Vincenza Angrisano, 42 anni, vittima di femminicidio ad Andria
Vincenza Angrisano, 42 anni, vittima di femminicidio ad Andria
Cronaca

Vincenza e i suoi post sui social contro la violenza sulle donne

La tragedia a pochi chilometri da Andria. La sindaca Giovanna Bruno ha interrotto il consiglio comunale appena appresa la notizia

Prima avrebbe ucciso la moglie Vincenza Agrisano, 42 anni, madre di due bambini di 6 e 11 anni e poi avrebbe chiamato il 118 per autodenunciarsi. All'arrivo del 118 gli operatori hanno constato il decesso. La donna pare sia stata ferita da arma da taglio torace e addome. Presente sul posto la psicologa del centro del trauma per la gestione dei figli.

Un destino befferdo, basta considerare che solo qualche giorno fa Vincenza condivideva sulla sua pagina Facebook pensieri contro la violenza sulle donne e solo l'altro ieri quel bellissimo monologo di Paola Cortellesi che racconta come la condanna delle donne stia anche nel vocabolario di italiano senza spesso che noi ce ne possiamo accorgere.

Le notizie che arrivano dalla casetta tra Andria e Corato sono raccapriccianti.

Una telefonata di autodenuncia al 118 mentre di sottofondo si sentono le urla di bambini e la loro disperazione nel vedere la madre riversa a terra, morta a causa delle pugnalate inferte dal loro papà.

Appare incredibile, a pochi giorni dopo la morte di Giulia, denunciare un altro dramma al femminile.
E in tanti si chiedono, si può aver paura a tal punto da denunciare il proprio ex compagno? Si può aver paura a punto che in un momento di rabbia si possa essere ammazzate?

Evidentemente sì! Non conosciamo i fatti, non conosciamo il pregresso sappiamo solo che una cappa di cupezza e di senso di sconfitta profonda sta attraversandotutta la comunità della provincia man mano che la notizia si va spargendo, ormai già sulle cronache nazionale.
  • violenza sulle donne
  • Femminicidio
  • Vincenza Angrisano
Altri contenuti a tema
Gaslighting, ovvero la violenza psicologica: l'invito dell'Arma dei Carabinieri a denunciare Gaslighting, ovvero la violenza psicologica: l'invito dell'Arma dei Carabinieri a denunciare Anche nella Bat personale della Benemerita pronto a raccogliere denunce a tutela delle vittime di violenza di genere
Un mese senza Vincenza Angrisano: una Santa Messa ad Andria in suo ricordo Un mese senza Vincenza Angrisano: una Santa Messa ad Andria in suo ricordo Questa sera, 28 dicembre, nella Chiesa di San Francesco d’Assisi, alle ore 19:00
Il 28 dicembre Santa Messa di trigesimo in memoria di Vincenza Angrisano Il 28 dicembre Santa Messa di trigesimo in memoria di Vincenza Angrisano Sarà celebrata presso la chiesa di San Francesco d'Assisi alle ore 19
La cena solidale di "Amici per la vita" dedicata ai figli di Vincenza Angrisano La cena solidale di "Amici per la vita" dedicata ai figli di Vincenza Angrisano Raccolti oltre 4000 euro da destinare ai bambini di Enza, la donna vittima di femminicidio ad Andria
Il Liceo Scientifico di Andria dedica un’ora delle assemblee di classe alla sensibilizzazione della violenza contro le donne Il Liceo Scientifico di Andria dedica un’ora delle assemblee di classe alla sensibilizzazione della violenza contro le donne Punto essenziale dell'evento è stato il confronto/dibattito sullo scottante tema
"Morte di Dio, morte dell’uomo: perché la morte di Enza non sia vana" "Morte di Dio, morte dell’uomo: perché la morte di Enza non sia vana" Riflessione di don Ettore Lestingi, Presidente CLD
Femminicidio di Enza Angrisano, UdC Andria: «Ci siano più educazione in famiglia e sinergia tra istituzioni» Femminicidio di Enza Angrisano, UdC Andria: «Ci siano più educazione in famiglia e sinergia tra istituzioni» Il gruppo politico cittadino coordinato da Riccardo Frisardi interviene sulla tragedia che ha scosso la comunità
Catena di solidarietà ad Andria per la famiglia di Enza Angrisano e i suoi figli Catena di solidarietà ad Andria per la famiglia di Enza Angrisano e i suoi figli Dalle spese per le esequie a carico dell'impresa funebre Vincenzo Vitale al conto corrente attivato dal Comune
© 2001-2024 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.