Scuola chiusa
Scuola chiusa
Vita di città

A scuola dal 7 gennaio? «Non ci sono le condizioni di sicurezza»

La preoccupazione di UIL Scuola Puglia

"Non si può scaglionare l'ingresso e intervenire ripetutamente sulla organizzazione scolastica come se fosse una Lego da montare e smontare all'occorrenza o sul personale scolastico come se fosse la vittima sacrificale che paga il prezzo di carenze strutturali e contingenti".

Lo dichiara Gianni Verga, segretario generale della UIL Scuola Puglia, secondo il quale "ad oggi non esistono ancora le condizioni di sicurezza per un ritorno a scuola il 7 gennaio prossimo".

"Per le scuole superiori - continua Verga - manca una regia, quella dell'Assessorato regionale ai Trasporti che, nonostante il cambio di guardia, continua sulla stessa linea di scarsa considerazione del sistema scuola e dei loro attori, con notizie frammentate e tanti tavoli inutili, ora anche con le prefetture, senza avere ben chiaro il funzionamento delle scuole".

"Al tavolo regionale del 30 dicembre scorso, per una riunione chiesta dai sindacati, non sono state fornite dalla Regione Puglia, unico interlocutore presente l'assessore Leo, notizie rassicuranti per la ripartenza il 7 gennaio in presenza.

Il tema, lo ripetiamo, non è soltanto quello dei trasporti, ma riguarda soprattutto quello del numero dei contagi ormai a livelli record in Puglia da inizio pandemia. Riteniamo che senza garanzie sufficienti, che vadano nella direzione delle nostre richieste, non ci siano le condizioni necessarie per una ripresa delle lezioni in presenza e in sicurezza".

"La Uil Scuola di Puglia, per queste ragioni, ha chiesto unitamente alle altre organizzazioni sindacali, un incontro urgente con la presenza degli interlocutori assenti all'ultimo tavolo, ovvero il presidente Emiliano e gli assessori Lopalco e Maurodinoia, in occasione del quale si dovrà riflettere sulla effettiva e rischiosa riapertura delle scuole il 7 gennaio, sul potenziamento dei trasporti e sui presidi sanitari. In caso contrario, ognuno si assumerà le proprie responsabilità".
  • Scuola
  • Uil scuola Puglia
Coronavirus

Speciale Coronavirus

Tutte le notizie sulla pandemia che ha cambiato il mondo

1973 contenuti
Altri contenuti a tema
Covid, nella Bat sono stati registrati 155 casi e 3 morti Covid, nella Bat sono stati registrati 155 casi e 3 morti In Puglia 1.488 nuovi contagi e altri 39 decessi
Vaccini, il Calcit di Andria rilancia l’appello: «Priorità vera a fragili e oncologici» Vaccini, il Calcit di Andria rilancia l’appello: «Priorità vera a fragili e oncologici» «In Puglia si rischia di viaggiare a velocità diverse tra Asl visto che a Bari, per esempio, la vaccinazione dei malati oncologici è già partita»
La Puglia ti vaccina, disponibili appuntamenti per i nati nel 54 e nel 55 La Puglia ti vaccina, disponibili appuntamenti per i nati nel 54 e nel 55 Ecco le modalità tramite le quali aderire alla vaccinazione confermando la data e l'ora indicata
Vaccini, oggi tocca ai pugliesi di 77 e 76 anni. Ad Andria hub aperto fino alle 20 Vaccini, oggi tocca ai pugliesi di 77 e 76 anni. Ad Andria hub aperto fino alle 20 Si proseguirà per età. Venerdì e domenica saranno vaccinati i malati rari e i loro caregiver
Sono 1752 i soggetti vaccinati oggi alle 18 presso i 6 hub della Asl Bt Sono 1752 i soggetti vaccinati oggi alle 18 presso i 6 hub della Asl Bt In tutta la Puglia le dosi di vaccini anticovid somministrate sono 815.038
Covid, la Puglia accelera su vaccini. Pfizer e Moderna verso l'esaurimento Covid, la Puglia accelera su vaccini. Pfizer e Moderna verso l'esaurimento La terza ondata di contagi, intanto, mostra segnali di flessione
Vaccini, Emiliano: «In Puglia 50 mila dosi in 48 ore. Ci siamo completamente riallineati ai target del Governo» Vaccini, Emiliano: «In Puglia 50 mila dosi in 48 ore. Ci siamo completamente riallineati ai target del Governo» La catena dei Sindaci è straimpegnata nel sollecitare la mobilitazione sociale per far arrivare le persone agli hub vaccinali
Covid, in leggero calo il numero dei casi in Puglia: 1.191 su oltre 13mila tamponi Covid, in leggero calo il numero dei casi in Puglia: 1.191 su oltre 13mila tamponi Resta però preoccupante il dato dei decessi, 54 nel bollettino odierno
© 2001-2021 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.