controlli dei carabinieri
controlli dei carabinieri
Cronaca

Arresti all'alba a Cerignola per spaccio di sostanze stupefacenti: operavano anche nella Bat

11 destinatari per la custodia cautelare in carcere, 4 agli arresti domiciliari e 5 per divieto di dimora

Il 23 maggio 2024, i Carabinieri della Compagnia di Cerignola hanno dato esecuzione a due distinte Ordinanze di Custodia Cautelare, emesse dal G.I.P. del Tribunale di Foggia su richiesta della locale Procura della Repubblica, nei confronti complessivamente di 20 indagati (di cui 11 destinatari della custodia cautelare in carcere, 4 degli arresti domiciliari e 5 del divieto di dimora), ritenuti responsabili a vario titolo di detenzione a fine di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso qualificato dall'Autorità giudiziaria a norma dell'art 73 DPR 309/1990. I provvedimenti restrittivi traggono origine dalla manovra investigativa dell'Arma finalizzata alla disarticolazione delle principali attività di spaccio cerignolane, sottoposte a un continuativo monitoraggio da novembre 2022 a giugno 2023.

La prima attività investigativa - avviata nel novembre 2022 e conclusasi nel gennaio 2023 - ha consentito di documentare come i 6 indagati - tutti destinatari di Custodia Cautelare in Carcere –operavano in maniera da offrire un vero e proprio "supermercato della droga" in un locale del centro cittadino. A riscontro delle evidenze emerse, già nel corso delle indagini - durante le quali sono state documentate oltre 1.300 cessioni di narcotico (con una media di 35 al giorno) - 1 persona è stata arrestata in flagranza di reato per detenzione illecita finalizzata alla vendita di sostanza stupefacente e 7 assuntori sono stati segnalati alla locale Prefettura, nonché sono stati sequestrati oltre 100 grammi tra hashish, cocaina e marijuana.

La seconda attività investigativa - avviata nel gennaio 2023 - ha consentito di raccogliere elementi di reità nei confronti di 14 indagati (tutti italiani, di cui 5 destinatari del carcere, 4 degli arresti domiciliari e 5 del divieto di dimora). I Carabinieri, coordinati dalla Procura della Repubblica di Foggia, hanno accertato le modalità di acquisto, trasporto e vendita al dettaglio di stupefacente, effettuata nell'hinterland cerignolano e in altre Province limitrofe, documentando altresì la compravendita di narcotico tra alcuni indagati, i quali, benché autonomi, sarebbero riusciti così a garantirsi una costante disponibilità di stupefacente. È stato, inoltre, riscontrato l'allestimento di due punti di spaccio, rispettivamente presso la residenza di un indagato ristretto agli arresti domiciliari e presso un appartamento ubicato a ridosso del centro cittadino, dove sarebbe stata garantita una operatività h24. Altri due indagati avrebbero, secondo gli elementi raccolti dai militari dell'Arma, effettuato cessioni a domicilio e su ordinazione. A riscontro delle evidenze emerse, già durante indagini 6 persone sono state arrestate in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, 8 sono state deferite in s.l. per il medesimo reato e 3 assuntori sono stati segnalati alla locale Prefettura, mentre sono stati complessivamente sequestrati circa 2 kg tra hashish, cocaina e marijuana, nonché circa 1.500 euro in contanti considerati provento di spaccio.
I procedimenti si trovano nella fase delle indagini preliminari e gli indagati, la cui posizione è al vaglio dell'Autorità Giudiziaria, non possono essere considerati colpevoli fino alla eventuale pronuncia di una sentenza di condanna definitiva.
  • controlli carabinieri
Altri contenuti a tema
Tentativo di estorsione pluriaggravata a Bisceglie: arrestato 50enne di origini andriesi Tentativo di estorsione pluriaggravata a Bisceglie: arrestato 50enne di origini andriesi L'uomo era stato invitato ad una festa presso una nota sala ricevimenti. Le indagini dei Carabinieri
Rotatoria di Montegrosso: grave incidente stradale martedì sera, poco dopo le ore 22 Rotatoria di Montegrosso: grave incidente stradale martedì sera, poco dopo le ore 22 Due persone rimaste gravemente ferite ed una autovettura andata completamente distrutta. Le FOTO
Rubano gru di un mln di euro, ma viene ritrovata dalla Metronotte Ruvo e Carabinieri Rubano gru di un mln di euro, ma viene ritrovata dalla Metronotte Ruvo e Carabinieri Brillante operazione svolta a cavallo dei territori di Corato, Andria e Minervino Murge
Due donne scomparse nella Bat ritrovate dai Carabinieri in poche ore Due donne scomparse nella Bat ritrovate dai Carabinieri in poche ore Mobilitati anche i militari di Andria. Tempestiva è stata l’azione dei Carabinieri
1 Fermate ed identificate due ladre di appartamento ad Andria Fermate ed identificate due ladre di appartamento ad Andria Avrebbero effettuato alcuni colpi nella zona centrale della città
L'indagine dei Carabinieri di Andria ha portato a sgominare un ingente smercio di cocaina L'indagine dei Carabinieri di Andria ha portato a sgominare un ingente smercio di cocaina Un risultato conseguito a Minervino Murge dai militari dell'Arma, sotto la direzione della Procura della Repubblica di Trani
Operazione dei Carabinieri di Andria: sgominato sodalizio criminale Operazione dei Carabinieri di Andria: sgominato sodalizio criminale A Minervino operativi tre distinti “gruppi criminali” dediti in modo stabile e duraturo allo smercio di cocaina
Arresti nel centro storico: in azione i Carabinieri di Andria Arresti nel centro storico: in azione i Carabinieri di Andria Un intero isolato circondato. L'intervento compiuto nell'ambito del contrasto al traffico di stupefacenti
© 2001-2024 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.