autocisterna
autocisterna
Cronaca

Acque reflue utilizzate in agricoltura: sequestrata un'autocisterna

Operazione specifica della Polizia Provinciale per combattere un fenomeno diffuso. Sotto controllo l'intera filiera, dalla produzione all'utilizzo delle acque di risulta

Un fenomeno diffuso che in questo periodo diventa ancor più importante per via della lavorazione delle olive nei frantoi. Ieri mattina, infatti, il Nucleo Ambientale della Polizia Provinciale della BAT, ha sottoposto a sequestro penale preventivo un'autocisterna utilizzata per il trasporto della acque di vegetazione, sprovvista della documentazione attestante la provenienza e la destinazione delle acque medesime.

In questo periodo di molitura delle olive su tutto il territorio, i controlli sono intensificati su tutta la filiera, dalla produzione all'utilizzo agronomico delle acque reflue, poichè si cerca di fare in modo che vi sia la corretta utilizzazione delle stesse per la tutela ambientale e sanitaria. La prevenzione e la repressione del fenomeno dell'utilizzo agronomico delle acque di vegetazione e sanse umide provenienti dai frantoi oleari, resta tra le priorità dell'ente di polizia provinciale.
© 2001-2022 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.