piaac indagine competenze adulti
piaac indagine competenze adulti
Attualità

Anche la città di Andria nell'indagine OCSE sulle competenze degli adulti

I destinatari di questo programma saranno estratti casualmente dalle liste anagrafiche comunali

Il Comune di Andria è stato selezionato, insieme ad altri 224 in tutta Italia, per la realizzazione dell'indagine PIAAC (indagine sulle competenze degli adulti), il programma ideato dall'OCSE. L'indagine è finalizzata alla conoscenza, sviluppo e al rafforzamento delle competenze degli individui, di età compresa tra i 16 e i 65 anni, con profili e caratteristiche differenti. I destinatari di questo programma saranno estratti casualmente dalle liste anagrafiche comunali e saranno raggiunti telefonicamente dagli intervistatori per fissarne l'appuntamento.

L'intervista, della durata di circa due ore, è articolata in due momenti:
– somministrazione di un questionario socio-anagrafico;
– svolgimento di esercizi relativi alle normali attività svolte durante la vita quotidiana, (lettura testi, utilizzo mappe, comprensione fogli illustrativi, ecc).

Le informazioni raccolte saranno trattate esclusivamente per finalità statistiche e di ricerca scientifica, nel pieno rispetto della normativa vigente in materia di tutela del segreto statistico e di protezione dei dati personali. Per ulteriori informazioni, è possibile chiamare il numero verde gratuito dedicato a PIAAC 800.19.93.20, visitare il sito web dell'indagine www.inapp.org/piaac o piaac@inapp.org.
  • ocse
Altri contenuti a tema
L'OCSE boccia l'Italia per la Pubblica Amministrazione: dirigenti super pagati L'OCSE boccia l'Italia per la Pubblica Amministrazione: dirigenti super pagati Il rapporto "Government at a Glance 2013" è impietoso con politica e giustizia italiana
© 2001-2022 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.