Avvocati
Avvocati
Cronaca

Ultime fasi per il processo "Giustizia svenduta": l'accusa chiede 19 anni e dieci mesi per l'ex Gip Nardi

La sentenza del Tribunale di Lecce è attesa per lunedì 16 novembre

Ha avuto termine ieri, 11 novembre la discussione dei pubblici ministeri dinanzi al Tribunale di Lecce, nell'ambito del processo sulla "Giustizia svenduta" nel quale, tra gli altri, è imputato l'ex Gip del Tribunale di Trani Michele Nardi.

L'udienza, cominciata nella giornata di martedì 10 novembre, si è conclusa ieri con la requisitoria dei pubblici ministeri della Procura salentina.

Pesantissime le richieste da parte della pubblica accusa: per l'ex Gip Michele Nardi sono stati richiesti 19 anni e 10 mesi di reclusione; 10 anni e 8 mesi per l'ispettore di Polizia Vincenzo Di Chiaro, 6 anni e 4 mesi per l'avvocato Simona Cuomo, 5 anni e 6 mesi per Gianluigi Patruno e 4 anni e 3 mesi per Savino Zagaria.

Chiesti dalla pm Roberta Licci anche la confisca di beni per 2,1 milioni di euro; 1, 3 milioni per di Di Chiaro, 1,7 milioni per Zagaria, di circa 2,1 milioni per la Cuomo e 284mila euro per Patruno. Sono attese per oggi, giovedì 12 novembre le repliche dei difensori. Gli ultimi a parlare saranno le difese di Michele Nardi e Simona Cuomo. Il tribunale si pronuncerà con la sentenza lunedì 16 novembre.
  • procura della repubblica trani
  • tribunale di trani
Altri contenuti a tema
Procura Trani, Gdf e Agenzia delle Entrate: intesa contro le frodi Procura Trani, Gdf e Agenzia delle Entrate: intesa contro le frodi Protocollo per potenziare la repressione dell'evasione fiscale
Titoli illiquidi venduti da Veneto Banca, il Tribunale di Trani dà ragione a risparmiatori andriesi Titoli illiquidi venduti da Veneto Banca, il Tribunale di Trani dà ragione a risparmiatori andriesi Avv. Michele Coratella: «Sentenza di buon auspicio anche per coloro che hanno acquistato le azioni di Banca Popolare di Bari»
Operazione "On the road": Il Gip di Trani dispone le misure cautelari per gli indagati Operazione "On the road": Il Gip di Trani dispone le misure cautelari per gli indagati Per quattro di questi è stata prevista la custodia in carcere, mentre per 2 andriesi l'obbligo di dimora
Sicurezza ed ordine pubblico nella Bat: impegno bipartisan di Piarulli (M5S) e Caracciolo (Pd) Sicurezza ed ordine pubblico nella Bat: impegno bipartisan di Piarulli (M5S) e Caracciolo (Pd) Dopo le dichiarazioni del Procuratore Nitti: "Il territorio ha urgente bisogno di nuove forze dell'ordine"
Ventola (FDI): "L’allarme del Procuratore Nitti non cada nel vuoto. Provincia Bat nacque per essere incisivi contro il crimine" Ventola (FDI): "L’allarme del Procuratore Nitti non cada nel vuoto. Provincia Bat nacque per essere incisivi contro il crimine" "Un territorio, un popolo, una comunità non progredisce in assenza di sicurezza e giustizia"
Allarme del Procuratore Nitti sulla diffusione del crimine nella Bat: «Contorni di una Provincia depredata» Allarme del Procuratore Nitti sulla diffusione del crimine nella Bat: «Contorni di una Provincia depredata» Non solo furti d'auto ed estorsioni, anche la criminalità nelle campagne è un segnale molto preciso del livello di pericolosità raggiunto
Indagini serrate dei Carabinieri per individuare l'autore del duplice ferimento Indagini serrate dei Carabinieri per individuare l'autore del duplice ferimento Diversi testimoni ascoltati nella caserma di viale Gramsci
Tribunale di Trani: vademecum per udienze e attività giurisdizionali nel periodo di "zona rossa" Tribunale di Trani: vademecum per udienze e attività giurisdizionali nel periodo di "zona rossa" Il decreto emesso dal presidente De Luce a seguito del DPCM e dell'Ordinanza del Ministero della Salute
© 2001-2021 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.