auto danneggiata da un cinghiale
auto danneggiata da un cinghiale
Attualità

Salvi grazie alle cinture di sicurezza dopo collisione con un grosso cinghiale

Drammatica esperienza per una coppia di coniugi andriesi di ritorno da Altamura

Drammatica vicenda, finita nel migliore dei modi, quella accaduta ad una coppia di coniugi andriesi di ritorno ieri sera, venerdì 1° novembre, da Altamura, investivi da un grosso cinghiale sulla strada che porta a Corato.

Erano circa le 20:30 quando alcune autovetture, tutte di giovani coppie andriesi, stavano rientrando da Altamura dopo aver passato il pomeriggio nel centro murgiano. L'ultimo veicolo di questa piccola carovana, mentre stava percorrendo la strada che conduce a Corato, improvvisamente è stato colpito da qualcosa di forte e pesante sulla fiancata sinistra.

Era un grosso cinghiale che aveva preso in pieno l'autovettura dopo aver saltato la siepe che costeggia la carreggiata. La freddezza del conducente, che è riuscito a mantenere salda la guida e soprattutto l'avere sia lui che la consorte, seduta al suo fianco, entrambi con le cinture di sicurezza allacciate, hanno permesso di poter raccontare questa vicenda.

Infatti, malgrado i vistosi danni subiti dall'autovettura, una robusta Ford Mondeo e grazie all'esperienza del guidatore, l'auto è rimasta sulla carreggiata pur essendo stata colpita al fianco sinistro dal grosso animale, rischiando di finire fuori strada.

Dopo qualche centinaio di metri, il guidatore è riuscito a fermare l'autovettura ed a constatare i danni subiti: notevoli anche se la macchina è riuscita a riprendere la strada, malgrado il colpo ricevuto al semiasse ed alla ruota anteriore sinistra.

"Dobbiamo ringraziare il buon Dio se oggi possiamo raccontare questa drammatica vicenda, così da averci conservato in vita senza subire alcuna ferita -è stato il primo commento dei due coniugi andriesi, che hanno voluto raccontare questa brutta avventura alla nostra redazione- . E' stato fondamentale in questa vicenda aver indossato le cinture di sicurezza: senza di queste sicuramente saremmo finiti contro i vetri dell'auto e non saremmo qui a raccontare questa vicenda. Il nostro invito è quindi quello di indossare sempre le cinture di sicurezza e di fare sempre attenzione, specie la sera ad attraversare le strade murgiane. Se non avessimo avuto una velocità moderata, avremmo perso il controllo del mezzo, tanto l'urto con l'animale è stato forte".

E dell'animale nessuna traccia, a parte qualche crine lasciato tra le lamiere dell'autovettura danneggiata.
auto danneggiata da un cinghialeauto danneggiata da un cinghialeauto danneggiata da un cinghiale
  • cinghiali
Altri contenuti a tema
Cinghiali sulla Murgia, ennesimo incidente nei pressi di Castel del Monte Cinghiali sulla Murgia, ennesimo incidente nei pressi di Castel del Monte Interviene anche il presidente del Parco Nazionale dell'alta Murgia
In Puglia 310 incidenti stradali nel 2019 per colpa dei cinghiali In Puglia 310 incidenti stradali nel 2019 per colpa dei cinghiali E con si contano i danni arrecati a colture, impianti e materiale aziendale
Per il problema dell'invasione dei cinghiali, Coldiretti chiede il loro abbattimento Per il problema dell'invasione dei cinghiali, Coldiretti chiede il loro abbattimento Ormai i branchi di questi animali sono presenti in maniera sempre più massiccia, sia nelle campagne come nelle città
Emergenza cinghiali, il Parco dell’Alta Murgia illustra le 5 azioni di contenimento Emergenza cinghiali, il Parco dell’Alta Murgia illustra le 5 azioni di contenimento Il piano è stato concordato con Anci, Federparchi, Ispra e Conferenza Stato Regioni
SOS mandorle, corsa contro il tempo per salvarle SOS mandorle, corsa contro il tempo per salvarle La Coldiretti lancia l'allarme. I cinghiali ne sono ghiotti
Brutta avventura per una famiglia andriese: la loro auto finisce contro un cinghiale Brutta avventura per una famiglia andriese: la loro auto finisce contro un cinghiale Di ritorno da Castel del Monte, per fortuna solo tanto spavento e danni limitati alla propria autovettura
Parco Nazionale dell’Alta Murgia e ARIF insieme per la cattura dei cinghiali Parco Nazionale dell’Alta Murgia e ARIF insieme per la cattura dei cinghiali Firmata ieri mattina la convenzione, presso l'Azienda dell'ARIF "Cavone" a Spinazzola
Cattura dei cinghiali nel Parco Nazionale dell'Alta Murgia: presentazione del Piano di Gestione Cattura dei cinghiali nel Parco Nazionale dell'Alta Murgia: presentazione del Piano di Gestione Sono stati montati e già dislocati nel territorio del Parco, 6 "Corral", recinti per la cattura dei cinghiali la cui presenza è sempre più massiccia
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.