Stop Bombing Gaza
Stop Bombing Gaza
Vita di città

Stop Bombing Gaza: in cento ad Andria per dire no alla guerra

Testimonianze, striscioni e bandiere: evento ieri sera organizzato da SEL

Basta bombe su Gaza: è questo l'obiettivo che si è prefissato l'evento Stop Bombing Gaza svoltosi ieri sera, mercoledì 16 luglio, in centinaia di piazze italiane tra cui quella di Andria ed ispirata da AssoPace Palestina, Rete della Pace e Rete Italiana per il Disarmo. Nella Città di Federico, l'impulso per la realizzazione del sit-in in Piazza Catuma è giunto dal Circolo cittadino di SEL. Circa un centinaio le persone radunatesi spontaneamente per ribadire con forza lo sdegno dinanzi all'immobilismo della comunità internazionale e dell'Onu per quanto sta accadendo tra Israele e Palestina in questi giorni.

Pace è stata la parola ribadita da ogni intervento ma anche rispetto e salvaguardia nonchè esperienze di vita vissuta: è il caso del Prof. Paolo Farina, ormai da anni autore di viaggi studio e formativi in Palestina con i suoi studenti del Liceo Scientifico "R. Nuzzi". La difficoltà di vivere in una striscia di terra, le storie dei bambini, le famiglie dilaniate ma anche la normalità e la voglia di riscatto per un territorio ormai martoriato da guerre continue e disinteresse internazionale. Il racconto delle diverse esperienze è giunto anche direttamente dai ragazzi dell'istituto andriese, autori di Exist is to resist, una pubblicazione realizzata proprio al termine di uno dei viaggi in Palestina. Diversi e vari gli interventi nel corso della serata tutti attorno alla grande scritta Stop Bombing Gaza e ad una bandiera della Pace con i colori dell'arcobaleno.

L'appello degli organizzatori: «Chiediamo che cessino immediatamente il fuoco, le rappresaglie e le vendette di ogni parte; che la politica e la comunità internazionale assumano un ruolo attivo e di mediazione per la fine dell'occupazione militare israeliana e la colonizzazione del territorio palestinese, per il rispetto dei diritti umani, della sicurezza e del diritto internazionale in tutto il territorio che accoglie i popoli israeliano e palestinese; che il governo italiano si attivi immediatamente affinché il nostro Paese e i Paesi membri dell'Unione Europea interrompano la fornitura di armi, di munizioni, di sistemi militari, come pure ogni accordo di cooperazione militare con Israele; che il nostro governo, oggi alla Presidenza dell'Unione Europea, assuma questi impegni con determinazione e coraggio».
Stop Bombing Gaza
  • sel andria
  • stop bombing gaza
Altri contenuti a tema
Referendum, Lomuscio: «Democrazia, vera questione del nostro Paese» Referendum, Lomuscio: «Democrazia, vera questione del nostro Paese» La nota della coordinatrice di Sinistra Ecologia Libertà di Andria
Convegno "Gender", continua la protesta sul Patrocinio comunale Convegno "Gender", continua la protesta sul Patrocinio comunale Arcigay Bat, UAAR Bat e Sel Andria, chiedono un passo indietro al Sindaco
"Contro caporalato ed illegalità": con la CGIL in piazza SEL BAT "Contro caporalato ed illegalità": con la CGIL in piazza SEL BAT Appuntamento per mercoledì 14 ottobre alle 18 in Piazza Castello a Bari
Parcometri, dubbi su aggiudicazione ed assunzioni Parcometri, dubbi su aggiudicazione ed assunzioni Appunti sollevati da Libertà è Partecipazione e SEL
Servizi sociali, Losappio: «Maggiore sicurezza per gli operatori» Servizi sociali, Losappio: «Maggiore sicurezza per gli operatori» Il candidato Sindaco di SEL parla delle politiche per le fasce più deboli
Parcometri, Losappio: «Assunzioni clientelari o trasparenti?» Parcometri, Losappio: «Assunzioni clientelari o trasparenti?» Il candidato a Sindaco per SEL, chiede all'ente le modalità utilizzate
Amministrative 2015, Losappio: «Ora avanti da soli» Amministrative 2015, Losappio: «Ora avanti da soli» Sinistra Ecologia e Libertà esce dalla coalizione di centro sinistra
Amministrative 2015, Sel si sfila dalla coalizione di centrosinistra Amministrative 2015, Sel si sfila dalla coalizione di centrosinistra La decisione dopo i tanti rinvii nella scelta della data delle primarie
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.