Riccardo Frisardi
Riccardo Frisardi
Politica

Riccardo Frisardi (UdC Andria): «Più controlli e sanzioni in vista dei botti di fine anno»

È la richiesta che il gruppo politico cittadino rivolge all’Amministrazione Bruno

In vista dell'imminente Capodanno, il gruppo politico cittadino UdC Andria, coordinato da Riccardo Frisardi, lancia l'allarme su botti e petardi, che evidentemente rappresentano un grande pericolo per la salute delle persone e degli animali, e provocano danni anche a livello ambientale.

«Vorremmo che l'Amministrazione Bruno realizzasse più controlli – dichiara Frisardi –, anche perché sembra che la nostra città abbia cominciato a festeggiare con grossi botti già da novembre. Senza considerare – aggiunge – ciò che accade per compleanni ed eventi vari , in occasione dei quali vengono utilizzati fuochi d'artificio anche per strada, senza parlare dei danni che vengono commessi nei confronti di chiese e monumenti storici di cui gode la nostra città ».

Molte specie animali sono sensibili al disturbo acustico e chi ha un cane in casa conosce bene il terrore che vivono cani e gatti in questi momenti: «Si aggiunga – continua Frisardi – una questione ambientale e di salute pubblica perché i botti generano inquinamento dell'aria con la dispersione di sostanze potenzialmente cancerogene. È, poi, uno spettacolo indecente vedere tutti gli involucri dei petardi abbandonati per strada: non sono altro che rifiuti e inciviltà che i nostri operatori ecologici sono costretti a raccogliere».

Secondo Marco Tondolo, responsabile giovanile dell'UdC Andria, i controlli sono necessari proprio per la fascia più piccola della città: «Spesso – sostiene Tondolo – a rendersi protagonisti di lanci di grossi petardi sono ragazzi e ragazze. Non si rendono conto di maneggiare oggetti pericolosi e fuori dalla loro portata. Anche con controlli più costanti bisognerebbe far capire loro i rischi che corrono».

«Ci sia sensibilità da parte dell'Amministrazione – conclude all'unisono l'intero gruppo –: oltre all'ordinanza e alle disposizioni contro i botti, ci siano controlli e sanzioni per i trasgressori delle norme. Questo potrebbe essere un deterrente e ci permetterebbe di ottenere gli effetti sperati».
  • Comune di Andria
  • botti di capodanno
  • capodanno
  • Udc
  • Riccardo Frisardi
Altri contenuti a tema
IV edizione del Festival della Legalità: l’anteprima da lunedì 20 maggio IV edizione del Festival della Legalità: l’anteprima da lunedì 20 maggio Sindaco Bruno: “Siamo tutti chiamati ad essere testimoni autentici di legalità”
Cronache da Consiglio Comunale: rinviata la mozione sulla trasparenza per l’assegnazione incarichi esterni Cronache da Consiglio Comunale: rinviata la mozione sulla trasparenza per l’assegnazione incarichi esterni La nota del consigliere comunale del M5S, Michele Coratella
All'AndriaMultiservice i sevizi cimiteriali All'AndriaMultiservice i sevizi cimiteriali La nota di Giovanni Vurchio, Presidente del Consiglio Comunale
Residenti di Montegrosso e la rotatoria sulla sp 2: "Si ce l'abbiamo fatta" Residenti di Montegrosso e la rotatoria sulla sp 2: "Si ce l'abbiamo fatta" Il Comitato plaude al successo e ringrazia chi ha operato in questa direzione
“Diverso da chi?”: cerimonia di premiazione del concorso organizzato dal Servizio di Assistenza Scolastica Specialistica “Diverso da chi?”: cerimonia di premiazione del concorso organizzato dal Servizio di Assistenza Scolastica Specialistica Rivolto agli alunni con disabilità grave di scuola statale dell’infanzia, primaria e secondaria di 1° grado del Comune di Andria
I pugliesi (e non solo) amano sempre più l'agriturismo: i dati della Bat I pugliesi (e non solo) amano sempre più l'agriturismo: i dati della Bat Sono state 600mila le presenze registrate negli agriturismi pugliesi nel 2022
Concorso al Comune di Andria per tre funzionari tecnici Concorso al Comune di Andria per tre funzionari tecnici La scadenza è fissata al 23 maggio 2024
Viabilità stradale: pericolo su via Murge, davanti alla scuola "Rodari" Viabilità stradale: pericolo su via Murge, davanti alla scuola "Rodari" Il guardrail posto a protezione del punto di compluvio e spluvio delle acque piovane è completamente danneggiato
© 2001-2024 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.