chiostro San Francesco
chiostro San Francesco
Vita di città

Prime polemiche per una "estate andriese" partita in ritardo e senza il coinvolgimento di associazioni cittadine

Le osservazioni del consigliere regionale Zinni, sulla decisione del Commissario Tufariello e sul costo complessivo degli eventi in programma

La decisione del Commissario Tufariello di dar vita da fine agosto e per un mese ad un calendario di eventi culturali e cinematografici per la città di Andria, una tardiva "estate andriese", sta provocando alcune critiche da parte del mondo politico locale.
Due determinazioni dirigenziali, pubblicate sull'albo pretorio del Comune di Andria, la n. 2528 del 21 agosto 2019 e la seconda, la n. 2544 del giorno successivo, impegnano una cifra complessiva, poco meno di 20 mila euro, per una serie di eventi culturali e cinematografici, da realizzarsi nell'ambito di una c.d. estate musicale andriese.

Ebbene, è il consigliere regionale Sabino Zinni, capogruppo della lista Emiliano Sindaco di Puglia a muovere delle osservazioni circa questi due provvedimenti, per altro assegnati a due associazioni culturali non facenti parte del vasto mondo associazionistico cittadino:

"Stamattina apprendiamo con piacere che ci sarà una "Estate andriese"... a settembre.
Apprendiamo anche che verranno sborsati dal Comune circa 20 mila euro, e destinati alle 2 associazioni che organizzeranno gli eventi.

Visto quanto appreso è impossibile non farsi però qualche domanda.

Come sono state scelte le associazioni coinvolte? Perché a quanto sembra non v'è traccia di un avviso pubblico a riguardo. Trattandosi di una serie di eventi sarebbe stato doveroso, spero si possa far chiarezza su questo punto.

Visto che l'estate ormai volge al termine, non sarebbe stato meglio evitare di usare quei soldi per una rassegna tardiva e invece destinarli a qualche debitore del Comune che attende i suoi soldi da mesi o anni?

Se proprio si voleva dar vita a un'azione così, non sarebbe stato un bel segnale incoraggiare un'esperienza come "A misura Duomo", o altre simili, ossia una manifestazione in cui enti privati andriesi si sono rimboccati le maniche autonomamente per evitare che il centro storico morisse del tutto d'estate?

Il mondo dell'associazionismo andriese è variegato e molto attivo sia in ambito culturale che artistico: perché non dare spazio in primis ad esso?",
conclude il suo intervento il consigliere regionale Sabino Zinni.
  • Comune di Andria
  • Chiostro di San Francesco
  • Sabino Zinni
  • gaetano tufariello
  • Estate
Altri contenuti a tema
Coronavirus: dalla Regione 311 mila euro ad Andria per sostegno nuclei familiari bisognosi Coronavirus: dalla Regione 311 mila euro ad Andria per sostegno nuclei familiari bisognosi Complessivamente lo stanziamento ammonta per tutti i Comuni pugliesi a € 11.500.000
Coronavirus, Emergenza Alimentare: le precisazioni dalla gestione commissariale Coronavirus, Emergenza Alimentare: le precisazioni dalla gestione commissariale Sui moduli elencati dati su cui verrà fatta valutazione. Situazione del contagio sotto controllo
2 Sostegno "Emergenza alimentare", ad Andria lunghe code di cittadini davanti agli uffici comunali Sostegno "Emergenza alimentare", ad Andria lunghe code di cittadini davanti agli uffici comunali Criteri di assegnazione poco chiari, il risultato è un assembramento di persone che chiedono spiegazioni
Nespoli (F.I.): "Quali i criteri previsti per l'assegnazione del sostegno per l'emergenza alimentare ad Andria?" Nespoli (F.I.): "Quali i criteri previsti per l'assegnazione del sostegno per l'emergenza alimentare ad Andria?" Lo chiede l'ex consigliere azzurro Antonio Nespoli in un post
Coronavirus: Regione Puglia, Protezione civile e Comune di Andria, numerose le campagne di donazione Coronavirus: Regione Puglia, Protezione civile e Comune di Andria, numerose le campagne di donazione Molte sono state anche le donazioni di attrezzature utili che sono arrivate alle diverse aziende ospedaliere o Asl
Coronavirus, sostegno emergenza alimentare alle famiglie: in distribuzione modello autocertificazione Coronavirus, sostegno emergenza alimentare alle famiglie: in distribuzione modello autocertificazione In allegato al comunicato. Poi dovrà essere inviato a sociosanitario@cert.comune.andria.bt.it 
Coronavirus, aiuti alle famiglie indigenti, ad Andria procedure in via di definizione Coronavirus, aiuti alle famiglie indigenti, ad Andria procedure in via di definizione La gestione delle richieste avverrà esclusivamente attraverso mail, telefono e messaggistica
Covid-19, Sabino Zinni: ”Giù le mani dal personale sanitario” Covid-19, Sabino Zinni: ”Giù le mani dal personale sanitario” “Stiamo assistendo allo svilupparsi di forme di sciacallaggio. Cose da cui dobbiamo difenderci”, sottolinea il consigliere regionale
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.