Belle quattro parole

Il lato oscuro dei capelli

Il giusto aggettivo

Estivo e leggero il suggerimento di oggi. Agli uomini piacciono le bionde, ma si sa sposano le brune; le rosse sono sempre fuori serie. D'estate inoltre i raggi solari, il mare, la salsedine e il cloro sono i nemici numero uno delle nostre coccolate fibre capillari. Dal parrucchiere di fiducia, vero terapeuta, motivatore e consolatore dei tempi moderni, la richiesta nasce spontanea: «Voglio i capelli più oscuri!» in alternativa «voglio oscurire i capelli!».

«C'è chi si mette degli occhiali da sole per avere più carisma e sintomatico mistero», questo è sicuramente vero ma lo stesso fascino non si acquisisce con un "oscuro capello" bensì con un capello scuro e deciso. Oscura è la camera degli studi fotografici, oscuro il cielo nuvoloso, oscuro un vicolo, oscura è una stanza buia, un'espressione di un volto triste, un dialogo o un discorso criptico e incomprensibile sono oscuri. Tutto il resto, in particolar modo il colore dei capelli tendente al nero, è scuro: aggettivo più comunemente usato e più idoneo.

Il verbo oscurire poi, non esiste affatto. Nei dizionari compaiono due lemmi: oscurare con il significato, tra gli altri, di rendere buio (riferito al cielo, ad un luogo, alle preoccupazioni che traspaiono su un volto) e scurire che vuol dire appunto far diventare più scuri.

Per tornare all'esigenza iniziale dunque scurire i capelli sarà il segreto del vostro successo!
    © 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.