manifestazione
manifestazione "Andria città che accoglie"
Politica

"Andria città che accoglie": le ragioni che ci portano ad essere solidali e pronti all'accoglienza

Con Sabino Zinni e Michele Emiliano tanta gente in piazza Catuma per una serata all'insegna del multiculturalismo

Tanta gente, malgrado il freddo, ha voluto partecipare ieri sera, sabato 9 febbraio, in piazza Catuma, alla manifestazione "Andria città che accoglie!", rispondendo così all'appello lanciato dal consigliere regionale Sabino Zinni, capogruppo della lista Emiliano Sindaco di Puglia, che ha promosso questa iniziativa politica "contro la barbarie che avanza", rivolgendo un accorato appello a chi, quando parla di accoglienza, non pensa solo agli immigrati ma non trascura il fatto che si tratti di un valore sui cui si fonda la civiltà.

"Il passaggio dallo stadio di natura allo stadio di civiltà è questo: l'umanità che accoglie l'altra umanità. Siamo in un momento storico in cui sembra che chi pratichi l'accoglienza su debba nascondere e se ne debba vergognare", sono stati alcuni dei passaggi ripetuti dai numerosi ospiti che hanno preso parte dalla manifestazione, tra questi il Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano.

"Andria a questo stato di cose non si arrende -hanno commentato i relatori che si sono succeduti nel corso della serata- Noi vogliamo ribaltare e cose e dire che l'accoglienza è la regola, il contrario è l'eccezione".

Con Sabino Zinni, promotore dell'iniziativa, hanno tra gli altri portato il loro contributo, moderati dal docente e giornalista Paolo Farina -dopo i saluti di Michele Emiliano e l'assessore regionale Alfonsino Pisicchio- la consigliera comunale Daniela Di Bari, don Geremia Acri, coordinatore Migrantes-Liberi; Diabate Kader in qualità di Ambasciatore Unicef Italia; Antonello Fortunato del Centro Zenith, e l'imprenditore Salvatore Ieva.

Al termine è seguito un "Aperitivo conviviale" a cura de La Teranga, la lettura di alcune pagine riferite al tema dell'accoglienza e l'ascolto di "Musica per resistere" a cura di Andriaground.

"Stamattina -ha quindi aggiunto stamane il consigliere regionale Sabino Zinni, raggiunto dalla nostra redazione, a conclusione della manifestazione- avrei voluto dire due parole sull'uscita indegna del ministro Bussetti. Oppure sulla vittoria simbolica di Mahmood a Sanremo, che dopo Ermal Meta l'anno scorso, è il secondo italiano di origini straniere a vincere il Festival.

Tuttavia sento come un dovere urgente ringraziare tutti coloro che ieri sera sono stati con noi nella tenda di "Andria città che accoglie". Quando abbiamo avuto l'idea di organizzare l'evento le remore erano tante visto che in piazza ormai non ci va più nessuno e il tema era di quelli spinosi, ma poi ha vinto l'imperativo morale di mobilitarsi e fare qualcosa.
Vedere allora la tenda gremita è stato bello proprio per questo, perché è stata la dimostrazione che quell'imperativo morale - quello di stare dalla parte di chi accoglie, italiani o stranieri che siano - lo sentono ancora in molti, a dispetto di tutto e nonostante quello che vogliono farci credere.

E poi, diciamocelo, è stato bello anche perché l'aperitivo preparato dai ragazzi de La Teranga era buonissimo. Ancora grazie a tutti e, visto che rimanere coerenti con se stessi paga, avanti così!"
, ha quindi concluso il consigliere regionale Sabino Zinni.
12 fotomanifestazione "Andria città che accoglie"
manifestazione "Andria città che accoglie"manifestazione "Andria città che accoglie"manifestazione "Andria città che accoglie"manifestazione "Andria città che accoglie"manifestazione "Andria città che accoglie"manifestazione "Andria città che accoglie"manifestazione "Andria città che accoglie"manifestazione "Andria città che accoglie"manifestazione "Andria città che accoglie"manifestazione "Andria città che accoglie"manifestazione "Andria città che accoglie"manifestazione "Andria città che accoglie"
  • don geremia acri
  • paolo farina
  • Associazione Migrantes
  • Sabino Zinni
  • Daniela Di Bari
Altri contenuti a tema
Game over all'era Giorgino, Sabino Zinni: «C'è ben poco da festeggiare» Game over all'era Giorgino, Sabino Zinni: «C'è ben poco da festeggiare» Nota del consigliere regionale e capogruppo della Lista Emiliano Sindaco di Puglia
Il caffè della Parola ospita don Gianni De Robertis, Direttore della Fondazione Migrantes della CEI Il caffè della Parola ospita don Gianni De Robertis, Direttore della Fondazione Migrantes della CEI Appuntamento lunedì 15 aprile presso Casa Accoglienza “S. Maria Goretti”
Sabino Zinni (ESP): "Io ostaggio di una giunta comunale" Sabino Zinni (ESP): "Io ostaggio di una giunta comunale" Il post del consigliere regionale e capogruppo della lista Emiliano Sindaco di Puglia
Un'opportunità per i giovani nell'orizzonte europeo: apre ad Andria lo sportello Eurodesk Un'opportunità per i giovani nell'orizzonte europeo: apre ad Andria lo sportello Eurodesk Il secondo in Puglia. Inaugurazione ieri sera in via Settembrini
Mercoledì 27 marzo inaugurazione di Eurodesk - Andria alla presenza del presidente nazionale Ramon Magi Mercoledì 27 marzo inaugurazione di Eurodesk - Andria alla presenza del presidente nazionale Ramon Magi Si tratta del secondo sportello Eurodesk in Puglia, voluto fortemente dal consigliere regionale Sabino Zinni
Nasce ad Andria lo sportello Eurodesk, inaugurazione mercoledì 27 marzo Nasce ad Andria lo sportello Eurodesk, inaugurazione mercoledì 27 marzo Prevista dalle ore 19.00 alle 21.00 in via Settembrini, 141
Mercoledì 27 marzo inaugurazione del punto Eurodesk di Andria Mercoledì 27 marzo inaugurazione del punto Eurodesk di Andria Il consigliere regione Sabino Zinni (ESP): "L’Eurodesk è una nuova opportunità: cogliamola!"
Di Bari (ESP): C'è un modo per salvare l'Officina San Domenico: il bando "Luoghi Comuni" Di Bari (ESP): C'è un modo per salvare l'Officina San Domenico: il bando "Luoghi Comuni" Lo propone a nome di un gruppo di giovani la consigliera comunale Daniela Di Bari
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.