Auto dei carabinieri prende fuoco per corto circuito
Auto dei carabinieri prende fuoco per corto circuito
Cronaca

Auto dei carabinieri prende fuoco per corto circuito: leggermente intossicati due militari

E' accaduto questa mattina, intorno alle ore 12 nei pressi del casello autostradale

Erano di ritorno da una trasferta, i due militari del nucleo radiomobile della Compagnia Carabinieri di Andria, che questa mattina, intorno alle ore 12, sono rimasti coinvolti nell'incendio della loro autovettura di servizio, una Fiat Grande Punto, che ha preso fuoco per un corto circuito.

Stavano uscendo dal casello dell'A14 di Andria-Barletta, quando delle fiamme si sono sprigionate prima dal vano motore e poi all'interno dell'abitacolo. I due militari hanno cercato di spegnere l'incendio che si è sviluppato nel giro di poche decine di secondi, ma non vi è stato nulla da fare in quanto l'autovettura è stata avvolta dalle fiamme.

Immediatamente sul posto sono giunti, con i colleghi della locale Compagnia, con il Capitano Domenico Montalto ed il suo vice Tenente Pietro Zona, i Vigili del Fuoco da Barletta, anche i sanitari del 118 che hanno visitato sul posto i militari, a quanto sembra hanno respirato dei fumi sprigionati dall'incendio dell'autovettura.

Dell'accaduto stanno indagando gli agenti della sottosezione della Polizia Stradale di Trani che hanno effettuato i rilievi.
Auto dei carabinieri prende fuoco per corto circuitoAuto dei carabinieri prende fuoco per corto circuitoAuto dei carabinieri prende fuoco per corto circuitoAuto dei carabinieri prende fuoco per corto circuitoAuto dei carabinieri prende fuoco per corto circuitoAuto dei carabinieri prende fuoco per corto circuitoAuto dei carabinieri prende fuoco per corto circuitoAuto dei carabinieri prende fuoco per corto circuitoAuto dei carabinieri prende fuoco per corto circuitoAuto dei carabinieri prende fuoco per corto circuito
  • Carabinieri
  • carabinieri andria
  • autostrada a14
Altri contenuti a tema
Tentano per due volte di rubare camion cisterna: intervento della Polizia di Stato e dei vigilanti Tentano per due volte di rubare camion cisterna: intervento della Polizia di Stato e dei vigilanti Ignoti malviventi sono penetrati all'interno di un garage sulla ex sp 231
Incidente su via Porta Nuova angolo via Magellano: pericolo per un palo dell'illuminazione Incidente su via Porta Nuova angolo via Magellano: pericolo per un palo dell'illuminazione Con Carabinieri e Vigili del fuoco anche personale dell'Andria Multiservice per la messa in sicurezza
Utilizzato esplosivo ad alto potenziale per la bomba di via Sgarantiello Utilizzato esplosivo ad alto potenziale per la bomba di via Sgarantiello Le indagini sono affidate ai Carabinieri della locale Compagnia ed agli artificieri di Bari
Esplosione nella notte nei pressi di via Sgarantiello Esplosione nella notte nei pressi di via Sgarantiello La deflagrazione è avvenuta poco dopo le ore 4. Danni ad una abitazione ed alcuni autoveicoli
Sicurezza urbana, Troia: "Una vera emergenza" Sicurezza urbana, Troia: "Una vera emergenza" Il componente dell'esecutivo Regionale dei Verdi, Cesareo Troia: "Ad Andria presidi di legalità"
Sedi Forze dell'ordine ad Andria: restano eterne incompiute Sedi Forze dell'ordine ad Andria: restano eterne incompiute La questione logistica ad inizio del 2020 resta una chimera
Due feriti per i botti di Capodanno ad Andria: uno perderà l'uso di due dita Due feriti per i botti di Capodanno ad Andria: uno perderà l'uso di due dita Entrambi sono stati ricoverati presso il Policlinico di Bari. Aumentati i servizi di controllo delle Forze dell'ordine
Tentativo di furto sventato in una azienda agricola di contrada Monte Faraone Tentativo di furto sventato in una azienda agricola di contrada Monte Faraone L'intervento della Vigilanza giurata ha permesso di scongiurare un colpo all'interno di un deposito agricolo
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.