Messina - Fidelis Andria
Messina - Fidelis Andria
Calcio

La Fidelis Andria spreca ed impatta 0 a 0 ad Ischia

Rigore sul palo di Bollino e traversa di Aya nel secondo tempo

La Fidelis spreca e con l'Ischia il match resta bloccato sullo 0 a 0. Non bastano alla formazione andriese due pali ed una traversa, un calcio di rigore e la superiorità numerica per oltre mezz'ora del secondo tempo, a sbloccare il match ed a portare a casa tre punti che avrebbero chiuso virtualmente il discorso salvezza. Le due vittorie consecutive hanno dato linfa vitale alla Fidelis ed in particolare il 3 a 0 al Foggia ha riacceso entusiasmo e rasserenato gli animi. L'Ischia di Di Costanzo, invece, in un momento difficile dopo quattro sconfitte consecutive. Luca D'Angelo deve rinunciare a Grandolfo e Bisoli ed in attacco ci vanno De Vena e Bollino mentre a centrocampo la scelta ricade su Matera. In panchina ancora Strambelli che trova posto per circa mezz'ora della ripresa. Per l'Ischia, invece, lo spauracchio Kanoute accanto alla fantasia di Di Vicino. Ma la squadra isolana è particolarmente nervosa e lo dimostra in tutto l'arco della partita e sin dalle battute iniziali. Tranquillità che, invece, non manca alla formazione azzurra che nella prima frazione di gioco trova due occasioni ghiotte per il vantaggio con un pallonetto di De Vena a lato di un soffio ed una punizione pericolosa di Cortellini che impensierisce la retroguardia dell'Ischia.

Formazione isolana non pervenuta dalle parti di Poluzzi e bloccata soprattutto da tensione e poco gioco. Nella ripresa è la Fidelis subito a rientrare determinata in campo ed al 15' l'episodio che cambia l'inerzia del match: Bollino in mischia calcia sul palo ma sul proseguo dell'azione Moracci lo atterra ed il direttore di gara non può far altro che espellere il difensore isolano e concedere il penalty alla Fidelis. Dal dischetto lo stesso Bollino sciupa tutto mandando la sfera sul palo e poi siglando la rete ma in posizione divenuta, a quel punto, di fuorigioco. La superiorità numerica, tuttavia, blocca le velleità dei padroni di casa e fa salire in cattedra la verve andriese. D'Angelo si gioca la carta Strambelli ed al 26' arriva la seconda occasionissima con Aya che coglie la traversa dopo una conclusione ravvicinata su assist del neo entrato fantasista. Cinque soli minuti ed è Cianci a fallire il gol dopo essersi ritrovato a tu per tu con l'estremo difensore di casa. Il risultato non cambia ed il nervosismo arriva alle stelle anche se, nonostante il gran possesso palla, la squadra ospite non trova più la via della porta di Iuliano. Domenica prossima contro il Monopoli, al "Degli Ulivi" ci sarà il nuovo match point per conquistare anticipatamente la salvezza.
  • Fidelis Andria
Altri contenuti a tema
La Fidelis regge per 80 minuti ma un errore la condanna: il Foggia si impone 1-2 La Fidelis regge per 80 minuti ma un errore la condanna: il Foggia si impone 1-2 Vantaggio di Gentile e pari immediato di Nannola nel primo tempo. Cittadino la decide nel finale con un destro terrificante
Fidelis-Foggia, mister Catalano chiede la svolta: «Serve una prestazione gagliarda» Fidelis-Foggia, mister Catalano chiede la svolta: «Serve una prestazione gagliarda» Si preannuncia un derby intenso anche sugli spalti: attesi circa 200 tifosi ospiti
Comincia male l'avventura di Catalano: Fidelis sconfitta 1-0 a Gravina Comincia male l'avventura di Catalano: Fidelis sconfitta 1-0 a Gravina Decide la rete di Santoro in contropiede nel primo tempo. Quarta sconfitta consecutiva per i biancazzurri
La Fidelis Andria è pronta a ripartire: presentati mister Catalano e il DS Moscelli La Fidelis Andria è pronta a ripartire: presentati mister Catalano e il DS Moscelli Il nuovo tecnico: «Sono contento, voglio ripagare la fiducia della società»
La Fidelis cambia pelle: Catalano nuovo allenatore, ritorna Moscelli come DS La Fidelis cambia pelle: Catalano nuovo allenatore, ritorna Moscelli come DS Il nuovo tecnico, classe '74, guiderà il primo allenamento con la squadra già nella giornata di oggi
Scossa Fidelis: via il tecnico Favarin e il Direttore Sportivo De Santis Scossa Fidelis: via il tecnico Favarin e il Direttore Sportivo De Santis La decisione al termine dell'incontro di questo pomeriggio tra i soci
Fidelis Andria, un altro disastro: il Nardò sbanca 0-1 il "Degli Ulivi" Fidelis Andria, un altro disastro: il Nardò sbanca 0-1 il "Degli Ulivi" Decide il tap-in vincente di Camara nel secondo tempo. Pesante contestazione dello stadio
La Fidelis torna al "Degli Ulivi": caccia alla vittoria contro il Nardò per allontanare la crisi La Fidelis torna al "Degli Ulivi": caccia alla vittoria contro il Nardò per allontanare la crisi Giancarlo Favarin nel pre-gara: «Importante il confronto in settimana. Ci aspetta un derby delicato»
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.