Burrata di Andria IGP
Burrata di Andria IGP
Territorio

40 Chef provenienti da tutta Italia alla scoperta della Burrata di Andria IGP

Visita ai diversi caseifici aderenti al Consorzio di Tutela

Hanno potuto apprezzare una delle prelibatezze del settore caseario della nostra Puglia, ovvero la regina dei formaggi freschi, la tanto celebrata Burrata di Andria IGP. Nell'ambito delle attività previste dalla "Festa del Cuoco" tenutasi nel capoluogo regionale dal 24 al 26 ottobre, ha preso parte anche il Consorzio di Tutela della Burrata di Andria IGP. Uno degli eventi che hanno accompagnato questa manifestazione è consistito nella visita che 40 Chef provenienti da tutta Italia hanno compiuto ai diversi caseifici aderenti al Consorzio di Tutela, per approfondire la conoscenza della nostra eccellenza ormai famosa nel mondo, per poi proseguire la visita a Castel del Monte.

Nella full immersion nel mondo della lavorazione lattiero-casearia, gli Chef hanno apprezzato gli elevati standard di qualità delle produzione delle nostre aziende casearie, scoprendo quanta storia e le caratteristiche distintive della Burrata di Andria IGP, che la rendono prodotto unico ed inimitabile, tanto da aver meritato la vetta del gradimento internazionale tra i formaggi più rinomati al mondo.
Appassionante il racconto della sua creazione che sarebbe da attribuire a Lorenzo Bianchino, un maestro casaro di Andria, che a cavallo delle due guerre fu costretto a fare i conti con una forte nevicata, tale da impedirgli il trasferimento per tempo del formaggio prodotto sui mercati che ne costituivano il naturale sbocco. Per non sprecare il frutto delle lavorazioni, avrebbe deciso di dare vita ad un vero e proprio esperimento. Trasformare la panna affiorante in superficie, al fine di poterla riutilizzare seguendo il criterio che va a caratterizzare la produzione delle mantèche, in pratica gli involucri di pasta filata stagionata adibiti alla conservazione del burro. Il risultato di questa trovata fu appunto la Burrata, formaggio ottenuto previa fusione dei residui della lavorazione della pasta filata con la panna con successivo avvolgimento in un involucro, anch'esso in pasta filata.

Un tour tanto approfondito quanto curato nei diversi caseifici certificati che ha entusiasmato non di poco coloro, gli Chef, che ai fornelli potranno adesso valorizzare ancor di più questa particolare eccellenza gastronomica, creando piatti unici, grazie anche ai quali la Burrata di Andria ha raggiunto apprezzamenti lusinghieri, tanto da diventare un vero e proprio biglietto da visita della Puglia nel mondo.
Il tour educational è stato voluto ed organizzato dalla Federazione Nazionale Cuochi, dal presidente regionale dell'Unione cuochi Salvatore Turturo e dalla Consigliera Regionale con delega alla Cultura Grazia Di Bari, grazie alla disponibilità del direttore del Consorzio Francesco Mennea ed alla collaborazione del ristorante Taverna Sforza 1910 che ha effettuato alcune dimostrazioni dal vivo su come questo formaggio possa arricchire pietanze e ricette della terra pugliese e non solo.
Burrata di Andria IGPBurrata di Andria IGPBurrata di Andria IGPBurrata di Andria IGPBurrata di Andria IGPBurrata di Andria IGP
  • burrata di Andria
  • Consorzio per tutela e valorizzazione della burrata di Andria I.G.P.
Altri contenuti a tema
Anche la Burrata IGP di Andria a Sanremo, nel buffet per i cantanti oltre al Sospiro di Bisceglie Anche la Burrata IGP di Andria a Sanremo, nel buffet per i cantanti oltre al Sospiro di Bisceglie Anche al Festival della canzone italiana tutti pazzi per i nostri prodotti tipici
La Burrata di Andria IGP "vola" da Milano a Sanremo La Burrata di Andria IGP "vola" da Milano a Sanremo La vera Burrata, oramai nel gota dei Formaggi più buoni al mondo
Via libera alla legge di valorizzazione prodotti DOP e IGP pugliesi tutelati da Consorzi Via libera alla legge di valorizzazione prodotti DOP e IGP pugliesi tutelati da Consorzi Soddisfazione dal Consorzio di Tutela Burrata di Andria e da quello della Lenticchia di Altamura IGP
Una "speciale" lezione per scoprire il patrimonio enogastronomico di Andria Una "speciale" lezione per scoprire il patrimonio enogastronomico di Andria Tra burrata IGP, olio, taralli e vino, si formano i futuri operatori turistici del territorio
La Burrata di Andria IGP raccontata a Casa Italia – Rai International La Burrata di Andria IGP raccontata a Casa Italia – Rai International Con l'intervista al Presidente del Consorzio di tutela Burrata di Andria IGP, dottor Matteo Sanguedolce ed al Direttore dello stesso sodalizio, il dottor Francesco Mennea
La Burrata di Andria IGP protetta in Canada La Burrata di Andria IGP protetta in Canada Nell'ambito dell'accordo Ceta
Vincenzo Bianchino: “Mio nonno, il casaro che inventò la Burrata” Vincenzo Bianchino: “Mio nonno, il casaro che inventò la Burrata” Parla il nipote di colui che ha fatto la storia della regina dei formaggi freschi, omaggiata in tutto il mondo
La Burrata di Andria IGP alla conquista dei palati del Paese del Dragone La Burrata di Andria IGP alla conquista dei palati del Paese del Dragone E' ormai un successo mondiale l'affermazione della regina dei formaggi freschi: genuinità e tipicità i punti a favore
© 2001-2024 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.