Hub vaccinale San Valentino
Hub vaccinale San Valentino
Vita di città

Bilancio positivo per il primo giorno delle vaccinazioni "di massa" ad Andria. Oggi i nati nel 1943

Solo in 15 hanno rinunciato alla somministrazione del vaccino AstraZeneca

Riscontro assolutamente positivo per la prima giornata delle vaccinazioni "di massa" ad Andria, nel Polivalente San Valentino, nell'ambito della campagna vaccinale per tutti i cittadini di età compresa tra i 79 e 60 anni. A darne notizia sono il sindaco Giovanna Bruno e il dott. Riccardo Matera, Direttore del Dipartimento di Prevenzione della Asl Bt: il primo turno di vaccinazioni nella giornata di ieri era dedicato ai cittadini nati nel 1942. In 504 avevano precedentemente effettuato la prenotazione e di questi si sono presentati all'hub in 370.

«Un risultato soddisfacente - ha commentato il dott. Matera - visti i timori e le azioni denigratorie recentemente messe in atto sui vaccini. Diversi anziani sono arrivati spaventati, ma grazie ai colleghi che hanno fornito tante spiegazioni molti sono rientrati nella loro decisione. L'espressione del viso all'uscita dalle cabine era più serena». Fra i 370 che si sono presentati, solo in 15 hanno rifiutato l'accettazione del vaccino AstraZeneca e sono tornati a casa in attesa di nuove disposizioni. Nell'anagrafica comunale sono iscritti 676 cittadini nati nel 1942 e non tutti avevano la prenotazione: «per questo - ha spiegato il sindaco Bruno - si temeva una bassa affluenza che invece si è recuperata. Di queste 676 persone, altre sono in carico presso i medici curanti e hanno effettuato la vaccinazione in contesti differenti». Sono state effettuate anche 45 vaccinazioni per soggetti che non appartenevano all'annata riservata per le vaccinazioni di ieri, ma pur di non mandare indietro nessuno il personale sanitario se n'è fatto carico.

La giornata di oggi è invece riservata alla classe 1943 con prenotazioni e non, e anche ai nati nel 1942 che ieri non hanno potuto presentarsi al Polivalente San Valentino. «Dobbiamo fungere noi stessi da veicolo per la vaccinazione, qui ci sono risposte e rassicurazioni per tutti. La giornata si è conclusa con un gesto dolcissimo rivolto agli operatori sanitari, motore pulsante delle vaccinazioni. Il quartiere San Valentino ha risposto bene e la città altrettanto».

In serata il dott. Giancarlo Cannone, dirigente medico del Dipartimento di prevenzione della Asl Bat, ha condiviso sulla sua pagina facebook un resoconto della giornata: «Buona la prima! È stata una giornata impegnativa, è andato tutto bene, il personale sanitario e i volontari di supporto logistico, hanno fatto del loro meglio, la stanchezza a fine giornata è emersa prepotentemente, ma comunque resta la soddisfazione che su quasi 450 somministrazioni di vaccini anticovid, ci sono state solo 15 rinunce a farsi vaccinare. Purtroppo non c'è stato verso di convincere questi scettici dell'AstraZeneca a lasciarsi vaccinare, la cosa mi rattrista e mi preoccupa parecchio perché è segno tangibile della perdita di fiducia nella scienza e il trionfo dell'ignoranza, misto a un timore ingiustificato, certamente condizionato dalla pessima informazione che continua irresponsabilmente a circolare. Non importa con che cosa ci si vaccina, è fondamentale vaccinarsi senza ma senza se. Meglio vaccinato che intubato. E domani si riparte».
  • Quartiere San Valentino
  • vaccini
Altri contenuti a tema
Nell'Asl Bt anticipate le prime dosi vaccinazioni anticovid: ad Andria i nati nel 1952 e '53 Nell'Asl Bt anticipate le prime dosi vaccinazioni anticovid: ad Andria i nati nel 1952 e '53 Ecco il nuovo calendario in vigore da domani 11 maggio
1 La Regione conferma: per la fascia 59-50 anni al via le prenotazioni da lunedì 10 maggio a partire dalle ore 14 La Regione conferma: per la fascia 59-50 anni al via le prenotazioni da lunedì 10 maggio a partire dalle ore 14 Nalla Asl Bt più di 3800 le vaccinazioni fatte nella giornata di ieri
Vaccinazioni anticovid, assessore Lopalco: "Zona gialla non è liberi tutti" Vaccinazioni anticovid, assessore Lopalco: "Zona gialla non è liberi tutti" Nella Asl Bt continua la somministrazione delle seconde dosi e la vaccinazione dei pazienti fragili
1 Da lunedì 10 maggio inizia ad Andria la vaccinazione dei nati del 1951 Da lunedì 10 maggio inizia ad Andria la vaccinazione dei nati del 1951 Le date della programmazione stabilite dalla Asl Bt per le dieci città del territorio
Piano vaccinale in Puglia: nella Asl Bat il 99% dei dipendenti ha aderito Piano vaccinale in Puglia: nella Asl Bat il 99% dei dipendenti ha aderito Resi noti in sede di Commissione sanità i dati dell'incidenza dei dipendenti che hanno rifiutato il vaccino anti covid
Campagna vaccinale, Figliuolo: "Dal 10 maggio prenotazioni per gli over 50" Campagna vaccinale, Figliuolo: "Dal 10 maggio prenotazioni per gli over 50" Le prenotazioni saranno comunque gestire dai singoli portali regionali
Vaccinazioni ad Andria e nella Bat: ecco le ultime novità Vaccinazioni ad Andria e nella Bat: ecco le ultime novità Saranno richiamati i nati nel 1950 che hanno una prenotazione per il 16 e il 17 maggio
A San Valentino si è realizzato un sogno: inaugurato il Parco Celeste nella scuola dell'infanzia A San Valentino si è realizzato un sogno: inaugurato il Parco Celeste nella scuola dell'infanzia È destinato ai bambini più piccoli della scuola Papa Giovanni XXIII. Cerimonia in giardino con il Sindaco e il Vescovo che ha benedetto l'area
© 2001-2021 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.