piazza Catuma
piazza Catuma
null

Vicenda dehors: "Il dirigente è in ferie e la deliberazione comunale cade nel vuoto"

Unimpresa Bat chiede di correre ai ripari mentre "il centro storico si svuota"

La vicenda dei dehors ad Andria continua a tenere banco. Unimpresa Bat, attraverso il suo presidente Savino Montaruli chiede al più presto di correre ai ripari prima che il centro storico di Andria si svuoti.

"La politica ha fallito, ancora. Dopo l'ineffabile deliberazione del consiglio comunale della città di Andria, che ha approvato un ordine del giorno di "impegno" in seguito alla lettera di diffida alla rimozione dei dehors inviata agli esercenti andriesi, a firma del Dirigente al Settore Sviluppo Economico, ing. Felice Piscitelli con "Diffida alla rimozione immediata delle strutture abusivamente installate sull'area esterna agli esercizi pubblici nelle aree interessate", manca solo qualche giorno alla scadenza di quell'"ultimatum" cioè i quindici giorni concessi per la rimozione, pena la "sospensione dell'attività di pubblico esercizio fino alla rimozione delle cause che hanno determinato la violazione". L'onere di tutte queste verifiche restano a carico della Polizia Municipale.

Premesso che il Dirigente interessato, al quale evidentemente il consiglio comunale di Andria ha voluto direttamente rivolgersi invitando il suo Ufficio "ad autorizzare l'installazione dei dehors fino al 31.12.2018 a tutti gli esercizi commerciali che ne hanno fatto domanda", cosa che ad oggi non è ancora avvenuta, è in ferie sin dal giorno dopo quel consiglio comunale o forse anche prima di allora e ci resterà per l'intera settimana corrente quindi oltre il termine ultimo per firmare quelle "autorizzazioni richiesta dal C.C.", cosa accadrà fra qualche giorno ad Andria?
Si parlerebbe di una posizione conciliante ma che potrebbe riguardare unicamente l'Ambito "3" quindi corso Cavour, la parte di Viale Crispi interessata ma per le quasi venti strutture ubicate nel Centro Storico nulla di nulla, pare.
Il caso dunque impera in un pressoché totale silenzio con la stagione estiva incominciata e gli esercenti lasciati da soli e in solitudine distratti dal loro lavoro di programmazione e concentrati ad inseguire i capricci dell'Amministrazione comunale, i silenzi della Soprintendenza e il timore che i Vigili Urbani intervengano drasticamente da un momento all'altro con l'ulteriore preoccupazione di tenere sempre sotto controllo la situazione, informando costantemente i propri legali per evitare anche conseguenze non solo sul piano amministrativo e qui le cose diventerebbero non solo più gravi ma drammatiche", conclude Savino Montaruli.
  • unimpresa bat
  • centro storico andria
  • Savino Montaruli
  • dehors
Altri contenuti a tema
Dehors, sospeso il regolamento. Il Tar accoglie ricorso Dehors, sospeso il regolamento. Il Tar accoglie ricorso Il 18 novembre dell'anno prossimo udienza nel merito
Centro storico e musica: sarà possibile trovare una intesa? Centro storico e musica: sarà possibile trovare una intesa? Il Comitato residenti del centro storico espone il proprio punto di vista dopo le ultime prese di posizione
Vicenda dehors, Tufariello attacca Matera: "Nessun trionfalismo nella comunicazione istituzionale" Vicenda dehors, Tufariello attacca Matera: "Nessun trionfalismo nella comunicazione istituzionale" Per il Commissario prefettizio: "Lungi dall’esibire fatui “trofei” si è inteso semplicemente rendere noto quanto deciso dal Giudice"
Il Tar Puglia sui dehors decide per la rimozione di quelli di corso Cavour e piazza Imbriani Il Tar Puglia sui dehors decide per la rimozione di quelli di corso Cavour e piazza Imbriani Respinta la sospensiva chiesta da cinque esercenti attività commerciali
Montaruli: "L'associazione provinciale indipendente Unimpresa non aderisce più a quella nazionale" Montaruli: "L'associazione provinciale indipendente Unimpresa non aderisce più a quella nazionale" L'esponente sindacale rammaricato di questa decisione
La giunta di Unimpresa nazionale risolve il rapporto associativo per Unimpresa Bat La giunta di Unimpresa nazionale risolve il rapporto associativo per Unimpresa Bat "Savino Montaruli e/o altri non potranno più parlare a nome e per conto di Unimpresa"
Unimpresa: venerdì 1° novembre, mercati regolari in Puglia Unimpresa: venerdì 1° novembre, mercati regolari in Puglia Montaruli :"E' stato un lavoro faticosissimo per garantire pari opportunità agli ambulanti spesso emarginati dei loro diritti"
E' scontro ad Andria sulla fornitura dei libri di testo E' scontro ad Andria sulla fornitura dei libri di testo Montaruli, (Unimpresa Bat) critica alcune dichiarazioni rese nei giorni scorsi da Confcommercio
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.