Luca D'Angelo
Luca D'Angelo
Calcio

Fidelis, D'Angelo «Giocare le ultime sette gare con il sangue agli occhi»

Il tecnico azzurro vuole tornare al successo nella trasferta di Melfi

Accantonato il pareggio nel derby contro il Monopoli, in casa Fidelis Andria il pensiero è rivolto alla sfida di domani sul terreno dell'Arturo Valerio di Melfi. La gara contro il team lucano, impelagato in zona play-out, è di vitale importanza per la formazione di Luca D'Angelo che in caso di risultato positivo potrà vivere più serenamente le imminenti festività pasquali, ma sopratutto avvicinerebbe in maniera quasi definitiva l'obiettivo salvezza. Nel pre-gara del giovedì Santo a parlare è come di consueto Luca D'Angelo che analizza la prestazione dei suoi ragazzi nel derby contro il Monopoli e invita gli stessi a giocare queste sette restanti gare dando il 100%.

«La prestazione contro il Monopoli - spiega D'Angelo - dal punto di vista tattico e dal punto di vista della voglia e della concentrazione è stato ottimo, mentre dal punto di vista tecnico abbiamo fatto più fatica perchè un po il campo non era nelle condizioni migliori, un po la disposizione del Monopoli che essendo molto stretto e corto negli ultimi 40 metri ci ha costretto a fare parecchi errori. Però il punto alla fine va bene perchè noi partite così in altre circostanze le abbiamo perse, abbiamo creato quelle tre-quattro occasioni per vincerla. Tutti i giornali hanno dato a Pisseri 7 o più in pagella, ciò vuol dire che gli abbiamo messi in grande difficoltà, mentre loro non hanno mai praticamente tirato in porta. Dovevamo cercarla di vincere è vero, ma è importante non averla persa. Quando mancano sette partite - continua il tecnico abruzzese - sai che sono tutte da giocare alla morte e noi domani dobbiamo fare punti assolutamente perchè ne abbiamo bisogno. La classifica dice che abbiamo 35 punti però ce ne vogliono di più per raggiungere la nostra salvezza e perciò già da domani dobbiamo cercare assolutamente di fare punti. I giocatori hanno recuperato tutti la condizione - conclude D'Angelo - a parte Piccinni e Ferrero che non sono convocati gli altri possono tutti giocare dall'inizio».
  • Lega Pro
  • Fidelis Andria
  • Melfi Calcio
Altri contenuti a tema
Nuovo volto per la Fidelis, arriva l'attaccante David Yeboah Nuovo volto per la Fidelis, arriva l'attaccante David Yeboah Chiuso il mercato in uscita con le partenze di Di Filippo e Della Corte
Notte fonda per la Fidelis a Bitonto, la capolista dilaga 4-0 Notte fonda per la Fidelis a Bitonto, la capolista dilaga 4-0 Derby senza storia: a segno Vacca, Lattanzio, Piarulli e Lomasto
Iannini, Stranges, Piperis, Forte e Volzone: quattro ritorni e un volto nuovo per la Fidelis Andria Iannini, Stranges, Piperis, Forte e Volzone: quattro ritorni e un volto nuovo per la Fidelis Andria Ieri sera conferenza stampa di presentazione presso l'azienda CAI Industries
Prosegue il mercato in entrata della Fidelis, tornano Iannini e Stranges Prosegue il mercato in entrata della Fidelis, tornano Iannini e Stranges In uscita saluta il centrocampista Dalla Bona
Calciomercato di dicembre, Fidelis Andria attiva tra partenze e arrivi Calciomercato di dicembre, Fidelis Andria attiva tra partenze e arrivi Diverse le operazioni conclude dal DS Fabio Moscelli
La Fidelis si fa raggiungere nel finale: il Sorrento strappa l'1-1 al "Degli Ulivi" La Fidelis si fa raggiungere nel finale: il Sorrento strappa l'1-1 al "Degli Ulivi" Due reti su calcio di rigore: apre Palazzo al 38', risponde Herrera all'84'
Fidelis, contro il Sorrento serve continuità. Catalano: «Squadra in crescita» Fidelis, contro il Sorrento serve continuità. Catalano: «Squadra in crescita» Campani in serie positiva da 10 turni. Fischio d'inizio ore 14.30 al "Degli Ulivi"
Nocerina-Fidelis, tifosi andriesi aggrediti dopo la partita. Società biancazzurra indignata Nocerina-Fidelis, tifosi andriesi aggrediti dopo la partita. Società biancazzurra indignata Alcuni facinorosi locali hanno lanciato pietre e bombe carta, danneggiando un veicolo. Il comunicato della Fidelis
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.