Crisi climatica: il 2023 l'anno più caldo mai registrato
Crisi climatica: il 2023 l'anno più caldo mai registrato
Vita di città

3place: "Crisi climatica: il 2023 l'anno più caldo mai registrato"

L'associazione ambientalista 3place invita tutti all'incontro programmato per venerdì 12 gennaio

L'associazione 3place di Andria, con Extinction Rebellion Puglia, invita tutti venerdì 12 gennaio, alle 18:30, al Cocohub di Andria in via Barletta n. 367, per parlare di azione e di crisi climatica.

Extinction Rebellion Puglia, organizzazione di tutela ambientale, è il movimento di disobbedienza civile nonviolenta contro il caos climatico e la sesta estinzione di massa con sede nel capoluogo pugliese.

Secondo il servizio Copernicus Climate Change Service il 2023 è stato l'anno più caldo mai registrato, superando con ampio margine il 2016, l'anno più caldo precedente.

"I primi segnali di quanto sarebbe diventato insolito il 2023 hanno cominciato ad emergere all'inizio di giugno, quando le anomalie della temperatura rispetto al livello preindustriale del 1850-1900 hanno raggiunto 1,5°C per diversi giorni consecutivi. Sebbene non fosse la prima volta che le anomalie giornaliere raggiungevano questo livello, ciò non era mai accaduto prima in questo periodo dell'anno" si legge sul sito di Copernicus Climate.

Carlo Buontempo, Direttore del Copernicus Climate Change Service, commenta: "Gli estremi che abbiamo osservato negli ultimi mesi forniscono una drammatica testimonianza di quanto siamo lontani dal clima in cui si è sviluppata la nostra civiltà. Ciò ha profonde conseguenze per l'Accordo di Parigi e per tutti gli sforzi umani. Se vogliamo gestire con successo il nostro portafoglio di rischi climatici, dobbiamo decarbonizzare urgentemente la nostra economia utilizzando i dati e le conoscenze sul clima per prepararci al futuro".

Per questo motivo l'associazione 3place provocatoriamente scrive «Che dite agiamo in qualche modo o restiamo fermi a guardare?»

La cittadinanza è invitata tutta a partecipare
  • 3place
Altri contenuti a tema
3Place incontra gli alunni del Consiglio d'istituto "G. Verdi -Cafaro" di Andria 3Place incontra gli alunni del Consiglio d'istituto "G. Verdi -Cafaro" di Andria Al centro del dibattito la sensibilizzazione sulle tematiche ambientale
"Grazie per quello che fate": il cleanup nella villa comunale di Andria "Grazie per quello che fate": il cleanup nella villa comunale di Andria 3place: "Noi non molliamo. Andiamo avanti per la nostra strada, nella speranza di sensibilizzare quante più coscienze possibili"
L'Associazione 3Place organizza una raccolta di rifiuti, presso la Villa Comunale di Andria L'Associazione 3Place organizza una raccolta di rifiuti, presso la Villa Comunale di Andria L'evento è in programma domenica 17 Marzo dalle ore 9:30 alle 11
No alle cementificazione delle aiuole ad Andria No alle cementificazione delle aiuole ad Andria L'associazione 3place lancia un appello all'amministrazione e invita al dialogo e alla collaborazione
Pulizia del bosco urbano di Andria domenica 11 febbraio Pulizia del bosco urbano di Andria domenica 11 febbraio Iniziativa di 3Place. Ritrovo in via Ceruti alle ore 9,30
3place a scuola: Con loro non è mai tempo perso! 3place a scuola: Con loro non è mai tempo perso! Riccardo Moschetta «Tra le emozioni la speranza di aver seminato nelle loro menti e nei loro cuori consapevolezza e responsabilità»
Azione di cleanup al “nuovo” bosco urbano di Andria Azione di cleanup al “nuovo” bosco urbano di Andria 3place: «Ciò che è stato raccolto è raccapriciante: sacchi di cemento, plastica e polistirolo, vasi di piante e rifiuti di vario genere»
Da "Stupur Mundi" a monezza: la denuncia di 3place Da "Stupur Mundi" a monezza: la denuncia di 3place Azione di clean up nata in maniera spontanea grazie a Francesca, volontaria 3place, durante una passeggiata al neo percorso "Stupor Mundi"
© 2001-2024 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.