Auto dei carabinieri prende fuoco per corto circuito
Auto dei carabinieri prende fuoco per corto circuito
Cronaca

Auto dei carabinieri prende fuoco per corto circuito: leggermente intossicati due militari

E' accaduto questa mattina, intorno alle ore 12 nei pressi del casello autostradale

Erano di ritorno da una trasferta, i due militari del nucleo radiomobile della Compagnia Carabinieri di Andria, che questa mattina, intorno alle ore 12, sono rimasti coinvolti nell'incendio della loro autovettura di servizio, una Fiat Grande Punto, che ha preso fuoco per un corto circuito.

Stavano uscendo dal casello dell'A14 di Andria-Barletta, quando delle fiamme si sono sprigionate prima dal vano motore e poi all'interno dell'abitacolo. I due militari hanno cercato di spegnere l'incendio che si è sviluppato nel giro di poche decine di secondi, ma non vi è stato nulla da fare in quanto l'autovettura è stata avvolta dalle fiamme.

Immediatamente sul posto sono giunti, con i colleghi della locale Compagnia, con il Capitano Domenico Montalto ed il suo vice Tenente Pietro Zona, i Vigili del Fuoco da Barletta, anche i sanitari del 118 che hanno visitato sul posto i militari, a quanto sembra hanno respirato dei fumi sprigionati dall'incendio dell'autovettura.

Dell'accaduto stanno indagando gli agenti della sottosezione della Polizia Stradale di Trani che hanno effettuato i rilievi.
Auto dei carabinieri prende fuoco per corto circuitoAuto dei carabinieri prende fuoco per corto circuitoAuto dei carabinieri prende fuoco per corto circuitoAuto dei carabinieri prende fuoco per corto circuitoAuto dei carabinieri prende fuoco per corto circuitoAuto dei carabinieri prende fuoco per corto circuitoAuto dei carabinieri prende fuoco per corto circuitoAuto dei carabinieri prende fuoco per corto circuitoAuto dei carabinieri prende fuoco per corto circuitoAuto dei carabinieri prende fuoco per corto circuito
  • Carabinieri
  • carabinieri andria
  • autostrada a14
Altri contenuti a tema
Coronavirus: anche i Carabinieri invitano i cittadini ad effettuare denunce on line Coronavirus: anche i Carabinieri invitano i cittadini ad effettuare denunce on line L'obiettivo è limitare l’afflusso e i tempi di attesa nell’ufficio competente della caserma
Controlli ad Andria alla circolazione stradale: 2 arresti e 3 denunce da parte dei Carabinieri Controlli ad Andria alla circolazione stradale: 2 arresti e 3 denunce da parte dei Carabinieri I militari di Andria sono stati supportati dai colleghi giunti da Bari
Fingono controllo per rubargli autovettura: è accaduto sull'Andria Canosa Fingono controllo per rubargli autovettura: è accaduto sull'Andria Canosa La rapina è avvenuta questa sera intorno alle ore 19.30. Indagini da parte dei carabinieri
Coronavirus, anche nella Bat scattano i controlli secondo la direttiva del Viminale Coronavirus, anche nella Bat scattano i controlli secondo la direttiva del Viminale Interessate a queste misure non solo le aree a contenimento rafforzato
Contrasti tra gruppi criminali: i Carabinieri di Andria arrestano pregiudicato per tentato omicidio Contrasti tra gruppi criminali: i Carabinieri di Andria arrestano pregiudicato per tentato omicidio Compiute attività tecniche, servizi di osservazione ed analisi degli elementi che sono emersi dalle investigazioni
Ordine pubblico: prioritario impegno per conclusione lavori alla Questura di Andria Ordine pubblico: prioritario impegno per conclusione lavori alla Questura di Andria Sen. Piarulli: "A breve possibile visita del Ministro dell'Interno Lamorgese nel nord barese"
Truffe agli anziani: le regole dell'Arma dei Carabinieri per scongiurare "brutte sorprese" Truffe agli anziani: le regole dell'Arma dei Carabinieri per scongiurare "brutte sorprese" In tempi di "coronavirus", si rende prioritario prestare attenzione a quanti possono approfittare di questa particolare situazione sociale
Spaccio di sostanze stupefacenti in pieno centro: arrestato giovane pusher Spaccio di sostanze stupefacenti in pieno centro: arrestato giovane pusher Stava cedendo delle dosi di hashish ad una ragazza, anch'essa identificata dai Carabinieri e segnalata alla Prefettura
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.