Francesco Grandolfo, attaccante Fidelis Andria
Francesco Grandolfo, attaccante Fidelis Andria
Calcio

Fidelis, Grandolfo: «Mi sento meglio, ma non riusciamo a far gol»

Le parole della punta barese dopo il pari contro lo Stabia

La Fidelis Andria dopo l'ennesimo pareggio casalingo conquistato contro la Juve Stabia è tornata ad allenarsi al "Degli Ulivi" per preparare al meglio l'importante derby di domenica prossima in programma sul campo del Martina Franca. Gli azzurri di Luca D'Angelo vedono sempre più vicino il traguardo salvezza grazie ad una difesa imperforabile che non prende gol da 6 gare e con Jack Poluzzi imbattuto da ben 567 minuti. L'unica nota dolente riguarda il reparto offensivo del team andriese con soli 26 gol all'attivo in 29 gare disputate, e secondo peggior attacco del girone a pari merito con il Martina Franca e dietro solo al fanalino di coda Lupa Castelli Romani. A parlare del momento poco prolifico dell'attacco andriese è la punta barese Francesco Grandolfo.

«Stiamo vivendo questo periodo serenamente - spiega Francesco Grandolfo - io finalmente dopo un momento negativo dove sono rimasto fuori e non riuscivo a giocare come volevo, adesso sono due settimane che riesco ad allenarmi decentemente. Sicuramente siamo più tranquilli di qualche partita fa, cerchiamo di mantenere la concentrazione e pensiamo a chiudere il prima possibile il discorso salvezza. E' chiaro - continua la punta barese - che quando si ha un aspetto molto difensivo si fa anche fatica a fare gol. Indubbiamente, per colpa degli attaccanti o meno, siamo molto difensivi, non so se per una questione di classifica o per altro, però è un dato di fatto. All'andata eravamo molto più sbarazzini e di conseguenza avevamo dei vantaggi anche noi attaccanti. Io, dal canto mio, devo continuare a fare tutto il possibile per aiutare la squadra, in questo momento è l'unica cosa che conta»



  • Lega Pro
  • Fidelis Andria
  • Francesco Grandolfo
Altri contenuti a tema
La Fidelis regge per 80 minuti ma un errore la condanna: il Foggia si impone 1-2 La Fidelis regge per 80 minuti ma un errore la condanna: il Foggia si impone 1-2 Vantaggio di Gentile e pari immediato di Nannola nel primo tempo. Cittadino la decide nel finale con un destro terrificante
Fidelis-Foggia, mister Catalano chiede la svolta: «Serve una prestazione gagliarda» Fidelis-Foggia, mister Catalano chiede la svolta: «Serve una prestazione gagliarda» Si preannuncia un derby intenso anche sugli spalti: attesi circa 200 tifosi ospiti
Comincia male l'avventura di Catalano: Fidelis sconfitta 1-0 a Gravina Comincia male l'avventura di Catalano: Fidelis sconfitta 1-0 a Gravina Decide la rete di Santoro in contropiede nel primo tempo. Quarta sconfitta consecutiva per i biancazzurri
La Fidelis Andria è pronta a ripartire: presentati mister Catalano e il DS Moscelli La Fidelis Andria è pronta a ripartire: presentati mister Catalano e il DS Moscelli Il nuovo tecnico: «Sono contento, voglio ripagare la fiducia della società»
La Fidelis cambia pelle: Catalano nuovo allenatore, ritorna Moscelli come DS La Fidelis cambia pelle: Catalano nuovo allenatore, ritorna Moscelli come DS Il nuovo tecnico, classe '74, guiderà il primo allenamento con la squadra già nella giornata di oggi
Scossa Fidelis: via il tecnico Favarin e il Direttore Sportivo De Santis Scossa Fidelis: via il tecnico Favarin e il Direttore Sportivo De Santis La decisione al termine dell'incontro di questo pomeriggio tra i soci
Fidelis Andria, un altro disastro: il Nardò sbanca 0-1 il "Degli Ulivi" Fidelis Andria, un altro disastro: il Nardò sbanca 0-1 il "Degli Ulivi" Decide il tap-in vincente di Camara nel secondo tempo. Pesante contestazione dello stadio
La Fidelis torna al "Degli Ulivi": caccia alla vittoria contro il Nardò per allontanare la crisi La Fidelis torna al "Degli Ulivi": caccia alla vittoria contro il Nardò per allontanare la crisi Giancarlo Favarin nel pre-gara: «Importante il confronto in settimana. Ci aspetta un derby delicato»
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.