Mondiali di taekwondo
Mondiali di taekwondo
Arti Marziali

Ai Mondiali di Taekwondo in mostra gli atleti di Russia, Ucraica e Corea del Nord

Primo giorno di gare ad Andria: bene anche due italiani che volano ai quarti

Tre elementi meritevoli di una speciale sottolineatura: il clima di sportività che caratterizza le gare, l'elevato livello tecnico della competizione ed il soddisfacente spessore organizzativo garantito dalla Fitsport Italia. Hanno preso il via questa mattina con le prime prove ufficiali i campionati mondiali junior e veteran di taekwondo Itf, in programma al Palasport di Andria (ingresso libero) sino a domenica prossima.

Subito in evidenza gli atleti di Russia, Ucraina e soprattutto Corea del Nord, le superpotenze della disciplina che con ogni probabilità si contenderanno i primi tre posti nel medagliere finale. «Come primo giorno di gare – ha ammesso Ruggiero Lanotte, presidente della Fitsport Italia – possiamo essere moderatamente soddisfatti. Ho visto incontri molto ben interpretati dagli atleti e soprattutto ho avuto occasione di apprezzare la correttezza dei protagonisti, nel pieno rispetto delle regole basilari del nostro sport. Sono convinto che assisteremo ad un grandissimo mondiale sino al termine».

Buone, nel complesso, le prestazioni degli italiani impegnati oggi. Ad esempio, Rossana Delvecchio di San Severo (junior 14-15 anni, cat. -70 kg) e Valerio Rauseo di Ordona (junior 14-15 anni, cat. +75 kg) hanno conquistato l'accesso ai quarti di finale (in programma domani) delle rispettive gare di combattimento. Parecchio sfortunati, invece, gli azzurri nella prova di forme a squadre junior maschile: Antonio Pinto, Francesco Pio Tedeschi, Nicola Sisto, Luca Di Tullio, Nicolò Tancredi e Vincenzo Rocco (riserva) hanno perso di un solo punto la sfida degli ottavi contro gli Stati Uniti.

«Peccato per i nostri – ha ammesso Giuseppe Lanotte, commissario tecnico del Team Italia Taekwondo Itf – ma lo sport è anche questo. Complessivamente tutti i nostri atleti impegnati nella giornata di apertura si sono comportati secondo quelli che sono i loro standard di rendimento. C'è da dire che per molti di loro si tratta della prima esperienza in un contesto così importante. Il fatto di disputare questo mondiale in casa, poi, fa crescere inevitabilmente la tensione. Sono piuttosto contento delle loro prove».
Mondiali di taekwondoMondiali di taekwondoMondiali di taekwondoMondiali di taekwondoMondiali di taekwondoMondiali di taekwondoMondiali di taekwondo
  • Taekwondo
Altri contenuti a tema
Martial arts games, tre ori per il team Ardito di Andria Martial arts games, tre ori per il team Ardito di Andria La pattuglia azzurra ha dominato il medagliere di taekwondo Itf
Martial arts game: ben 62 medaglie per gli atleti della Bat Martial arts game: ben 62 medaglie per gli atleti della Bat Il Team Ardito Andria e Canosa ha conquistato tre ori, un argento e quattro bronzi
Taekwondo, Andria agli International Martial arts games Taekwondo, Andria agli International Martial arts games Tre atleti del team Ardito oggi e domani a Marina di Carrara
Taekwondo, al "Simply the Best" premiate anche società sportive andriesi Taekwondo, al "Simply the Best" premiate anche società sportive andriesi Ottava edizione dell'evento organizzato dalla Fitsport Italia
Taekwondo: i mondiali tornano in Italia nel 2023 Taekwondo: i mondiali tornano in Italia nel 2023 Bene gli atleti della Bat alla rassegna iridata svolta a Plovdiv in Bulgaria
International Challenge Barletta, sugli scudi le società andriesi Federico II di Svevia e Team Ardito International Challenge Barletta, sugli scudi le società andriesi Federico II di Svevia e Team Ardito Valanga di medaglie conquistate nella competizione
Taekwondo, anche Andria all'International Challenge di Barletta Taekwondo, anche Andria all'International Challenge di Barletta La città federiciana vi partecipa con le società Federico II, Team Ardito e Total Body Center
Taekwondo, 18 atleti della Bat in gara agli europei di Rimini Taekwondo, 18 atleti della Bat in gara agli europei di Rimini "Siamo orgogliosi di organizzare nuovamente un campionato d'Europa in Italia dopo i precedenti di Barletta e Andria"
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.