club Puglia Scambi Giovanili: "Tre alberi per salvare il pianeta" Lions Club Puglia Scambi Giovanili: "Tre alberi per salvare il pianeta" Sono stati messi a dimora nell'area verde gestita da Legambiente a San Valentino
Dossier Città più Verdi di Puglia 2022, Andria ha 15mila alberi Dossier Città più Verdi di Puglia 2022, Andria ha 15mila alberi Si tratta di meno dell'1 percento del territorio comunale. In generale nella graduatoria per la gestione del verde urbano compare al 12esimo posto
Guerra e crisi umanitaria in Ucraina: raccolta di beni di prima necessità anche ad Andria Guerra e crisi umanitaria in Ucraina: raccolta di beni di prima necessità anche ad Andria La Puglia si mobilita per portare aiuto al popolo ucraino. Iniziative di Legambiente e dell'Associazione Italo Ucraina di Puglia e Basilicata
Legambiente Puglia, tratta Andria Corato: "Avere certezze sulla data di riapertura da parte di Ferrotramviaria" Legambiente Puglia, tratta Andria Corato: "Avere certezze sulla data di riapertura da parte di Ferrotramviaria" Puglia da anni in ritardo su investimenti su infrastrutture e mezzi. 5 nuovi elettrotreni Pop, saranno consegnati solo a partire da fine ottobre 2022
Ecomafia 2021: le storie e i numeri della criminalità ambientale in Italia Ecomafia 2021: le storie e i numeri della criminalità ambientale in Italia La Puglia con 3.734 infrazioni accertate si conferma al terzo posto nella classifica generale dell'illegalità ambientale
Ad Andria la raccolta differenziata nel 2020 si ferma al 60,4% Ad Andria la raccolta differenziata nel 2020 si ferma al 60,4% Nell'edizione 2021 di Legambiente solo Barletta è Capoluogo Riciclone. In allegato le classifiche di tutti i Premi
Andria 2030: idee, riflessioni e dibattiti per una città a vocazione ecologica Andria 2030: idee, riflessioni e dibattiti per una città a vocazione ecologica Iniziativa di Italia Nostra, Legambiente, Scossa Civica, Forum Ambientalista e di Bicipedi
© 2001-2022 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.