ambulanza 118 pronto soccorso
ambulanza 118 pronto soccorso
Vita di città

Al Bonomo di Andria una donna di 51 anni di Bisceglie ha donato fegato, cuore, reni, polmoni e cornee

In una sola sala operatoria si sono avvicendate cinque equipe diverse

Una donazione lunga 30 ore: 30 ore in cui una famiglia ha preso consapevolezza di una morte improvvisa e ha deciso di donare, 30 ore in cui in una sola sala operatoria si sono avvicendate cinque equipe diverse che hanno risposto a urgenze di trapianto provenienti da tutta Italia. All'ospedale Bonomo di Andria una donna di 51 anni di Bisceglie ha donato fegato, cuore, reni, polmoni e cornee.
"Al marito e ai figli della donna va il nostro grazie - dice Giuseppe Vitobello, Responsabile donazioni della Asl Bt che ha coordinato le operazioni - non hanno avuto esitazioni. Gli organi della donna sono stati considerati tutti idonei e oggi significano vita per molti in attesa di un'altra possibilità". Tutte le operazioni sono state eseguite nel blocco operatorio diretto dal dottor Nicola Di Venosa: il fegato è stato prelevato dal Policlinico di Pisa dove è stato trasferito per il trapianto, il cuore è stato prelevato dai cardiochirurghi di Bari, un rene è andato al Niguarda di Milano mentre l'altro sarà trapiantato in Puglia, i polmoni sono stati prelevati dal policlinico di Padova dove sono in corso di trapianto, le cornee sono state prelevate dagli oculisti di Andria e trasferite alla banca degli occhi di Mestre.
"E' la decima donazione dell'anno - aggiunge Vitobello - e il ringraziamento a tutti gli operatori che si sono avvicendati è doveroso".
"Siamo vicini alla famiglia che sta vivendo in queste ore il dolore inconsolabile della perdita - dice Tiziana Dimatteo, Direttrice Generale della Asl Bt - al marito, ai figli e a tutti gli affetti della donna va il nostro grazie che è il grazie di chi riceve vita e speranza. Non esiste gesto più nobile".
  • Ospedale Bonomo
  • asl bat
  • pronto soccorso bonomo
  • donazione organi
Altri contenuti a tema
Addario (Pd): "Per il nuovo ospedale di Andria arrivano le prime certezze" Addario (Pd): "Per il nuovo ospedale di Andria arrivano le prime certezze" A giugno nuovo accordo di programma tra Governo e Regione. La Asl Bt entro l’estate indizione gara di esecuzione sul 1° livello di progettazione
A Bisceglie il primo intervento di cross linking nella Asl Bt effettuato dall'equipe del dott. Pasquale Attimonelli A Bisceglie il primo intervento di cross linking nella Asl Bt effettuato dall'equipe del dott. Pasquale Attimonelli I sanitari dell'unità operativa di Oculistica sono intervenuti su un paziente di 22 anni affetto da Cheratocono
Ancora una donazione multiorgano ad Andria, la famiglia di un 69enne dice "sì" alla vita Ancora una donazione multiorgano ad Andria, la famiglia di un 69enne dice "sì" alla vita Al lavoro diverse equipe chirurgiche della Asl Bt
Civita, Faraone e Di Pilato: "nuovo ospedale e la nuova bretella/tangenziale, due opere che si sfiorano" Civita, Faraone e Di Pilato: "nuovo ospedale e la nuova bretella/tangenziale, due opere che si sfiorano" Le riflessioni dei tre consiglieri comunali andriesi e la logica del genere “occhio non vede e cuore non duole”
Competenza e dedizione: ecco l'Anatomia Patologica della Asl Bt Competenza e dedizione: ecco l'Anatomia Patologica della Asl Bt Fondamentale il ruolo di coloro che dipanano meandri scientifici sconosciuti ai più e che affermano lo stato di salute
Nuova donazione d'organi nell'Asl Bt con l'indispensabile supporto dell'Anatomia Patologica di Andria Nuova donazione d'organi nell'Asl Bt con l'indispensabile supporto dell'Anatomia Patologica di Andria Un uomo di 88 anni di Trani ha donato il fegato e i reni
Sanità regionale: nuovo appello per lo scorrimento della graduatoria dei Collaboratori Amministrativi Sanità regionale: nuovo appello per lo scorrimento della graduatoria dei Collaboratori Amministrativi "Presenti circa 270 idonei pronti ad essere impiegati per potenziare l'apparato amministrativo"
Nuovo Ospedale di Andria: «a chiacchiere ci troviamo, ancora!» Nuovo Ospedale di Andria: «a chiacchiere ci troviamo, ancora!» L'Associazione nazionale "Schierarsi" - piazza di Andria torna a parlare di quest'opera pubblica tanto attesa
© 2001-2024 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.