Comune edilizia incontro
Comune edilizia incontro
Enti locali

Piano Casa ed Edilizia Sostenibile

L'incontro di ieri per fare il punto e promuoverne l'attuazione. Confronto tra ordini professionali organizzato dal S.U.E.

Ha registrato una notevole partecipazione l'incontro su Piano Casa ed Edilizia Sostenibile, svoltosi ieri nel Chiostro di S. Francesco. Il confronto tra ordini professionali, promosso dallo Sportello Unico per l'Edilizia del Comune di Andria, è stato utile per fare il punto e presentare le iniziative che l'ente comunale ha inteso adottare al fine di rendere più efficace uno strumento legislativo, il cosiddetto Piano Casa appunto, introdotto nel 2009 e recepito dalle amministrazioni locali, che stenta, tuttavia, a perseguire gli obiettivi prefissati dal legislatore.

Come ha ricordato l'assessore Luigi Di Noia, infatti, nella città di Andria sono stati pochissimi i cittadini che, ad oggi, hanno fatto ricorso a questo strumento, a causa di vincoli stringenti, i quali, di fatto, rendono poco agevole la sua attuazione. Da qui, la necessità di esplicitare alcune premialità previste dal Piano (riduzione degli oneri per gli standard, delocalizzazione degli stessi, riduzione delle tasse e degli oneri per coloro i quali prediligono acquistare e costruire mediante il Protocollo Itaca o forme di Edilizia Sostenibile), per stimolare e incentivare i cittadini, anche culturalmente, ad un diverso approccio verso il settore dell'edilizia locale, segmento dell'economia in affanno e tuttavia irrinunciabile fattore di crescita e riqualificazione della città.
6 fotoPiano Casa ed Edilizia Sostenibile
Piano Casa ed Edilizia SostenibilePiano Casa ed Edilizia SostenibilePiano Casa ed Edilizia SostenibilePiano Casa ed Edilizia SostenibilePiano Casa ed Edilizia SostenibilePiano Casa ed Edilizia Sostenibile
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.