attività di enduro racing all'interno del Parco dell'Alta Murgia
attività di enduro racing all'interno del Parco dell'Alta Murgia
Cronaca

Andria: sorpresi nel territorio del parco a compiere attività di enduro dai Carabinieri Forestali

E' accaduto nel bosco di Parco delle Grave, nei pressi di Castel del Monte

I Carabinieri forestali della Stazione "Parco" di Andria, coadiuvati dai colleghi di Altamura, nel corso di un servizio finalizzato alla sorveglianza e alla tutela dei boschi del Parco Nazionale dell'Alta Murgia, hanno sorpreso sette soggetti nell'atto di svolgere un'attività di enduro racing a bordo di altrettanti quad di loro proprietà.
I sette sono stati "beccati" dai militari a sfrecciare con i loro mezzi all'interno del bosco di Parco delle Grave, nei pressi di Castel del Monte, in agro di Andria, incuranti non solo delle elementari norme del vivere civile, che dovrebbero costituire un limite morale alla distruzione del nostro straordinario patrimonio naturalistico, ma anche delle stesse norme di legge che vietano in maniera assoluta tali attività.
Enduro, motocross e sport similari, infatti, sono vietati all'interno dell'area protetta, proprio al fine di salvaguardarne il valore ambientale e di tutelare le importanti specie animali e vegetali ivi presenti, nonché di permettere la fruizione di queste amene località ad appassionati di escursionismo e in generale a quel pubblico amante della natura che frequenta rispettosamente il Parco.
I sette individui, residenti ad Andria, Terlizzi e Ruvo di Puglia, sono stati dunque denunciati dai Carabinieri forestali, per la violazione della legge sulle aree naturali protette, e i loro quadricicli sono stati sequestrati penalmente.
"Gli habitat del Parco affidato alla nostra tutela", afferma il Tenente Colonnello Giuliano Palomba, Comandante del Reparto Carabinieri Parco Nazionale "Alta Murgia" di Altamura, "sono protetti a diversi livelli, da normative nazionali, europee, e da determinazioni dello stesso Ente Parco. La violenza esercitata sull'area protetta dagli appassionati di enduro, che mettono il loro amore per le due o le quattro ruote davanti alla necessità di tutela che questi delicatissimi e preziosissimi territori necessitano, causa un significativo disturbo alla fauna oltre a comportare il danneggiamento dei sentieri, facilitando la successiva azione di erosione delle acque meteoriche e causando dunque fenomeni di dissesto idrogeologico."
  • Comune di Andria
  • Castel del Monte
  • Murgia
  • Parco nazionale alta murgia
  • Carabinieri Forestali
Altri contenuti a tema
Incendi boschivi: oltre 100 ettari in fumo sulla Murgia, tra Minervino ed Andria Incendi boschivi: oltre 100 ettari in fumo sulla Murgia, tra Minervino ed Andria In azione anche due canadair decollati dall'aeroporto di Foggia. Indagano i Carabinieri forestali
Il centrodestra di Andria attacca Marchio Rossi, dopo la reprimenda su Cannito: "Perde il pelo ma non il vizio" Il centrodestra di Andria attacca Marchio Rossi, dopo la reprimenda su Cannito: "Perde il pelo ma non il vizio" Consiglieri Barchetta (FdI), Grumo (Lega), Fracchiolla (Forza Italia): "Nessuna lezione di bilancio o di etica da parte di chi i debiti li ha concepiti"
Denuncia dal Teatro delle Lanterne: «R*Estate ad Andria? No, costa troppo partecipare al cartellone di eventi» Denuncia dal Teatro delle Lanterne: «R*Estate ad Andria? No, costa troppo partecipare al cartellone di eventi» ​«Le cifre richieste per le autorizzazioni previste in materia di pubblica sicurezza sono fuori dalla portata di una piccola realtà emergente come la nostra»
Cade grosso ailanto in via Achille Grandi: sfiorata tragedia Cade grosso ailanto in via Achille Grandi: sfiorata tragedia L'ambientalista Nicola Montepulciano lancia l'allarme: "Molti ailanti che si trovano in Vaccina, in viale Gramsci versano in condizioni simili"
Due giorni di festa per la parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Due giorni di festa per la parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Il Vescovo Mansi benedirà la nuova statua della Madonna, frutto di una generosa donazione
Marchio Rossi (Sub Commissario PD): "Caro dott. Cannito, gli 80 mln di euro e più di deficit di Andria sono stati causati dai suoi attuali compagni di coalizione" Marchio Rossi (Sub Commissario PD): "Caro dott. Cannito, gli 80 mln di euro e più di deficit di Andria sono stati causati dai suoi attuali compagni di coalizione" I toni della campagna elettorale nella Città della Disfida, anche al ballottaggio restano più che mai infuocati
Si barrica in casa armato di ascia: momenti di paura in via Rosolino Pilo Si barrica in casa armato di ascia: momenti di paura in via Rosolino Pilo Sul posto i Carabinieri della locale Compagnia ed i sanitari del 118. Alle 14.20 l'uomo si arrende e viene portato in Caserma
Sindaco Bruno ed Assessori Loconte e Di Leo a Roma per confronto nazionale su PNRR Sindaco Bruno ed Assessori Loconte e Di Leo a Roma per confronto nazionale su PNRR Il Comune rappresentato in sede Anci ed ALI. Sull'informatizzazione Andria candidata a 4 misure di finanziamento
© 2001-2022 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.